20.5.08

2007/08 - BILANCIO STAGIONALE/2a parte

AGOSTO
Il campionato parte nel migliore dei modi: il nuovo City targato Shinawatra-Eriksson espugna Upton Park, battendo il West Ham 2-0. Subito a segno due nuovi acquisti, Rolando Bianchi e Geovanni. Il mese di agosto si rivela poi molto positivo per i ragazzi di Sven: vittoria contro il Derby County (1-0) con prima rete stagionale del nuovo enfant-prodige del centrocampo Michael Johnson e vittoria clamorosa contro lo United di Alex Ferguson (1-0)! Il derby è nostro grazie ad un’altra rete del brasiliano Geovanni ed è ancora più bello perché i Red Devils sprecano una quantità industriale di palle gol. Purtroppo nell’occasione si sfascia i legamenti il nuovo attaccante Valeri Bojinov e come quasi regolarmente accade in Inghilterra, i tempi di recupero per infortuni di questo genere sono 10 volte più lunghi che nel resto d’Europa! Dopo 3 giornate comunque siamo primi (!) e passiamo il turno in League Cup grazie ad una vittoria ad Ashton Gate contro il Bristol City (2-1 con reti di Mpenza e Bianchi), dopo aver ampiamente tenuto testa all’Arsenal fuori casa per il quarto turno di Premier League (0-1).
SETTEMBRE
Il City soccombe a Blackburn (0-1 e seconda sconfitta consecutiva in campionato) ma si riprende prontamente battendo il temibile Aston Villa con nuova segnatura di Johnson (1-0). Si resta sempre nelle parti nobili della classifica dopo l’emozionante pareggio di Craven Cottage contro il Fulham (3-3 con doppietta del fenomenale Martin Petrov) e il mese si chiude con quella che a mio avviso è stata la più bella prestazione della stagione. Il 29 settembre ospitiamo il Newcastle di Sam Allardyce e lo strapazziamo con una partita ‘monstre’ di tutta la squadra (3-1, Petrov, Mpenza, Elano) ed in particolare di Elano Blumer, vero e proprio nuovo idolo della folla citizen, subito accostato al magico Gio Kinkladze. In città si sprecano le magliette con il numero e l’immagine del talento brasiliano che trascina, insieme al fiammante Martin Petrov, il City ad una vittoria memorabile con la chicca di una delle punizioni più belle degli ultimi 30 anni di calcio! Eriksson si sbilancia, sottolinea che la squadra migliorerà ulteriormente e annuncia che questo è solo l’inizio: purtroppo resteranno solo parole. Nel frattempo Samaras ci consente di eliminare il Norwich City (1-0) nella League Cup con una fatica incredibile: ma perché il City soffre sempre così tanto nelle Coppe?!?
OTTOBRE
Due vittorie casalinghe (e sono 6 di fila in Premier!) contro Middlesbrough (3-1 con due reti di Elano) e Birmigham City (1-0, ancora il brasiliano), sacco al Reebok Stadium di Bolton con ennesima rete di Elano e nuovo passaggio del turno in League Cup! Il City, pur giocando a sprazzi e dando la sensazione di raccogliere un po’ di più di ciò che effettivamente merita sul piano del gioco, si mantiene ben ancorato al vertice della Premier. Il 27 ottobre scendiamo a Stamford Bridge con grande entusiasmo e grande convinzione ma veniamo umiliati dal Chelsea (0-6). Non sarà l’ultima disfatta della stagione…Rolando Bianchi è scomparso ed Eriksson sembra privilegiare un sistema di gioco che non preveda la presenza del bomber bergamasco. Gli viene preferito Mpenza e a dir la verità questa è una delle incomprensibili scelte di SGE in questa stagione: certo Bianchi non è Drogba ma certo Mpenza non vale Bianchi! Il manager svedese imposta la squadra con un 4-5-1 e l’attaccante, che tatticamente deve essere di peso là davanti, è Mpenza. Misteri della fede…
NOVEMBRE
Solo tre partite nel mese di novembre. Due vittorie casalinghe (e 8!) contro il Sunderland dell’infame ed indegno Roy Keane (battuto 1-0 con rete del ritrovato Stephen Ireland) e contro il Reading (2-1). Nel mezzo prezioso e sofferto pareggio fuori casa (0-0) contro il Portsmouth degli ex James e Distin.
DICEMBRE
Tradizione vuole che in Inghilterra si giochi ogni giorno nel mese finale dell’anno! Il nostro City affronta ben 7 incontri. Il bilancio è più o meno negativo. C’è una sconfitta contro gli Spurs da registrare, in Premier: 1-2 con rete del ritrovato Bianchi di testa. Purtroppo il 18 dicembre veniamo poi per l’ennesima volta eliminati in League Cup: ancora una volta è il Tottenham a farci fuori espugnando comodamente Eastlands (2-0) nonostante essere rimasto in inferiorità numerica per buona parte della gara. Sono ormai troppi anni che i blues non si qualificano almeno per una semifinale, di qualsiasi Coppa. La delusione è enorme. In campionato l’unica vittoria è quella casalinga contro il Bolton, (4-2 con reti di Bianchi, Vassell, Etuhu ed un autogol) e nona vittoria consecutiva in casa) per il resto pareggi in trasferta (Wigan 1-1; Aston Villa 1-1) e pareggi casalinghi (Blackburn 2-2; Liverpool 0-0) dopo Natale.

1 commento:

D Entertainment ha detto...

trong lòng liền cao hứng không thôi, tất cả đối với độc khí này đã bị tổn thương khá nhiều.

Kế tiếp Nhạc Thành không quên mỗi ngày bảo Khiếu Thiên Hổ, Tử Điện Mãng và Yêu Cơ đi thu thập Thông Thiên THử.
đồng tâm
game mu
cho thuê phòng trọ
cho thuê phòng trọ
nhac san cuc manh
tư vấn pháp luật qua điện thoại
văn phòng luật
số điện thoại tư vấn luật
dịch vụ thành lập doanh nghiệp
http://we-cooking.com/
chém gió
Mãi đến ngày thứ chín mọi người đã tới dãy núi phía trước, đi tới một bình nguyên rộng lớn, mấy ngày nay mọi người không gặp bất kỳ thứ gì nguy hiểm, nhưng mà cũng có chút phiền phức, trong đó bị hai con lục giai ma thú đánh lén, hai con ma thú này tuy không cường hãn bằng Thông Thiên Thử nhưng có thiên phú cũng đặc biệt, một con bị Yêu Cơ giết chết, một con thì chạy trốn.

Đến ngày thứ bảy, Thông Thiên Thử đã biệt dánh cho tơi bời, Vô Thượng Chân Hỏa cũng đốt trụi lông, nếu tiếp tục bị đánh chỉ sợ nó chết mất.

Cho tới bây giờ, Thông Thiên Thử mới biết mình đã phạm phải một sai lầm ngu xuẩn, ngàn lần không nên làm như vậy, không nên báo thù.

- Khiêu Thiên hổ, Tử Điện Mãng, Yêu Cơ các ngươi tạm tiến vào thu thập Thông Thiên Thử rồi chúng ta lên đường.

- Vâng.