23.11.08

EPL 14 - CITY 3-0 ARSENAL

Certo l'Arsenal è messo proprio male al momento. Piena di infortunati, la squadra di Arsene Wenger è salita ad Eastlands con il botto della polemica per le dichiarazioni di William Gallas e la conseguente esclusione dalla rosa del francese subendo la quinta sconfitta in campionato. La situazione dei nord-londinesi è resa ancor più incredibile se pensiamo che sono riusciti nell'ardua impresa di prendere una scoppola da noi. Contro il City - se possibile - più allucinante delle ultime stagioni, data la qualità dei giocatori. Io sono convinto che Mark Hughes non abbia assolutamente idea di cosa fare e su questo credo sia il caso di fare ammenda; ero convinto della bravura del manager, credevo fosse un uomo concreto, di grande personalità, disposto ad andare avanti secondo le proprie solide convinzioni, degne di un ex grande calciatore. Credevo fosse un manager poco incline ai fronzoli, disposto a dare un giro di vite ad uno spogliatoio pieno di bravi giocatori ma completamente privo di gente con le palle. Credevo infine che la relativa semplicità del suo credo tattico avrebbe aiutato la squadra a trovare un equilibrio (il vecchio e meraviglioso 4-4-2) data l'oggettiva confusione con la quale la rosa era stata creata, con mille fantasisti e pochissimi centrocampisti di sostanza, per non parlare della difesa. Bene, credevo. Basta leggere le dichiarazioni folli del post-Hull per rendersene conto. Non penso che un manager possa andare in sala stampa e sputtanare i suoi giocatori - è ovvio - ma penso anche che il gallese non abbia la situazione in mano. Non credo che sia lui l'uomo giusto per noi. Io ho creduto che fosse inevitabile per noi lottare per entrare in Champions questa stagione ed è stato un abbaglio dovuto all'arrivo degli arabi e dalla voglia di spiccare il volo. Non c'erano però i presupposti tecnici evidentemente: non è bastato aggiungere due fenomeni come SWP e Robinho ad una squadra a lungo in corsa l'anno passato per fare il salto di qualità. Accolgo con sollievo ma non con gioia eccessiva la vittoria contro i Gunners. Me la sarei gustata di più, ripensando alla polemica con Wenger di qualche settimana fa, se fossimo al nostro posto in classifica ma sinceramente non riesco ad esplodere di gioia, messi come siamo.
I gol di ieri sono di Stephen Ireland nei minuti di recupero del primo tempo, Robinho ad inizio ripresa e Daniel Sturridge su rugore alla fine. Due considerazioni: Ireland è un gran bel giocatore tecnicamente, è giovane e può migliorare ma non sopporto la stupidità con la quale esulta. Non sto cercando il pelo nell'uovo ma un grande giocatore come lui potrebbe essere dovrebbe essere incazzato nero per la situazione che stiamo vivendo e muoversi come un bamboccio (vedansi: Newcastle ed Hull) dopo una rete siglata non mi fa pensare che lui si faccia troppi problemi per la situazione dei blues. Forse esagero, forse no. Ancora: Robinho sta confermando le nostre migliori aspettative, invece! Che fosse un fenomeno lo sapevamo, che si ambientasse così in fretta in Inghilterra è non era certo. Attendo che lui dia segnali di forza al gruppo perché in questo momento abbiamo bisogno di carattere e forza morale e non solo di gente che sappia trattare il pallone con i piedi.

HART 7: bella parata su Bendtner ed un pomeriggio tranquillo per "Lazzaro".
ZABALETA 6: migliorato con il passare dei minuti, diamogli tempo.
DUNNE sv: non mi importa di come giochi, se ne vada fuori dalle palle. PRESTO.
RICHARDS 7: buon match.
GARRIDO 7: vedi Richards.
SWP 7: grande partita.
IRELAND 7,5: è il suo momento: gol e grande lavoro di qualità.
KOMPANY 7: grande controllo e grande protezione della difesa.
VASSELL 6: senza infamia e senza lode.
ROBINHO 8: che giocatore!
BENJANI 7: classica prima punta che sgobba.

Man City: Hart, Zabaleta, Richards, Dunne, Garrido, Wright-Phillips, Ireland, Kompany, Vassell (Elano 73), Robinho (Hamann 82), Mwaruwari (Sturridge 88).Subs Not Used: Schmeichel, Onuoha, Evans, Ben-Haim.
Goals: Ireland 45, Robinho 56, Sturridge 90 pen.
Arsenal: Almunia, Hoyte (Ramsey 60), Djourou, Silvestre, Clichy, Nasri, Denilson, Song Billong, Diaby (Vela 69), Van Persie, Bendtner.Subs Not Used: Fabianski, Wilshere, Gibbs, Lansbury, Simpson.
Booked: Song Billong.
Att: 44,878
Ref: Alan Wiley (Staffordshire).

2 commenti:

Kuspide ha detto...

Grande Dario, d'accordo su tutto. Visto che hai fatto pubblica ammenda su Hughes, mi toccherà a mia volta fare pubblica ammenda su Robinho, davvero un un inizio di stagione eccezionale il suo, reso ancora più grande dall'andamento disastroso della squadra.
Sul risultato, niente di strano, non mi aspetto grandi inversioni di rotta, non è la prima volta che usciamo dal campo con risultati eclatanti per poi inanellare la solita seriedi prestazioni penose, staremo a vedere.
Ireland giovane fenomeno. Si farà...
Odio gli allenatori che ad ogni post partita parlano degli errori arbitrali!

Blue ha detto...

Kuspide,
E' un piacer vederti fare pubblica ammenda su Robinho.
:-)