27.10.08

EPL 9 - CITY 3-0 STOKE


Il City ha battuto lo Stoke City nel pomeriggio di ieri ad Eastlands (3-0) grazie allo show personale del nostro gioiello brasiliano Robinho, autore di una favolosa tripletta davanti all'entusiasta pubblico del City of Manchester Stadium. Credo che ogni vittoria vada accolta bene per ovvi motivi e questa forse più di altre: certo lo Stoke non è il più temibile degli avversari (anche se aveva pareggiato ad Anfield qualche settimana fa) ma i blues hanno bisogno di cominciare a vincere con un minimo di continuità se vogliamo aspirare all'Europa. Le grandi squadre si costruiscono con le vittorie come queste, con la crescita dei piccoli passi ed il City troppe volte ha mancato in passato e nel presente questo obiettivo. Naturalmente occorre ora provare a dare una svolta alla stagione con una striscia di risultati utili consecutivi e di prestazioni all'altezza. Mercoledì abbiamo subito un'occasione a Middlesbrough, speriamo bene.
Non ho visto il match di ieri e quindi non posso addentrarmi nelle pieghe della partita; le considerazioni le faccio sulla base degli articoli letti su internet. Assente Jo per tonsillite, Sparky ha proposto là davanti il suo connazionale Ched Evans e dietro al ragazzino gallese la sua armata di funamboli: SWP, Ireland, Elano al rientro dopo la pausa di Newcastle ed il brasiliano Robinho, vero e proprio match-winner. Forse la necessità di impiegare tutta la classe, la tecnica e la fantasia di cui dispone per vincere, forse per una vera a e propria convinzione tattica, il manager gallese ha accantonato per il momento il modulo più accorto con Didi Hamann in mezzo al campo e ha dato fuoco alle polveri. Lo Stoke è apparso un osso duro fisicamente, specialmente nella prima frazione per poi cadere sotto le magie di Robinho ad inizio ripresa. La partità è stata abbastanza sotto controllo anche se Joe Hart, fresco di rinnovo quinquennale, si è dovuto produrre in almeno due parate decisive su tentativi di Ricardo Fuller dopo un errore incredibile di Ben Haim in fase di disimpegno e di Ryan Shawcross con colpo di testa su angolo. Ora andiamo al Riverside Stadium per affrontare il Boro: spero in una prestazione all'altezza.

I gol.

1-0 al 14': cross di SWP, sponda di Elano per il bimbo Ched Evans, assist del gallese per l'accorrente Robinho che di precisione batte il danese Sorensen.

2-0 al 47': splendida ripartenza del City con SWP che dà l'avvio all'azione, serve il neo entrato Daniel Sturridge (chissà perché Hughes gli preferisce Evans....mistero!), giocata brasiliana del giovane attaccante che serve alla perfezione il taglio di Robinho dentro l'area ed il mago n°10 conclude alla grande nell'angolo alla destra del portiere dello Stoke.

3-0 al 72': altra ripartenza, lancio di Ireland nello spazio aperto, SWP si lancia alla grande e dopo un rimpallo con un difensore la palla arriva ancora a Sturridge che con un magistrale passaggio a testa alta serve Robinho che con un tocco felpato di destro completa la sua prima hat trick portandosi a casa il pallone. Grande azione!

Man City: Hart, Richards, Dunne (Fernandes 76), Ben-Haim, Garrido (Onuoha 70), Wright-Phillips, Ireland, Kompany, Elano, Robinho, Evans (Sturridge 42). Subs Not Used: Schmeichel, Caicedo, Hamann, Berti.
Booked: Kompany.
Stoke: Sorensen, Griffin, Abdoulaye Faye, Shawcross, Higginbotham, Soares (Cresswell 69), Olofinjana, Diao (Whelan 76), Delap, Fuller, Sidibe (Kitson 66).
Subs Not Used: Simonsen, Cort, Amdy Faye, Wilkinson.
Goals: Robinho 14, 47, 72. Att: 44,624
Ref: Steve Tanner (Somerset).

5 commenti:

Blue ha detto...

Era ora. Calma, pazienza ...e qualche vittoria per ripartire.
Sono d'accordo con Dario. vediamo se riusciamo ad essere continui.

Per Kuspide. Che mi dici del bimbo stavolta?

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Chi? Evans? Io preferisco Sturridge, fatte le debite distinzioni tecnico-tattiche.

foggia73 ha detto...

lo stoke decisamente alla nostra portata, ma nonostante ciò sono andati vicini alla rete (sempre a opera di Dunne....). Questo la dice lunga sulla nostra difesa.
Bravissimo Robinho ma se ci fate caso sono azioni scaturite da contropiede. E quando giocheremo contro l'Arsenal e il man Yooonited? L'asfaltatura sarà modello Chelsea o Liverpool?
Veramente inutile tenere 90 minuti Robinho in campo con una partita mercoledì.....il nostro caro mister poi ce ne darà risposta se al riverside lo troveremo a centrocampo mentre boccheggerà al 60' minuto.
Negli HL poi non hanno fatto vedere un goal mangiato da Ireland al 90', sbagliato malamente con il portiere a terra, pallone alzato sopra la traversa a porta vuota.
Grazie Ireland per avermi fatto perdere 60 euro....
Vabbè ma sono troppo pignolo io :)

Adesso vediamo di ricambiare il favore ai Boro mercoledì....io non dimentico!

foggia73 ha detto...

dimenticavo, mercoledì pomeriggio vedo di fornirvi il link per vedere la partita in streaming.....

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Dici cose giustissime, sai? Il secondo ed il terzo gol di Robinho sono stati il frutto di due micidiali contropiede. Hughes non ha le idee chiarissime probabilmente ma dobbiamo avere pazienza. Sinceramente non ho più la fiducia in lui che avevo qualche mese fa ma devo riconoscere che serve tempo per trasformare il "Gigante Dormiente" del calcio inglese in una formazione di vertice. Tanto più che la concorrenza è agguerritissima. Speriamo per il Boro, nemmeno io dimentico! Ciao F73!