25.10.10

EPL 9 - MCFC 0-3 ARSENAL


LA PRESTAZIONE

L'occhialuto paggetto medievale di SKY sbanca Eastlands e mi manda di traverso l'intera settimana....l'Arsenal espugna il City of Manchester Stadium con un rotondo 3-0 grazie alle reti di Samir Nasri, Alexandre Song e Nicklas Bendtner e ci raggiunge in classifica. C'è tutta questa differenza tra le due squadre? Al minuto 5 della contesa il giovane virgulto Dedryck Boyata si è visto sventolare sotto il naso il cartellino rosso per fallo su Marouane Chamakh e ha lasciato la squadra in dieci uomini con 85 minuti da giocare.



Naturalmente l'espulsione ha condizionato l'andamento della gara ed ha messo i gunners nella situazione privilegiata e cioé quella di far girare la palla con l'abituale grande possesso in attesa di colpire al momento propizio. Devo dire che Roberto Mancini mi ha favorevolmente impressionato nella gestione tattica della gara: dato il risultato non conta niente ma è stato bello vedere il Mancio non far arretrare di un millimetro la squadra, mettendo Yaya al fianco di Kompany e chiedendo gli straordinari a David Silva ed a Carlitos. Molti allenatori avrebbero sostituito una punta privilegiando un difensivo 4-4-1 ma lui ha cercato, come si dice, di lanciare un messaggio ai ragazzi e agli avversari. Dicevo che non è servito ma in realtà credo che questo sia il modo giusto di far crescere la consapevolezza della squadra, anche e soprattutto nei momenti critici. L'Arsenal ha cercato naturalmente di ampliare il raggio d'azione spaziando da una parte all'altra del campo e tentando di aprire il nostro schieramento. In mezzo James Milner, Nigel de Jong e Gareth Barry hanno fatto un grande lavoro, sia a livello di quantità che tatticamente e devo dire che lo spirito guerriero non è mancato. Ora ripartiamo, la roboante sconfitta ci ha comunque lasciato qualche buon segnale e la classifica non è malaccio.
PS. Il mio post pre-partita è stato decisivo per la sconfitta: se non avessi 'chiamato' il disastro evocando una voglia di vittoria nei confronti dei paggetti medievali non sarebbe andata a finire così...mi prendo la reponsabilità della sconfitta....

I COMMENTI


Mancio in sala stampa: "Sono molto dispiaciuto per la decisione dell'arbitro e devo dire che non l'ho condivisa. Abbiamo avuto un'occasione simile contro il Newcastle quando Carlos Tévez ha subito un fallo del genere ma l'arbitro ha mostrato solo un cartellino giallo. Non era fallo da ultimo uomo. Restare in 10 contro 11 contro l'Arsenal è la cosa peggiore che potesse capitarci". Il tecnico ha poi difeso le sue scelte: "Rifarei la scelta di schierare Boyata e non Lescott e non credo che la sconfitta sia dipesa da questo. Abbiamo dimostrato di essere una delle migliori squadre del campionato e sono orgoglioso dei miei giocatori. Credo che avremmo vinto il match giocando a parità numerica".



I VOTI

Hart 7 - Grande parata sul rigore e grande sicurezza tra i pali. E non male i rinvii...
Richards 7 - Buona prestazione di forza e concretezza in difesa e stava quasi per pareggiare...
Kompany 8 - La solita grande prestazione al centro della difesa.
Boyata SV - Non me la sento di massacrarlo per il fallo (decisivo). Alla prossima, bimbo...
Boateng 6 - Discreta prestazione del tedesco...è andato pure vicino al gol.
Milner 6 - Alla 250a in Premier League...non avrà molto da festeggiare.
Yaya 6 - Spostato dietro dopo l'espulsione, buono il contributo dell'ivoriano.
de Jong 7 - Il solito baluardo, stavolta incredibilmente nemmeno ammonito.
Barry 6 - Ha giocato in tre ruoli diversi nel corso del match. Sempre presente.
David Silva 8 - Lo spagnolo si è perfettamente ambientato...momenti di pura magia, peccato.
Tévez 7 - Solita prestazione della nostra star prima dell'uscita dal campo per un colpo ricevuto.
Bridge 6 - Un po' di dinamismo e nulla più.
Balotelli SV - Poco tempo per il suo debutto in Premier League
Adebayor 6 - A vuoto in due grandi occasioni ma si è sbattuto.



IL VERDETTO

Il risultato condiziona troppo il giudizio sul match. L'espulsione condiziona troppo il risultato. Resta negli occhi la gagliarda prestazione dei nostri ragazzi e l'idea che questa squadra cominci a pensare davvero in grande, nonostante l'occasione non sia da ricordare. E' andata malissimo, non potevamo però pensare di arrivare in fondo senza perdere una partita. Certo, perdere contro l'Arsenal e contro il manager che ogni tanto ci ricorda quanto sia 'ingiusto' il comportamento sul mercato dello Sceicco Mansour fa male, non possiamo negarlo. Ma il torneo è lungo e magari avremo modo di giocare ancora contro la squadra del North London...speriamo di essere più fortunati di oggi.

Manchester City: Joe Hart, Micah Richards, Vincent Kompany, Jerome Boateng, Dedryck Boyata, James Milner, Gareth Barry (Mario Balotelli, 72), Yaya Toure, (Wayne Bridge, 46), Nigel de Jong, David Jimenez Silva, Carlos Tevez (Emmanuel Adebayor, 53).
Arsenal: Lukasz Fabianski, Bacary Sagna, Sebastien Squillaci, Johan Djourou, Gael Clichy, Cesc Fabregas (Theo Walcott, 85), Samir Nasri, Pereira Neves Denilson, Alexandre Song, Andrey Arshavin (Tomas Rosicky, 70), Marouane Chamakh (Nicklas Bendtner, 84)

Marcatori: Nasri 20, Song 66, Bendtner 88
Ammoniti MCFC: Barry, Kompany
Ammoniti AFC: Denilson, Fabregas, Song, Djourou
Espulsi MCFC: Boyata
Arbitro: M. Clattenburg
Stadio: City of Manchester Stadium
Spettatori: 47393

9 commenti:

Noodles ha detto...

Partita decisa dopo 4 minuti. Impossibile ogni commento tecnico-tattico. Peccato, anch'io sono convinto che non avremmo mai perso. Personalmente, dal 5 minuto ho fatto altro. Non potevo star lì a sentire quell'omuncolo sbraitare ai gol dell'Arsenal. Incredibile, ma veramente incredibile, come i vertici di Sky accettino tutto questo mancando di rispetto a un sacco di abbonati che si devono sorbire questo frustrato, schizzofrenico pagliaccio. Comunque, tornando a noi, nulla di grave. Capitano situazioni del genere, e se capitano dopo 4 minuti contro un avversario del tuo livello sei condannato. Siamo sempre secondi seppur in condominio. Convintissimi di poterci rimanere, da soli. Pensiamo ai Wolves.

Anonimo ha detto...

secondo me lo leggo in ogni commento da parte del city, non si dà alcun merito all'Arsenal che invece ieri è stato chiaramente superiore al city
giocando una partita magistrale, certo si potrà parlare all'infinito sull'espulsione di boyata ma è stata comunque causata dalla grandezza di un giocatore a dir poco fantastico come cesc fabregas che ha lanciato alla grande chamakh, poi si dirà di tutto e di più ma i sè e i ma non fanno testo
e sopratutto tanto di cappello ad un vero professore di calcio come Arsène Wenger che ha dimostrato di come i soldi non sono tutto nel calcio,
ha ragione è il migliore

Dario Alberto ha detto...

Ciao Anonimo (ma come ti chiami?!?).
In realtà nessuno vuole sminuire la forza dell'Arsenal o l'abilità del suo manager. Io ho dubbi che il fallo fosse da espulsione e non credo che ciò metta in dubbio la qualità di Fabregas o Chamakh. Leggendo poi il commento del nostro lettore Noodles emerge il fatto che City ed Arsenal siano squadre dello stesso livello, no?
Resto convinto che NON ci siano affatto tre gol di differenza tra noi e i gunners e credo anche che il campionato mi darà conforto.
E' indubbio che il risultato della partita sia stato condizionato ma ciò non c'centra nulla con il valore dell'Arsenal. Ciao.

Noodles ha detto...

Mah, chissà perchè la fatidica frase "i soldi non sono tutto nel calcio" è esplosa di moda con l'avvento degli arabi al City. Pare che prima, per Chelsea United e lo stesso Arsenal (prima di far cassa per acquistare l'Emirates Stadium)questo slogan fosse un pò meno "sentito". Ho come il leggerissimo sospetto che l'intrusione del City al tavolo dei buon gustai non sia stato proprio ben gradito. Ma così è. Toccherà loro farsene una ragione, per almeno i prossimi 10 anni.

MAialo ha detto...

Vedi caro Noodles, il problema è che il City sono due anni che spende soldi a palate senza vincere una cippalippa...
Quest'anno però se vendono quella pippa di Ade prima che si svaluti troppo sembra una buonissima squadra. Mancini ha fatto un buon lavoro.

Comunque smettetela di lamentarvi dell'espulsione, c'era tutta. Proprio una gran boyata da parte del ragazzo.

Il paggetto è davvero fastidioso cmq.

Noodles ha detto...

Caro MAialo, è vero che sono due anni che il City spende soldi a palate senza vincere una cippalippa. Ora non ci resta che aspettare i prossimi 10 e vedere se le cose cambieranno. Non si sa mai.....Su Adebayor non la penso come te. Lui è un ottimo attaccante, un pò irrascibile e scontroso, ma pur sempre un ottimo attaccante. E non credo nemmeno che sia l'unico mercenario sulla faccia della terra come Paggetto Marianella ci vuole far credere. Magari, semplicemente non gli ha concesso un'intervista. Ma vi rendete conto che per Paggetto Marianella Cudicini, suo amico, è il più forte portiere del mondo? e Ranieri, suo amico, è un allenatore straordinariamente fantastico?? e vi ricordate quanto ironizzava su Arsene Wenger definendolo con freddezza il francese, prima che questi vincesse un pò tutto con i suoi francesi??? Per tornare al match di domenica non ho letto tutte queste lamentele sull'espulsione. A norma di regolamento ineccepibile. Mancini, come tutti gli allenatori del mondo, difende i suoi giocatori e la sua squadra anche contro l'evidenza.

Anonimo ha detto...

dario mi chiamo tommaso e sono io l'anonimo che ha scritto quel commento, che non vuole essere polemico, ma era teso giusto a sottolineare che non credo che il city abbia perso solo perchè fosse in 10, ma perchè vedo nell'Arsenal una squadra ottimamente assemblata e costruita in maniera magistrale da wenger;
rispondendo ad hoodless, beh la spesa più grande della storia dell'Arsenal è stata di 14 milioni di sterline per il signor dennis bergkamp nella stagione 1995, passando ai tempi recenti i picchi elevati si sono toccati con i 10 milioni di sterline per henry, i 13 per reyes, per finire ai 12 spesi più di recente per nasri ed arshavin
la frase i soldi non sono tutto nel calcio è tesa comunque a voler sottolineare che per vincere oltre ai grandi giocatori, che il city ha, è tesa a sottolineare l'importanza di un progetto serio e laborioso che al city ora non mi sembra di vedere, ma sembra piuttosto teso ad un "vinciamo tutto e subito" comperando giocatori validissimi, ma alcuni di essi per cifre assurde, come lo sono i 20 milioni di sterline per tourè o i 25 milioni per milner,
il city credo che sarà destinato a vincere in un futuro ma non credo che la strada intrapresa sia quella giusta tutto qua,
infine dedicando 2 parole ad adebayor, beh è un grande attaccante che l'Arsenal e wenger hanno voluto cedere
però lo scorso anno ha mostrato poco cervello sia nella sua esultanza ma sopratutto per l'attentato all'incolumità di robin van persie

Noodles ha detto...

Caro Tommaso, sono sostanzialmente d'accordo con la tua analisi. E' vero soprattutto che alcuni acquisti sono stati eccessivamente pagati. A proposito di Ade, ricordati però, e nessuno se ne ricorda o finge di non ricordarlo, che pochi minuti prima fu Van Persie ad attentare all'incolumità del togolese. E' anche per questo che non reggo gente come Marianella. Hanno il potere, con le loro farneticanti crociate, di fuorviare il pensiero altrui. Lui non accennò minimamente al fallo assassino dell'olandese. E di conseguenza Adebayor, che già di suo non è uno stinco di santo, venne messo pubblicamente "alla gogna".

Anonimo ha detto...

noodless, l'entrata energica di van persie non credo sia stata proporzionale al gesto sconsiderato e folle del togolese, cosi come folle è stata la corsa sotto i gooners
un gesto di antisportività unica,
con ciò cmq non sto qui a dare giudizi negativi su adebayor definendolo mercenario o altro,
la scelta di darlo via per stessa ammissione di wenger è stata dell'arsenal
cosa che purtroppo in pochi non hanno sottolineato limitandosi ad un semplice commento dall'esterno
senza poi conoscere la realtà dei fatti