12.7.10

CITY...DI TUTTO, DI PIU'

Anche in questo mercato estivo, se ogni squadra porterà a casa un campione, il City ne farà incetta, così come sarà al centro anche delle trattative in uscita, con metà squadra sulla lista dei partenti. Roberto Mancini potrà così scegliere i giocatori con cui provare a scalare i vertici della Premier e dimostrare che dal 2010-2011 la squadra più forte della città gioca al City of Manchester e non all'Old Trafford.

DIFESA: Forse l'unica delle prime 4-5 squadre a avere due portieri di altissimo livello, nonchè nazionali: Shay Given, che almeno per un altro anno sarà il titolare e Joe Hart, pronto a soffiargli il posto in ogni momento. Davanti a lui già preso Jerome Boateng, che si aggiunge ai vari Kolo Tourè, Joleon Lescott (che ha giocato poco per un infortunio ma pronto a guidare la difesa), Vincent Kompany e Wayne Bridge che sono i titolari, con Nedum Onouha, Pablo Zabaleta, Javier Garrido e forse anche Micah Richards pronti a cambiare aria. Per sostituirli si fanno i nomi di Aleksandar Kolarov, come titolare a sinistra e David Luiz, che può giocare sia centrale che terzino, anche se il prezzo di entrambi è molto elevato (18 milioni di sterline per il primo e almeno 30 per il secondo): più economico Vorsah che come Kompany può giocare centrale dietro o mediano da schermo davanti la difesa.

CENTROCAMPO: La mediana appare il reparto più bisognoso di innesti. Già arrivati i muscoli di Yaya Tourè e la classe di David Silva (pagati entrambi a peso d'oro quasi 30 milioni di sterline l'uno), con Gareth Barry, Adam Johnson e Nigel De Jong (se il Barca non farà un'offertona) confermatissimi, così come Patrick Vieira alle ultime stagioni da professionista, gli altri centrocampisti sono tutti sul mercato, chi per un motivo, chi per un altro. Già partito Martin Petrov, a cui non è stato rinnovato il contratto, anche Shaun Wright-Phillips e Stephen Ireland sono stati bocciati dal manager italiano e cercheranno fortuna altrove (per il primo ci sono Arsenal, Liverpool e Tottenham che lo aspettano a braccia aperte, il secondo è richiestissimo dall'Aston Villa). Diverso il discorso per Michael Johnson, Vladimir Weiss e Kevin Etuhu: sono tutte giovane promesse a cui, ancora, Mancini non darà una chance al City per evitare di bruciarli, ma che cercherà di mandare in prestito per averli pronti il prossimo anno per far parte, a pieno titolo, della rosa. L'ultimo colpo dovrebbe essere James Milner (in cambio di Onouha e Ireland più conguaglio).

ATTACCO: Si aspetta qui il vero crack. Emmanuel Adebayor non ha convinto, ma non avendo ricevuto offerte resterà. Carlitos Tevez e Craig Bellamy sono ai ferri corti con Mancini, nonostante una stagione splendida, a livello personale, per entrambi: se arriverà l'offerta irrinunciabile partiranno. Sono tornati dei giocatori a cui andrà cercata una sistemazione: Caicedo, Robinho (richiestissimo da Barcelona, Valencia, Besisktas e Bayern Monaco) e Jo che non rientrano nei piani di Mancini. Così come Santa Cruz, che è vicino all'OM. Detto di queste cessioni, con nessuno certo di restare, ecco le entrate possibili: Zlatan Ibrahimovic (magari in uno scambio con Robinho più conguaglio), Mario Balotelli ed Edin Dzeko. A questi si aggiunge il nome che più attira i tifosi: Fernando Torres, per cui pare che la squadra di Manchester sia disposta a staccare un assegno da 60 milioni di sterline. Oggi sono partite le prime smentite ma anche la notizia che vorrebbe il City interessato a Didier Drogba! Forse è solo fantamercato, ma il City, data la disponibilità economica, può farlo diventare mercato reale!
Fonte: TuttoMercatoWeb

1 commento:

Kuspide ha detto...

MANCHESTER CITY: DROGBA
Didier Drogba a sorpresa apre le porte al Manchester City. Il suo agente, Seydi, afferma: "Oggi è al Chelsea, ma potrebbero esserci delle sorprese prima del 31 agosto. Non ho parlato con chiunque, l'unico contatto diretto è stato con il City. Alla sua età non posso sottovalutare l'aspetto finanziario. E chi vuole Didier deve garantire certe cifre". I Citizens sarebbero disposti ad offrire all'ivoriano un triennale da 21 milioni di euro, Drogba, valutato 20 milioni di sterline potrebbe dunque partire. Se il bomber dovesse partire ci sarebbe una corsa a tre per rimpiazzarlo: Kakà, Torres e Balotelli. Tutti giocatori stimati dal mister Ancelotti.


Questo si che sarebbe un colpo clamoroso!