25.6.08

ORA BASTA

Capisco la voglia del board di ingaggiare un 'brand' come Ronaldinho per espandere il nostro marchio in giro per il mondo, per accrescere la nostra visibilità sui mercati emergenti e la nostra potenzialità tecnica. Ma che il club della città di Manchester debba subire questo 'tira e molla' da parte di un viziato protagonista della pedata, cui non bastano 180.000 sterline alla settimana per firmare per il City, sinceramente non è accettabile. Viene? Benissimo! Non vuole venire? Pazienza, mi dispiace molto, sarebbe stato bello ma ora basta! Se la tira troppo. Vada al Milan, al Chelsea o dove cavolo gli pare. Noi dobbiamo pensare al nostro futuro. Non possiamo perdere altro tempo. Quanto sono lontani i momenti in cui il Re, Diego Maradona, firmava per il Napoli incurante della storia e della presunta nobiltà!!! Ronaldinho non è Maradona, non ha il carattere dell'argentino, non ha voglia di contribuire a rendere grande il City. Ok, se ne stia a casa sua. Ce ne faremo una ragione.

6 commenti:

Blue ha detto...

Io sono d'accordo.
Kuspide cosa ne pensi?

Kuspide ha detto...

Purtroppo in questo caso devo dissentire. Non credo sia realistico pensare di ingaggiare un giocatore del livello (almeno economico, senza entrare nel discorso tecnico) di Ronaldinho senza intavolare una trattativa serrata, prevedere clausole, compromessi, ripensamenti, fughe di notizie, e così via.
Per arrivare ad un nome dall'eco così altisonante le difficoltà e le tempistiche lunghe vanno messe in conto.
Senza contare che molto di quello che leggiamo potrebbe essere frutto della fantasia dei giornalisti.

Blue ha detto...

Aggiungo inoltre che non vorrei che questa operazione ci distogliesse dagli altri obiettivi, magari più raggiungibili. Non vorrei rimanere con un pugno di mosche in mano!

Kuspide ha detto...

Mi risulta fra l'altro che Maradona al Napoli arrivo dopo un anno difficile, in cui giocò davvero poco. I rapporti con società e tifoseria erano decisamente deteriorati dalle ultime "cassanate" del pibe (vedi rissa con Goicoechea colpevole di avergli provocato un infortunio grave qualche mese prima) e comunque la trattativa fu lunga e difficile (Ferlaino non aveva un euro ai tempi, fece carte false per garantire il pagamento al Barca).
Ci vuole pazienza per arrivare a certi obiettivi.

P.S.: Non è detto che non si possa portare avanti altre trattative in parallelo, nel frattempo.

Blue ha detto...

Spero che tu abbia ragione.
Ma la frustrazione di non vedere neanche un acquisto mi pesa.
Aspettiamo speranzosi....

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Kuspide in realtà ha ragione! Questo tipo di trattativa va SEMPRE per le lunghe. E' che non sopporto essere snobbato da un giocatore, pur fenomenale, come Ronaldinho. A Blue dico di avere pazienza: le trattative in parallelo le stiamo portando avanti di sicuro. Si tratta solo di concludere!