18.10.10

EPL 8 - BLACKPOOL 2-3 MCFC


LA PRESTAZIONE

Quanto cinica era stata la vittoria sul Chelsea, con un piano ben ideato ed alla fine realizzato dalla squadra - quello di difendersi e ripartire per colpire - quanto entusiasmante, contradditoria, se vogliamo "rubacchiata" è stata la vittoria di ieri a Bloomfield Road del nostro City sul meritevole Blackpool, grazie all'ormai leggendario Carlitos Tévez (doppietta) ed il redivivo David Silva (3-2).
Il match è stato abbastanza gestito e condotto dalla squadra di casa ma è rimasto bloccato fino ad una ventina di minuti dal termine quando, come per magia, è sembrato esplodere. Dal minuto 67 in su, è successo praticamente di tutto. Abbiamo vinto con merito? Non so, discutiamone...normalmente "vincere giocando male" è il tratto distintivo delle grandi compagini...è stato il nostro caso nelle ultime settimane e dobbiamo proseguire così. Attenzione però: i nodi verranno al pettine e prima o poi dovremo cominciare a giocare da grande squadra. Il Blackpool ci ha abbastanza dominati, durante l'arco del match. Siamo partiti dopo settimane con un classico 4-4-2 con Emmanuel Adebayor ed Adam Johnson nell'undici iniziale. Nigel de Jong e Gareth Barry sono stati schierati al centro del campo (Yaya missing) ma il pressing dei padroni di casa ci ha sufficientemente messo in difficoltà ed uso un eufemismo. Forse il mancato impiego di Adebayor ha una spiegazione ben precisa - al di là delle polemiche...anche le mie! - perché l'attaccante è palesemente fuori condizione e non all'altezza di un posto da titolare. Ma possiamo sempre contare su un autentico fuoriclasse...Carlos Tévez, autore anche ieri di una doppietta...l'uomo con la più alta percentuale di reti su tiri effettuati del mondo! Ragazzi, questo è un fenomeno vero! Non ha i piedi di Lionel Messi, l'eleganza dei più dotati funamboli in circolazione ma segna sempre...con una media gol che neanche Didier Drogba! [28 reti nelle ultime 31 partite di Premier League].
Ieri un altro giocatore è stato decisivo: David Silva, autore di un assist e di un gol maradoniano è finalmente assurto alle cronache per aver deciso un match. Lo spagnolo, molto diligente e reattivo contro il Chelsea, è entrato dalla panchina sostituendo l'evanescente Adebayor ed ha marchiato a fuoco il risultato. Secondi ora ed abbiamo pure recuperato due punticini al Chelsea...

I COMMENTI

Roberto Mancini ha reso merito al grande Carlitos definendolo "un campione. Non ha giocato molto bene ieri ma ha segnato due gol è ciò rende unici i campioni. Ecco perché è così importante per noi".
Vincent Kompany ha aggiunto che "si vede che a Carlos basta un pallone per fare la differenza. Non abbiamo fatto male oggi ma il Blackpool ha giocato molto bene e per noi sono tre punti d'oro, grazie a Carlos". Mancio ha "dedicato la vittoria alla memoria di Malcolm Allison". Ha infine aggiunto: "Vincere questi match è da grande squadra ed aiuta a fortificare lo spirito ed a forgiare la mentalità".

I VOTI

Hart 6, Boateng 6, Kompany 7, Lescott 6, Bridge 5, Johnson 6, de Jong 5, Barry 6, Milner 7, Adebayor 5, Tévez 8, David Silva 8, Richards 6, Vieira sv

IL VERDETTO

Normalmente con queste vittorie si vincono i campionati. Io non credo sinceramente che siamo pronti per il titolo ma devo ammettere che un risultato diverso dal secondo posto sarebbe molto deludente. Lo abbiamo detto mille volte: la rosa è troppo competitiva per non arrivare diretti in Champions League. Roberto Mancini sta facendo delle scelte, alcune condivisibili ed altre meno ma al momento i risultati ci stanno facendo veleggiare lassù. Lassù dove solo le aquile di Manchester e Edwin Van der Sar possono osare...



Blackpool: Matt Gilks, Stephen Crainey, Neal Eardley (Matt Phillips, 76), Ian Evatt, Craig Cathcart, David Vaughan, Charlie Adam, Gary Taylor-Fletcher, Elliot Grandin (Marlon Harewood, 66), Luke Varney, DJ Campbell.
Manchester City: Joe Hart, Wayne Bridge, Vincent Kompany, Jerome Boateng (Micah Richards, 76), Joleon Lescott, James Milner, Adam Johnson, A (Patrick Vieira, 85), Gareth Barry, Nigel de Jong, Emmanuel Adebayor (David Jimenez Silva, 66), Carlos Tevez

Marcatori: Tévez 67, 79, Silva 90 (MCFC), Harewood 78, Taylor-Fletcher 90
Ammoniti: Tévez 68, Silva 90
Arbitro: P. Dowd
Stadio: Bloomfield Rd
Spettatori: 16116

PS. Invito tutti a riguardarsi l'ammonizione presa da Carlitos: guardarlo tuffarsi in mezzo ai blues arrivati da Manchester è stata un'emozione inimmaginabile!!!!!


5 commenti:

Asd M.A.M.A.'S ha detto...

Ciao, anche io penso che Tevez sia un campione vero ed un bomber di razza.
In più si sacrifica in maniera incredibile per la squadra, ha il fisico possente e potente : GRANDISSIMO
E poi i numeri sono lì a dimostrarlo.

Guido Lorenzelli
www.asdmamas.blogspot.com

Kuspide ha detto...

Grande City! Lasciamo stare pronostici e bel gioco, continuiamo a macinare minuti giocati, vittorie, prestazioni sempre più convincenti di alcuni uomini chiave e vediamo come va.
Tevez assolutamente leader incontrastato e grande uomo squadra. Quando serve c'è sempre (e per adesso serve spesso).
Mancini sta facendo un buon lavoro, alcune scelte sono discutibili ma sembra piuttosto coerente e con le idee chiare, e questo è un bene. La squadra inizia ad avere un certo "carattere".

Kuspide ha detto...

Scusate dimenticavo... ma del gol di Silva, ne vogliamo parlare?!?

Anonimo ha detto...

Complimenti per la vittoria in trasferta. E il fucking United è dietro!

Muttley

Dario Alberto ha detto...

Ciao Guido, benvenuto!
E complimenti a Muttley ed al suo Everton...va bene che battere il Liverpool di questi tempi non è impossibile ma credo che loro abbiano goduto un pochino...
;-)))))