25.8.08

EPL 2 - CITY 3-0 WEST HAM


Bellissimo! Pomeriggio bellissimo! Il City ieri pomeriggio ci ha regalato una splendida prestazione ed una grande vittoria contro un West Ham mai in partita, annichilito dalla prestazione dei nostri prodi, artefici di un debutto coi fiocchi davanti al pubblico del City of Manchester Stadium. Ci voleva. Per la classifica, per il morale, per l’ambiente. Inutile sottolineare l’importanza che rivestiva la partita di ieri (debutto casalingo in Premier, tra l’altro): dopo dieci giorni tipicamente city, tra problemi societari, infortuni, polemiche sul mercato e sfiducia all’ennesima potenza, battere gli Hammers significava tirare il fiato, guadagnare fiducia e determinazione per affrontare i prossimi impegni ed in particolare la trasferta in Danimarca per il second leg del preliminare di Uefa contro il Midtjylland. I ragazzi ce l’hanno fatta con un rotondo 3-0 siglato dalla rete di Daniel Sturridge e da una doppietta dell’elettrico Blumer Elano.
Mark Hughes ha introdotto subito delle novità rispetto alla trasferta del Villa Park: schema base 4-2-3-1 che diventava 4-4-1-1 in fase difensiva. Hart tra i pali, linea difensiva con Corluka-Richards-Ben Haim-Ball, Johnson ed il nuovo acquisto Kompany al centro del centrocampo a fare filtro e a dare il là per ripartire, tre uomini di classe come Ireland-Elano-Petrov dietro l’unica punta e cioè Daniel Sturridge, l’ennesimo talento partorito dall’Academy di Jim Cassell. Quindi Ball, Kompany, Ireland e Sturridge al debutto stagionale in Premier League dal primo minuto. Molti hanno richiamato la mano di Eriksson pensando alle disposizioni tattiche dello scorso anno ma in realtà credo che al momento questo sia l’unico schema veramente efficace per valorizzare le potenzialità tecnico-tattiche dei nostri giocatori, in attesa magari di acquistare altri giocatori e concederci nuove opzioni tattiche. Si sono infortunati quasi tutti gli attaccanti e quindi Sparky punta sul mettere in campo il numero più alto di centrocampisti di classe e creativi per supportare la punta centrale. Elano in particolare sembra gradire molto la posizione perché praticamente liberato di quasi tutte le briglie tattiche con Ireland e “Beep Beep” Petrov a ripiegare in fase di non possesso. I ragazzi hanno preso in mano immediatamente la gara, giostrando la palla con ritmi necessariamente non troppo alti, dati i tempi. Il West Ham semplicemente non è esistito, non ha creato neanche il solletico dalle parti di Hart perché i centrocampisti hanno fatto un filtro eccezionale con Kompany, arrivato da pochi giorni, sugli scudi, pronto ad arpionare qualsiasi pallone nei paraggi ed a organizzare insieme al vivo Michael Johnson le cosiddette ripartenze. I due centrocampisti centrali a turno hanno innescato i tre davanti oppure hanno chiamato a salire ora Ball ora Corluka mostrando di saper variare le trame per mettere in difficoltà gli ospiti. Nella prima fase abbiamo creato almeno tre palle gol. Prima una grande mischia in area con ripetuti tentativi dei nostri prima della traversa su tiro di Ben Haim deviato da Callum Davenport. Pochi minuti dopo Martin Petrov ha lasciato fermo il portiere Green con una punizione magistrale di prima intenzione che è sbattuta sul palo ed è uscita. Infine azione corale e splendido tiro di Johnson ben neutralizzato dal ‘keeper londinese. Già in parità numerica abbiamo dimostrato di essere padroni del match. Ovviamente una svolta è arrivata al 38° minuto: dopo una fallo di mano ed una brutta entrata su Johnson, Mark Noble è stato espulso giustamente dall’arbitro Webb per doppia ammonizione. Giunto l’intervallo si è avuta la sensazione di non aver raccolto quanto seminato.
All’inizio della ripresa il gioco si è fermato per quasi otto minuti per un incidente occorso al nostro fenomeno Micah Richards: il centrale scontrandosi con il compagno Ben Haim ha riportato un trauma cranico per il quale è stato necessario l’intervento dei paramedici, il blocco totale del collo e l’applicazione dell’ossigeno. Dopo la corsa al Manchester Royal Hospital Micah è stato dimesso. L’infortunio lo terrà fuori dai campi di gioco per un po’ ma non è così grave come sembrava.
Hughes lo ha sostituito con Didi Hamann spostando il duttile Vincent Kompany dietro accanto a Ben Haim (ecco la versatilità tanto invocata da Sparky!) Dopo una prolungata pressione ecco i tre gol che hanno chiuso la partita.

1-0, minuto 65
Martin Petrov ha scambiato il pallone con Daniel Sturridge sull’out sinistro ed ha crossato al centro. Sul rinvio sbilenco del difensore il talentino, nipote del grande Dean Sturridge, ha controllato benissimo la palla nel cuore dell’area hammer ed ha scaraventato la sfera in porta. Partita sbloccata e grande gioia per il bimbo che così tanto bene si era mosso nel primo tempo.

2-0, minuto 70
Grande trama sull’out destro questa volta con Corluka ad innescare Stephen Ireland, fin lì il più efficace dei centrocampisti, che ha controllato alla grande ed ha messo in mezzo a testa alta per l’accorrente Elano, bravo a gestire la palla e metterla dentro di precisione nell’angolo alla destra di Green. Partita finita.

3-0, minuto 76
Ancora il trio Corluka-Ireland-Elano a confezionare una bellissima triangolazione sulla destra fino al semplice tocco del brasiliano che ha depositato la palla nella rete per la terza volta! Che goduria!
Dopo 10 minuti di recupero Webb ha fischiato la fine dando il là ai festeggiamenti del pubblico e della dirigenza: Dr. Thaksin era seduto vicino a Garry Cook nel Directors’Box, contrariamente a quanto previsto. Infortuni a parte, unica nota negativa il pubblico pagante: solo 36.000 spettatori. Pochi.

Man City: Hart, Corluka, Richards (Hamann 54), Ben-Haim, Michael Ball, Ireland, Kompany, Johnson, Petrov (Etuhu 77), Elano (Evans 77), Sturridge. Subs Not Used: Schmeichel, Garrido, Gelson, Caicedo.
Goals: Sturridge 65, Elano 70, 76.
West Ham: Green, Behrami, Davenport, Upson, Neill, Faubert, Noble, Parker, Etherington (Boa Morte 74), Ashton, Cole (Sears 31), Sears (Mullins 46). Subs Not Used: Lastuvka, Reid, Bowyer, Spence.
Sent Off: Noble (38).
Booked: Behrami, Noble.
Att: 36,635
Ref: Howard Webb (S Yorkshire).

Voti.

HART – sv – Mai chiamato in causa.
CORLUKA – 6,5 – Distratto nel primo tempo ma molto incisivo nella ripresa con i due assist.
RICHARDS – 7 – Ashton non si vede mai.
BEN HAIM – 7 – Vedi Richards.
BALL – 6 – Prestazione buona per lui. Fisicamente più presente di Garrido.
JOHNSON – 7 – Grande continuità di rendimento nel match. Sempre attivo.
KOMPANY – 7 – Grande debutto. Efficacissimo sia in mezzo che in difesa.
IRELAND – 7,5 – Due assist, una minaccia continua per gli Hammers. Grande abilità tecnica.
ELANO – 7 – Meno incisivo di Ireland ma pronto in area di rigore.
PETROV – 6.5 Un assist ma leggermente meno devastante del solito.
STURRIDGE 8 – Per il gol determinante, per l’età e per i movimenti.

HAMANN – 7 – Grande presenza fisica. Ha sbloccato il pressing nella ripresa.
ETUHU – sv – Pochi minuti e poi esce per infortunio
EVANS – sv – Ingiudicabile.

6 commenti:

Blue ha detto...

Grande!!!
Era una partita fondamentale. La partita coi danesi, il debutto in campionato col Villa e la situazione di Frank avevano portato ad una situazione molto pericolosa.
Speriamo!

Kuspide ha detto...

Una settimana intera di prese per il culo al mio grande amico tifoso del West Ham... ...non ha prezzo!
Grazie ragazzi!

rio14 ha detto...

C'è da dire che è stata una bella partita, i 3 gol hanno fatto bene soprattutto al morale... Serviranno ragazzi carichi Giovedì, quando dovremo assolutamente ribaltare il risultato!! A proposito, sapete se la mostrano in tv? O ancora streaming su internet??

Matteo ha detto...

Finalmente un pò di luce......Hammers stritolati in carrozza. Buona qualità di gioco, raramente vista la passata stagione. L'impressione è che Hughes abbia più idee del sempre mio amato Svennis. Ottimo debutto di Kompany, soprattutto in personalità. Prima dell'incontro l'ho visto incitare i compagni come fosse un veterano. Speriamo di aver imboccato la strada della serenità.....

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Per Rio14: intanto grazie della tua seconda visita! E'un piacere vedere crescere il numero dei tifosi del City in Italia. La partita la faranno vedere sicuramente in streaming ed aspetto solo la conferma del sito.
A domani per notizie più precise!
C'mon you blues!!!

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) ha detto...

Ripartire dal Coms,cosi è stato ed alla grande..anche con Noble in campo sono convinto che il City l'avrebbe spuntata