7.11.08

UEFA "A" - CITY 3-2 TWENTE

Reset: facciamo finta di non essere il "club più ricco del mondo", di non aver vissuto il Primo Settembre 2008, di non esserci lasciati andare dopo l'arrivo in pompa magna degli sceicchi e torniamo a commentare le partite del nostro City in modo razionale. Solo così possiamo evitare di roderci il fegato per "ciò che potrebbe essere ma non è". Basta considerarci una grande squadra perché non siamo proprio per niente una grande squadra. Siamo un'ottima squadra (dalla cintola in sù, come nella nostra migliore tradizione) e siamo inguardabili dietro, intendendo con questo termine la qualità media dei giocatori di difesa ed il modo di aprocciare la fase difensiva dell'intero complesso. Pensavamo infine (io pensavo, almeno) di avere un manager con i contro-fiocchi ed invece così non è. Fino a prova contraria.

Detto ciò prendiamo per buono il risultato e cioé la prima vittoria del girone, contro un arcigno Twente mandato in campo da Steve McLaren. 3-2 con grande sofferenza, qualche sprazzo di grande calcio offensivo, qualche giocata d'autore (Robinho), un paio di ritorni importanti anzi uno, Benjani, perché Vassell è un giocatore mediocre. SWP ha segnato dopo due minuti un gol dei suoi dopo uno scambio con il deludente Jo e sembrava aver messo la partita sui giusti binari. Considerazione quanto mai poco avveduta: ci ha pensato uno svarione da oratorio della difesa guidata "magistralmente" da Richard Lardon Dunne per concedere il pareggio agli olandesi con Eljero Elia al 17. Nella ripresa meraviglioso gol di Robinho al minuto 57 con tiro a girare nell'angolo alto alla sinistra del portiere Boschker e rete dell'apparente sicurezza del rientrante Benjani (AUGURI!) seppur su determinante deviazione del difensore avversario. Partita chiusa? Nemmeno per sogno! Con un colpo di testa Rob Wielaert ha accorciato per il Twente e se non fosse stato per uno spreco colossale al minuto 89 di Stein Huysegems saremmo qui a mangiarci le mani ed a ripensare ai due pali di Robinho con azioni in fotocopia. Hughes ha pensato bene, con la squadra in probabile sofferenza, di sostituire Vassell con Elano (invece che con Didi Hamann) al minuto 66 e cioé un minuto dopo il gol del 3-2 degli olandesi. A fine gara ha dichiarato di essere contento del risultato e se rispettiamo i concetti iniziali, dobbiamo esserlo anche noi......

Man City: Hart, Zabaleta, Richards, Dunne, Garrido, Wright-Phillips, Ireland, Fernandes, Vassell (Elano 66), Robinho, Jo (Mwaruwari 59).Subs Not Used: Schmeichel, Onuoha, Ben-Haim, Hamann, Evans.
Booked: Zabaleta.
Goals: Wright-Phillips 2, Robinho 57, Mwaruwari 62.
FC Twente: Boschker, Stam, Wielaert, Franco, Braafheid, Tiote (Janssen 79), Brama (Wellenberg 64), Hersi, Arnautovic (Huysegems 32), Nkufo, Elia. Subs Not Used: Paauwe, Perez, Heubach, Gerritsen.
Booked: Elia.
Goals: Elia 17, Wielaert 65.
Att: 21,247
Ref: Nikolai Ivanov (Russia).

Al termine della gara Racing Santander - Schalke 04, terminata 1-1, la classifica del Girone A della Coppa Uefa 2008/2009 è la seguente:


15 commenti:

Blue ha detto...

una boccata di ossigeno...

Kuspide ha detto...

Purtroppo il nostro capocannoniere (Dunne) e' rimasto a secco!!! :-)

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Grande Kuspide!!!

foggia73 ha detto...

con i crucchi la vedo malissimo....
Kurani scalpita! :-)
Comunque non vorrei dire ma Dunne anche ieri c'ha messo lo zampino.
l'1-1 segnato dalla sua posizione, levando il fatto che era fuorigioco, e al 3-2 si è addormentato e il "suo" giocatore insacca di testa....

Mi permetto di dissentire su Vassel.
Al City non è mai stato utilizzato da seconda punta (il suo ruolo), finiva o a sinistra o a destra a fare l'ala. Una sola partita nel suo ruolo e zaaaac due reti al Villa.....Adesso, con l'approssimarsi del mercato di gennaio, il City può concedersi di meglio..... Cmq gli sarò sempre grato per la rete all'old trafford! :-)

foggia73 ha detto...

e cmq come commento tecnico direi che ieri sera partitone di Ireland a centrocampo....visti che contrasti e quante palle recuperate? Buona anche la partita di Zabaleta, forse si è beccata un'ammonizione stupida ma si sa che gli argentini sono così....

Inconcludente Jo, ho come l'impressione che siano stati sprecati 19 ml di pounds......
Cmq ora Hughes ha più scelta, considerando che il 4-4-1-1 di ieri con Jo isolato non è cosa....

vedremo domenica, peccato che agli spurs è arrivato un signor allenatore......

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Concordo su Ireland anche il signorino mi lascia un po' perplesso per gli atteggiamenti.....scusate se in questo periodo i miei commenti sono meno approfonditi del solito ma ho la catena un po' giù, dati i tempi! Quindi il blog viene sempre aggiornato ma per l'entusiasmo aspettiamo!
Vassell segna solo al Villa! ;-)

foggia73 ha detto...

half time Man city-Spurs 1-1,
robinho ed ennesima troiata del sig.Dunne che lancia Bent in contropiede......

E'assurdo che questo giocatore continui a giocare nella nostra squadra! abbattetelo zio cane!

foggia73 ha detto...

siamo riusciti nell'impresa.
1-2 e gli spurs espugnano il COM,
Doppio Bent e il nostro City affonda.
noi finiamo in 9 (espulsi Fernandes e Dunne).
Fischi per tutti, decisioni sballate del nostro caro Hughes, squadra senza mordente......
Hughes e Dunne Out!

Kuspide ha detto...

Vorrei far notare a Mister Hughes che siamo a 2 punti dall'ultimo posto in classifica...
Che intenzioni ha? Perchè io non vedo neanche un tentativo di cambio di rotta...

Kuspide ha detto...

MANCHESTER CITY: MAXI OFFERTA PER MOURINHO
LONDRA - Maxi offerta del Manchester City per Jose Mourinho: il club di Premier League è pronto ad offrire un contratto di oltre 18 milioni di euro all'anno al tecnico dell'Inter.

Secondo il 'Sun', lo Special One è il favorito per la successione del gallese Mark Hughes, che nonostante le rassicurazioni della dirigenza continua ad essere a rischio esonero.

La trattativa, per quanto complicata, non pare impossibile se è vero - come scrive il tabloid britannico - che ci sono già stati contatti tra le parti e le prime reazioni sarebbero state positive.

Acquistato da un consorzio di Abu Dhabi il City è diventato all'improvviso uno dei club più ricchi al mondo, capace di strappare a suon di milioni di euro il fantasista brasiliano Robinho al Chelsea. La strategia per arrivare a Mourinho è iniziata almeno cinque settimane fa, ma non dovrebbe concretizzarsi prima del termine dell'attuale stagione.

Il Sun sottolinea anche il difficile ambientamento del portoghese in Italia, alle prese con "l'ostilità dei media" e "la mancanza di passione dei tifosi". Lo stesso tecnico portoghese d'altronde non ha mai nascosto il suo desiderio di tornare ad allenare in Premier League: un sogno che tra qualche mese potrebbe avverarsi.

Domenico ha detto...

Negli ultimi tempi non ho potuto scrivere per impegni pressanti che mi hanno tenuto lontano dal blog, ma naturalmente ho seguito l'"Evoluzione" del nostro City.

Solo una cosa penso: a gennaio ci vogliono almeno tre innesti di qualità: due centrali molto forti per sostituire Dunne e permettere di avere un cambio per Richards che al momento non può buscarsi un raffreddore, un centravanti da 15 goal a stagione che dia il cambio a Jo (grande delusione, almeno fino ad ora).

Per il resto è arrivata una buona vittoria col Twente che ha fatto i preliminari di Champions; per quanto riguarda Hughes diamogli ancora un pò di fiducia. Penso che possa risollevare le sue sorti e quelle della squadra.

Kuspide ha detto...

Ehi Dario, volevo chiederti... ma non sarai mica diventato juventino, che non aggiorni quando perdiamo?!? :-)

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Caro Kuspide, non è questo il problema. Non ho avuto molta voglia nell'ultimo periodo di aggiornare e devo ammettere che l'atteggiamento dilettantistico di giocatori ed allenatore non mi ha certo aiutato. Cercherò prima dell'Arsenal di fare un punto della situazione, per vedere se magari mi auto-carico. Condivido i vostri commenti ma pare che la società abbia voglia di confermare MH e di mettergli a disposizione fondi per rinforzare la squadra. Vedremo. Ciao a tutti, intanto.

Kuspide ha detto...

dai che qui si soffre, senza blogger!!!

Arsenal Passion by ToscanArsenal(Francio) ha detto...

DArio,x l'Arsenal aggiorni,son sicuro:))
La vedo maliiiissimo x noi:(