23.9.08

UNO SFOGO DI PANCIA

Con grande gioia apriamo la rubrica BLUE Moon! Il nostro affezionato lettore Blue ha deciso di partecipare e noi siamo troppo felici di dargli spazio! Avanti Blue, dì la tua!

Adesso mi sono stancato di farmi fare la morale. Sono anni che seguo il Manchester City. Il mio interesse per questa squadra è nato molti anni fa, quando non ho potuto fare a meno di seguire un amico che mi raccontava il fascino di questo club. Il fascino di una squadra che non vinceva. Il fascino di vivere il derby perennemente come sfavorito. Il fascino dei suoi tifosi, caldissimi nonostante anni di frustrazioni. Forse così caldi proprio perchè hanno subito anni di frustrazioni. Questo è un club che ha portato 30.000 persone allo stadio in Second Division! Sono anni che aspetto di vincere. E adesso che potrebbe essere arrivato il mio momento arriva qualche benpensante a dire che non è morale. Vorrei rispondere a qualcuno di loro.

Arsene Wenger che si permette di dire: "Non si può arrivare e decidere che la settimana che arriva si possono spendere 170 milioni per prendersi Ronaldo, quando il giocatore ha un contratto con il Manchester United. Non è possibile, è inaccettabile. Il calcio non è un supermercato. La disponibilità di denaro va intesa in senso positivo. Dobbiamo salvaguardare la buona etica del gioco del calcio" Sì! Avete capito bene. Chi allena l'Arsenal si permette di dire "dobbiamo salvaguardare la buona etica del gioco del calcio". L'Arsenal è quella squadra in cui milita Cesc Fabregas. Le modalità che hanno portato all'acquisto del giovane centrocampista dal Barcellona sono state oggetto di aspre critiche da parte della dirigenza catalana. Cesc, come molti altri giovani talenti europei, è stato acquistato dal club inglese grazie alla mancanza di una rigida regolamentazione dei contratti giovanili. La legislazione inglese non riconosce infatti alcune tipologie di contratti non professionistici siglati in territorio extra-UK, permettendo ai suoi club di acquistare giovani promesse del calcio europeo pagando semplicemente una piccola penale. Il Barcellona ha denunciato l'Arsenal alla FIFA senza ottenere nulla. Il City sforna invece giovani britannici da anni senza rubarli a nessuno, caro signor Wenger!

Si è permesso di parlare anche Sir Alex Ferguson che ricordo, a causa delle difficoltà economiche del Parma, non ebbe difficoltà ad acquistare Giuseppe Rossi. Ma io mi chiedo: se il City è in grado di spendere 170 milioni di euro per un giocatore e lo United no, non è la stessa cosa? Se loro sono, rispetto a noi, in serie difficoltà economiche cosa ci possiamo fare? Caro Sir Alex Ferguson oggi siamo molto più ricchi di voi. Questo è il nostro momento. Fateci godere e state zitti!
A tale proposito suggerirei a Dario di cambiare la rubrica “Typical City” con la rubrica Typical United…

5 commenti:

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Ribadisco: Wenger RIDICOLO!
Grande Blue! E grazie dell'articolo!

Domenico ha detto...

Io direi di lasciar perdere ciò che dicono Wenger e altri soloni come lui. Il mio pensiero rimane sempre uno: questi faraonici proprietari dell'est si interessano anche a squadre di medio livello come Portsmouth e Manchester City e questo non può che fare bene al campionato, livellandolo e permettendo a diverse squadre di poter recitare un ruolo da protagonista. Non ci ivedo nulla di male in questo!

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Sono d'accordo. Solo che alle Big Four tira leggermente il sederino, di 'sti tempi....

Kuspide ha detto...

Ehi, non esageriamo con le lamentele! Non vorrei che i baronetti smettessero davvero di regalarci gioie come le interviste di cui si parla nel post. Chicche del tipo Wenger che mette etica e calcio nella stessa frase. Perchè volete impedirgli di rendersi ridicoli da soli e di farci divertire così tanto? Io sinceramente ho iniziato ad aprire google news, ad inserire Man City e parole come etica o wenger o Ferguson e poi mi spanzo dalle risate!!!!
Quando senti il grido del nemico, il colpo è andato a segno...

CITY CLUB ITALIA ha detto...

"Quando senti il grido del nemico, il colpo è andato a segno..."...KUSPIDE, SEI MITICO!