7.11.10

EPL 11 - WBA 0-2 MCFC


E andiamo! Il City ha sbancato The Hawthorns questo pomeriggio grazie ad una doppietta di Mario Balotelli (2-0), realizzata in soli sei minuti nel corso del primo tempo (21' e 27'). Nella ripresa SuperMario è stato espulso ma la squadra anche in inferiorità numerica ha portato a casa il risultato.

La risposta che ci voleva. Dopo tre sconfitte consecutive tra campionato e coppa, una marea di polemiche, l'idiozia di comportamenti e parole da parte di alcuni giocatori, l'etichetta della 'crisi' come sempre stampata sul nostro stemma, il City ha mandato a tutti una risposta che ha almeno due motivi di soddisfazione per noi: i giocatori sono con Mancini - o almeno una buona parte di loro - ed hanno capito che il loro obiettivo a Manchester è uno solo e cioé quello di lottare per vincere.
Ho vissuto troppe stagioni calcistiche e del City in particolare per credere che giocheremo sempre così. So che ci saranno altri ups and downs e che probabilmente per trasformare un DNA perdente per 40 anni serve passare anche da questi continui sbalzi d'umore e di risultati. Ma almeno sappiamo che nei momenti più difficili questi giocatori hanno voglia di reagire e di mettersi in gioco. Il nostro affezionato lettore Brian Marwood e cioé il nostro Amministratore ha gentilmente risposto alle nostre domande su quale fosse la posizione del board sullo stato dell'arte dello spogliatoio (ne daremo conto a breve) ed oggi la squadra ha espresso la propria posizione in campo, su un terreno non facile come quello del West Brom. Una battaglia, una prova di forza, uno spirito guerriero visto poche volte in questa stagione.

Roberto Mancini ha proposto ieri un vero 4-3-3 inserendo i tre mastini a centrocampo a supportare un vero tridente, composto da David Silva, Mario Balotelli e Carlos Tévez. Il nostro possesso di palla ed il conseguente dominio a centrocampo sono stati notevoli e non capita molto spesso di vedere in Premier League una squadra con questa personalità in trasferta. Silva e Carlitos sono stati spettacolari nell'ispirare la vena di SuperMario. Lo spagnolo, ormai definitivamente ambientato, è entrato in entrambe le azioni da gol e si è reso protagonista assoluto del match.
Il West Brom non è stato a guardare e nel secondo tempo è venuto fuori con una prestazione notevole dal punto di vista del pressing e del controllo del campo, dovendo recuperare. La nostra difesa si è dimostrata all'altezza e fortunatamente, nonostante l'espulsione diretta di Balotelli, siamo riusciti a mantenere il vantaggio, anche aiutati dalla contro-espulsione di Mulumbu.



I VOTI

Hart 7 - Disinvolto, un paio di buone parate. Sempre sicuro tra i pali.
Boateng 7 - Ancora in fase di adattamento rispetto ai ritmi ed ai tempi della Premier ma si dimostra all'altezza.
Kompany 8 - E' tornato ai massimi livelli, un vero e proprio Ministro della Difesa.
Kolo Toure 7 - Concentrazione, intensità ed alcuni interventi tempestivi a fermare gli attacchi avversari.
Zabaleta 7 - Come detto mille altre volte, non è un fenomeno ma è gagliardo, combattivo e sempre affidabile.
de Jong 8 - Un maestro della fase difensiva, è dappertutto. Il suo gioco è sempre molto al limite (ammonito dopo 6 minuti...) ma ha carattere e dà sostanza al centrocampo.
Yaya Toure 7 - Il più avanzato dei tre, sfodera una buona prestazione.
Barry 7 - Ottima la prestazione del nazionale inglese, soprattutto nei minuti in inferiorità numerica.
David Silva 8 - Avevo il dubbio che essendo spagnolo avrebbe fatto fatica ad adattarsi al calcio molto fisico che si gioca in Inghilterra. Si sta rivelando un fuoriclasse, proprio come gli altri spagnoli che hanno fatto fortuna nel Regno Unito: Torres, Fabregas, Xabi Alonso...Pura magia, decisivo nei gol, corsa e tocchi sopraffini!
Balotelli 8 - Non perderò un solo minuto a scrivere del SuperMario 'croce e delizia'...due gol decisivi e punto.
Tévez 7 - Rientrato e subito determinante....un vero capitano!
Johnson 6 - Dà il cambio a Silva...
Kolarov SV

IL VERDETTO

Tre punti d'oro, anche e soprattutto per il modo in cui sono stati ottenuti, in un momento difficile. Le prestazioni di Balotelli e Silva sono state fantastiche ma tutto il gruppo ha mostrato grande forza e voglia di aggredire gli avversari.

WBA: Scott Carson, Marek Cech (Giles Barnes, 61), Ibanez Pablo, Nicky Shorey, Gabriel Tamas, Chris Brunt, Jerome Thomas, Youssouf Mulumbu, Paul Scharner (Ishmael Miller, 81), Marc-Antoine Fortune (Peter Osaze Odemwingie, 61), Simon Cox.
Manchester City: Joe Hart, Vincent Kompany, Pablo Zabaleta (Aleksandar Kolarov, 88), Jerome Boateng, Kolo Toure, K, Gareth Barry, David Jimenez Silva (Adam Johnson, A, 68), Nigel de Jong, Yaya Toure, Y, Carlos Tévez, Mario Balotelli.
Marcatori: Balotelli 21, 27.
Ammoniti: de Jong 6, Barry 42, Balotelli 59, Mulumbu 63, Zabaleta 66, Brunt 88, Pablo 90.
Espulsi: Balotelli 63, Mulumbu 82.
Arbitro: L. Probert
Stadio: The Hathorns
Spettatori: 23013


Nessun commento: