31.8.08

EPL 3 - SUNDERLAND 0-3 CITY


Il copione di questa partita è stato scritto da uno di noi...da uno qualsiasi dei blues sparsi per il mondo. L'ultima settimana ci ha regalato grandi emozioni e ci ha restituito un club in salute, in campo e fuori, al di là di tutti gli sciacalli che tanto si sono tanto divertiti a speculare sulle nostre difficoltà. Non siamo un club in bancarotta, Mark Hughes non ha nessuna intenzione di lasciare il suo posto, la squadra non è in preda a nessuna valanga di carattere ambientale, nessuno dei nostri giocatori ha la minima voglia di abbandonare la meravigliosa nave blu di Manchester. Anzi. Il manager gallese ha mantenuto la parola ed ha condotto un mercato assolutamente ottimo, a mio avviso. In settimana avremo modo di analizzare in profondità la campagna trasferimenti e la rosa allestita dal board e dal manager ma oggi celebriamo il ritorno a casa del nostro folletto Shaun Wright Phillips, in arte SWP, autore di una partita memorabile in quel di Sunderland, a casa del mascalzone dei mascalzoni ovvero Roy Keane. 3-0 nel campo di una squadra comunque apparentemente uscita rinforzata dal mercato estivo. Chi di noi non avrebbe desiderato di massacrare il disonesto irlandese, a casa sua, con goleada e doppietta del nostro Shauny? Facile, la risposta, no? Intensamente passerò la serata ad immaginarmi la faccia del cane rognoso ex United mentre torna a casa rimuginando su ciò che è stato, oggi, allo Stadium of Light.

Sparky ha contato gli uomini dopo la faticaccia di Coppa Uefa in terra danese ed ha mandato in campo una formazione inedita lasciando fuori addirittura Elano e Petrov. Hart tra i pali, Corluka-Dunne-Richards-Ball dietro, centrocampo a cinque con licenza di andare in profondità e ripiegare per gli esterni e cioé SWP da una parte ed Stephen Ireland dall'altra e con il cemento armato in mezzo rappresentato da Kompany-Johnson-Hamann. In avanti il brasileiro Jo è al debutto in Premier League. Dopo un inizio tranquillo, il City ha cominciato a macinare gioco ma nella prima frazione si sono susseguite occasioni da entrambe le parti: Chimbonda, Richardson e Diouf per i Black Cats, Jo, Kompany e Johnson per noi. Il primo tempo sembrava finito quando nel primo minuto di recupero Ireland ha colpito senza pietà la retroguardia avversaria con un preciso tiro nell'angolino dopo una respinta in area. 1-0 e tutti a riposo. Dopo un tempo abbastanza equilibrato il secondo è stato un monologo, si è giocato a quello che un tempo noi bambini chiamavamo "porta romana" e cioé ad una porta sola. SWP è salito in cattedra diventando determinante in tutti i suoi movimenti e centrale per la qualità del gioco d'attacco dei blues. Su tiro cross dalla sinistra di Jo il funambolo si è trovato solo e smarcato in area siglando il raddoppio al minuto 50 e poi ha chiuso la partita con una buona mezzora di anticipo colpendo con un sublime tocco vellutato dopo aver ricevuto un passaggio filtrante del sempre più sicuro Michael Ball. La parte restante del match è servita soltanto a rendere la nostra gioia più dolce: il simpatico irlandese simbolo dello United ha ordinato ai suoi di cominciare a picchiare, come suo stile. Purtroppo per lui non è servito. Peccato soltanto non aver visto la partita commentata da qualche "giornalista" di SKY sempre pronto a magnificare ed a cantare le lodi di questo autentico delinquente dei campi da gioco. Game over Roy Keane, ci rivediamo, se non ti cacciano, al ritorno...

Sunderland: Gordon, Bardsley, Nosworthy, Collins, Chimbonda, Malbranque, Leadbitter (Murphy 60), Reid, Richardson, Cisse (Stokes 60), Diouf (Healy 60).Subs Not Used: Ward, Miller, Yorke, Higginbotham.
Booked: Bardsley, Healy, Richardson, Chimbonda.
Man City: Hart, Corluka, Richards (Ben-Haim 46), Dunne, Michael Ball, Ireland, Hamann, Johnson (Gelson 81), Kompany, Wright-Phillips (Elano 85), Jo.Subs Not Used: Schmeichel, Garrido, Evans, Sturridge.
Booked: Richards, Kompany.
Goals: Ireland 45, Wright-Phillips 50, 58.
Att: 39,622
Ref: Chris Foy (Merseyside).



HART 7 - poche parate ma grande sicurezza.
CORLUKA 7 - piccole disattenzioni all'inizio ma poi si è ben adattato ai ritmi.
DUNNE 7 - se parte bene si conferma per tutto l'arco della gara.
RICHARDS 7 - un paio di colpi e viene sostituito all'intervallo.
BALL 7 - in grande forma, uno dei migliori.
IRELAND 7 - anche lui in grande spolvero.
JOHNSON 7 - più efficace negli inserimenti che nel tenere la sua zona.
KOMPANY 8 - altra grande partita, non sembra avere punti deboli.
HAMANN 8 - sempre ordinato e influente nel cuore del centrocampo.
SWP 9 - semplicemente fantastico.
JO 7 - in costante miglioramento.

BEN HAIM 7 - sostituisce Richards, ottima prova.
FERNANDES 6 - grande energia
ELANO - sv

6 commenti:

Matteo ha detto...

Come ha detto Dario in un mese siamo passati dal paradiso all'inferno e di nuovo in paradiso. Noia saltaci addosso....
Ma, dico io,....e se l'autogol facciale danese avesse invertito la rotta?

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Effettivamente un autogol di faccia all'ultimo secondo di una partita ormai sfuggita di mano non è usuale nella storia di un club come il nostro...speriamo che quell'autogol rappresenti simbolicamente una svolta e che un giorno in un libro di storia dei blues potremo leggere "tutto nacque da un autogol di faccia"...

Ramo ha detto...

Ireland e poi SWeePy O SWF (come preferite..) due goal e il sunderland se ne va zitto zitto.. Soprattutto tu Roy Keane.. ^_^ Prima vittoria in trasferta e terzi in classifica aspettando il risultato dei nostri cug cu.. Non riesco a dirlo, anche se penso che avete capito..! Forza city...........!!!!!!!!!!!!

Blue ha detto...

NOTIZIA DAL SUN

Il Manchester City cambia proprietario. Secondo il The Sun l'ex premier thailandese Thaksin Shinawatra ha ceduto il club all'Abu Dhabi United Group for Development and Investment (ABUG). A rappresentare il gruppo arabo nel board del Manchester sarà Sulaiman Al Fahim. Il nostro obiettivo è molto semplice: vogliamo fare del Manchester City il più grande club della Premier League. Vogliamo cominciare entrando tra le prime 4 in questa stagione". Shinawatra dovrebbe mantenere la carica di presidente onorario. I nuovi proprietari dovrebbero ripianare tutti i debiti e garantire nuovi investimenti per il settore tecnico.

Blue ha detto...

Dal sito ufficiale del City:



Manchester City Football Club can confirm that there are discussions ongoing with the Abu Dhabi United Group Investment and Development Limited with regards to investing in the football club.

A further statement will be released by the Club when it is appropriate to do so.

Ramo ha detto...

Ke bella notizia...!!!!!!!!! E pensare che fino a qualche mese fa eravamo in un casino..!