17.3.11

BLUE RUMOURS

In attesa della difficile partita di ritorno contro la Dinamo Kiev, Cioccio ha raccolto un bel po' di notizie sul web che ci riguardano...

Da calcionews24.com. Roberto Mancini, allenatore del Manchester City, dopo aver vinto per 1 a 0 la gara col Reading che gli permette di accedere alle semifinali di FA Cup, si è detto entusiasta della possibilità di sfidare il Manchester United, che nella giornata di ieri ha battuto l’Arsenal. “Siamo molto vicini in fatto di abilità, quindi sarà una bella gara. Quando arrivi in semifinale è sempre difficile, lo sappiamo bene. Siamo migliorati tantissimo rispetto all’anno scorso e dobbiamo continuare a migliorarci”.

Secondo i principali tabloid inglesi per Cavani il presidentissimo De Laurentiis avrebbe ricevuto già delle maxi-offerte dai top club della Premier. Ieri il Daily Star che ha reso noto che il Manchester City sarebbe pronto a spendere ben 40 milioni di euro per prendere il fenomeno uruguaiano.

Il Sunday Express rilancia circa la possibile cessione di Mario Balotelli al Milan. L’attaccante del Manchester City, secondo quanto riportato dalla testata inglese, avrebbe già pronte le valigie per i rossoneri. Il suo costo? 28 milioni di euro.

Il terzino destro del Barcellona, Daniel Alves, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine del 1-1 col Siviglia che vengono riportate dal quotidiano iberico Sport. Il brasiliano parla del suo rinnovo contrattuale con gli azulgrana che stenta ad arrivare e spiega il perché di questo ritardo: “Non credo il club stia facendo il massimo per il mio rinnovo, ma è una mia sensazione. Voglio che venga raggiunto un accordo entro pochi giorni, non mi piace che ci siano così tante voci su un mio possibile addio. Sono legato al club, ma non sono un ipocrita. Se mi vogliono rimpiazzare potrebbe costare caro… Io voglio essere valorizzato in base alla mia importanza in campo. Se verrà fatto, allora sarò felicissimo, altrimenti tante grazie per il tempo passato”. Nel frattempo il Manchester City continua a stare dietro l’angolo.

Da leggonline.it Via libera al battesimo numero due per lo stadio del Manchester City: il City of Manchester Stadium cambierà presto nome e subito sulle lavagne d'oltremanica si scatena la caccia a quello nuovo. L'attuale sponsor della squadra, Eithad (compagnia aerea di bandiera degli Emirati Arabi Uniti) è favorita per i diritti sulla dicitura e Eastlands apre il tabellone del bookmaker William Hill a 2,50. L'influenza araba lancia anche l'Agenzia del Turismo degli Emirati Arabi, con un potenziale UAE Interact a 5,00. Mancini e la sua impronta fashion spuntano a quota 26,00, con uno stadio griffato Armani o a 34,00 con la firma di Versace. Si chiude con un auto-omaggio: lo "Stadium" dedicato alla William Hill è offerto a 67,00.

Continuano le ricerche di mercato del Manchester City, il nome nuovo riportato dal Daily Mail è quello di Jermain Defoe, particolarmente gradito al tecnico Mancini. L’attaccante della nazionale inglese sta trovando poco spazio nel Tottenham in questa stagione e si fa probabile un suo addio, i Citizens sarebbero pronti ad offrire agli Spurs una contropartita tecnica, ovvero Craig Bellamy, in rotta con l’allenatore italiano.

Che il Manchester City per monitorare alcuni calciatori faccia uso di relazioni e dvd non è una notizia. Lo fanno anche le squadre italiane. Ma il club inglese si distingue per un particolare: non raccoglie solo informazioni sul calciatore in quanto tale, ma anche sulla vita e la storia dell'atleta. È il caso di Alexis Sanchez, Javier Pastore ed Emiliano Viviano. Tre osservati speciali dei Citizens, monitorati con attenzione dai loro osservatori Barry Hunter e Gary Worthington.

Secondo quanto appreso da TMW il City detiene una vera e propria enciclopedia sui tre calciatori indicati sopra, con una raccolta di informazioni sul tipo di vita che conducono fuori dal campo, la storia, eventuali aspetti negativi legati al carattere e ovviamente le relazioni degli osservatori. Tutti dati che poi vengono raccolti in un filmato e in delle cartelle stampa. Un lavoro attento e curato in ogni minimo particolare, che in Italia non fa nessuna società di calcio.

Oggi, rispetto a qualche tempo fa, le quotazioni di Sanchez dell'Udinese sono in vantaggio su quelle di Pastore del Palermo, apparso in ombra e finito nel mirino di Serse Cosmi. Per quanto riguarda Viviano, il portiere è stato visto da Barry Hunter, l'ultima volta, a Bologna in occasione del match che i felsinei hanno giocato contro il Palermo.

Da Roma a Manchester, passando per Madrid: potrebbe essere questo il destino di Daniele De Rossi, destinato a trasferirsi al Manchester City quest’estate alla corte di Josè Mourinho. De Rossi infatti, beniamino dei tifosi giallorossi che lo immaginano come successore di Totti alla guida della Roma, lascerà molto probabilmente la capitale qualora non si riuscisse a sanare il bilancio della società: la Roma ha bisogno di cessioni importanti per appianare i debiti, e l’addio quasi certo di Mexes a parametro zero sicuramente non aiuta. De Rossi approderebbe al Manchester City solo se gli sceicchi decidessero di sostituire Roberto Mancini con Mourinho: lo Special One, in guerra aperta con la dirigenza del Real Madrid, vuole lasciare la Spagna dopo appena una stagione anche se difficilmente cambierà squadra senza prima aver vinto qualcosa: in caso di conquista della Liga o della Champions League, quindi, il portoghese si accorderebbe col City e De Rossi sarebbe in cima alla lista dei suoi desideri. Mourinho è da sempre estimatore del mediano della Roma, a cui ha provato a strapparlo fin dai tempi dell’Inter. Se la società glie lo chiedesse, il giocatore si sacrificherebbe per alleggerire il monte ingaggi e portare soprattutto nuovi fondi alla ‘sua’ Roma, dal momento che una semplice riduzione del suo ingaggio non sposterebbe troppo gli equilibri.

E’ di ieri la notizia di una possibile e prossima rottura fra l’esterno portoghese Nani e il Manchester United. In Italia il giocatore piace e molto a Inter e Juventus, ma secondo quanto riporta caughtoffside.com, a far saltare il banco potrebbe essere ancora una volta il Manchester City, con il club di Roberto Mancini disposto a mettere sul piatto 45 milioni di euro per arrivare alla fortissima ala portoghese.
 
Secondo i principali tabloid inglesi per Cavani il presidentissimo De Laurentiis avrebbe ricevuto già delle maxi-offerte dai top club della Premier. Ieri il Daily Star che ha reso noto che il Manchester City sarebbe pronto a spendere ben 40 milioni di euro per prendere il fenomeno uruguaiano.

Da Calcionews24.com - Karim Rekik, ex giocatore del Feyenoord e arrivato in Inghilterra quest’estate acquistato dal Manchester City, pare aver violato, insieme alla società allenata da Roberto Mancini, alcune regole del calciomercato imposte dalla Fifa. Il trasferimento del giocatore, infatti, pare essere stato regolato quando Rekik era ancora 15enne, quindi incapace di accordarsi con un’altra squadra.

1 commento:

Blue ha detto...

Balotelli al Milan per 28 milioni sarebbe un sogno.
Dubito però che a Milano siano così sprovveduti...