13.10.08

STAGIONE 1946/47

Alla ripresa del calcio dopo la seconda guerra mondiale, il City era ansioso di riguadagnare il proprio status di club di Prima Divisione. La squadra era retrocessa in Seconda Divisione nel 1938, giusto un anno dopo aver conquistato, per la prima volta nella sua storia, il titolo di Campione di Inghilterra! La squadra che si presentò ai nastri di partenza per la stagione 1946/47 suonava piuttosto familiare ai tifosi con giocatori come Frank Swift, Sam Barkas, Les McDowall, Bert Sproston, Alex Herd e Andy Black; purtroppo il leggendario Peter Doherty, autore di ben 30 reti nell’anno del titolo, aveva firmato per il Derby County nel dicembre 1945 per un cifra pari a £7.000. Dopo aver battuto il Leicester City per 3-0 nel match inaugurale della stagione, i Blues persero soltanto due delle prime 12 uscite e tra il 16 novembre 1946 ed il 19 aprile 1947 rimasero imbattuti per ben 22 gare consecutive. Il 3 dicembre 1946 Sam Cowan rimpiazzò Wilf Wild come manager. Wild, che era in carica da 14 anni, era (allora) il manager più vincente della storia del club. I citizen andarono in testa alla Second Division per la prima volta a Capodanno con una superba vittoria (4-0) contro il Fulham. La promozione venne conquistata battendo a Maine Road il Burnley (1-0). Nonostante il tipico spreco di una serie incredibile di punti, il City vinse il titolo con 62 punti, quattro in più del Burnley secondo classificato. L’ultima partita della stagione, giocata il 14 giugno 1947, vide i ragazzi battere il Newport County per 5-1 con il leggendario George Smith autore di tutti i gol blues! Il nazionale gallese Roy Clarke, destinato a diventare un indimenticabile della storia del club, fece il suo debutto in blue proprio in quella partita.
Ecco le prime posizioni della classifica di Second Division 1946/47:

City 62
Burnley 58
Birmingham City 55

Nessun commento: