16.1.09

RICARDO KAKA'


Dopo quasi due decenni di cittadinanza non nascondo che ieri sera il mondo mi è sembrato capovolto. Quanto sono lontani i tempi in cui boccheggiavamo tra la massima serie e le serie inferiori! Quanto sono lontani i tempi in cui i giocatori più mediocri al mondo ci snobbavano. Mamma mia! Ieri sera ho seguito lo speciale di Sky Sport 24 ed era tutto un parlare di noi. La notizia è nota ormai a tutti: il Milan ha formalmente accettato la nostra proposta di oltre 100 milioni di sterline per Ricardo Kakà, uno dei due-tre giocatori più forti del mondo. Quando un club come il Milan concede il permesso di parlare con lo staff del calciatore significa in modo chiaro che il dado è tratto. Ora si attende il papà del brasiliano a Manchester per definire i dettagli di un accordo pari a £15 milioni più sfruttamento dei diritti di immagine. Cercheranno, i nostri dirigenti, di vendere il club a Kakà, illustrando il Progetto. Mi viene da ridere a sentire i soloni di turno scandalizzarsi per le cifre astronomiche proposte da Mansour. Mi viene ancora più da ridere a leggere che ormai nel calcio valgono solo i soldi. E' così da almeno 25 anni o forse più. L'unica differenza ad esempio tra noi ed il Milan di inizio era-Berlusconi è questa: noi siamo solo molto ma molto più ricchi. Quando il Milan comprò Lentini negli anni 90 arrivò ad offrire una cinquantina di miliardi di lire, oggi nel mondo globalizzato in cui viviamo si è soltanto alzata l'asticella. Kakà potrebbe arrivare a Manchester forte del Progetto di Grandezza degli arabi. Il signor Boban se ne faccia una ragione. I nostri dirigenti avranno rassicurato il brasiliano sui nuovi acquisti che intendono fare. Pare che Garry Cook abbia in mano qualcosa come 600 milioni di euro da spendere subito. Si ventila una proposta di 5 milioni di euro per Marco Materazzi. Chissà. Forse avete ragione voi: sono troppo pessimista. Forse sono scottato da decenni di magre. Cercherò di godermi il momento perchè, a questo punto e fino a prova contraria, mi sembra difficile che l'affare non si faccia. Ma ora battiamo il Wigan, che diamine! Voglio allontanarmi subito dai bassifondi. Keep the faith, blue brothers. PS: forse il probabile arrivo di Kakà è una doppia dichiarazione di intenti: non vorranno mica far gestire un talento del genere a Hughes?!?

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Continua a sognartelo la notte kakà...

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Può anche darsi, "anonimo". Nel caso non sarebbe un problema. Abbiamo vissuto per più di cent'anni senza di lui, non credo che per noi cadrà il mondo....

Kuspide ha detto...

Ciao anonimo, occhio che noi siamo abituati a sognarcelo, Kakà, tu e tutti gli altri milanisti invece vi ci dovrete abituare alla svelta :-)

Anonimo ha detto...

L'anonimo ha un nome e un cognome, davide lazzaroli e kakà ve lo continuate a sognare la notte...

Kuspide ha detto...

Vero, è andata male! Riprendiamo a trattare all'ultima sterlina per Craig Bellamy...:-)
Ciao Davide, hai ragione, continueremo a sognarlo di notte Kakà, però la trattativa c'è stata, e se ha vacillato un campione simbolo di una grande squadra come il Milan, allora la speranza di prendere qualche grosso nome c'è... speriamo.

Anonimo ha detto...

Il city, a dire il vero, mi è anche simpatico, scusa per lo sfottò, ma è stato un momento delicato...spero che tiriate su una bella squadra, ma a voi serve, secondo me, puntare sui giovani, più che sulle stelle, fare come l'arsenal, con una programmazione, non con i nomi altisonanti, solo cosi, credo, puoi veramente diventare una grande, ma ci vuole tempo.. in bocca al lupo

CITY CLUB ITALIA ha detto...

Ciao Davide, probabilmente hai ragione. Condivido ciò che dici ma credo e sospetto che gli sceicchi abbiano più fretta di noi. Almeno a parole: se ne avessero sul serio manderebbero a casa Hughes. Ciao e torna a trovarci, magari un po' meno teso! :-)