6.3.11

EPL 29 - MCFC 1-0 WIGAN ATHLETIC


Il City ha conquistato una preziosissima quanto sofferta vittoria contro il Wigan ieri pomeriggio ad Eastlands. David Silva è stato il match winner con un gol siglato al 38°, complice un errore grave del portiere avversario al-Habsi. Restiamo terzi in classifica ma le parole dei giocatori e del Mancio a fine gara non fanno intravedere un futuro roseo: tutti parlano apertamente di stanchezza. E la stagione entra nel vivo....

Massimo risultato con il minimo sforzo. Il Manchester City di Roberto Mancini ha vinto contro il Wigan, nel posticipo pomeridiano del sabato. Tre punti essenziali che confermano i citizens al terzo posto della classifica. Però il Wigan non ha demeritato e, in alcuni tratti, ha anche meritato il pareggio. Mancini ha lasciato in panchina Dzeko schierando in attacco Mario Balotelli con alle spalle Tévez, David Silva e Yaya Toure. Dall’altra parte Martinez ha scelto di coprire molto il centrocampo impostando una partita di contenimento. Subito in attacco gli ospiti che, battendo un corner ci hanno messo sottopressione: cross di Watson e Rodallega di testa ha mandato di poco alto. I ragazzi hanno risposto al quarto d'ora con Yaya Toure che ha lanciato a rete Balotelli e l’attaccante italiano da fuori area ha provato un bolide respinto da al Hadsi in corner. Al decimo è stato il Wigan a non sfruttare nel migliore dei modi un contropiede: Cleverly ha provato la botta ma il tiro è uscito. Gli ospiti hanno spinto forte sull’acceleratore e qualche minuto prima del quarto d’ora ci ha provato ancora Rodallega che si è visto respingere la propria conclusione. Dopo vari cambiamenti di fronte in una partita piuttosto aperta ed equilibrata, finalmente al minuto 38 il City è passato in vantaggio: Yaya Toure ha servito David Silva ed il giocatore spagnolo dalla sinistra ha lasciato partire un tiro goffamente respinto da Al-Habsi all'interno della propria porta.


La ripresa si è trascinata via stancamente ma ad essere onesti gli ospiti hanno cominciato a pressare, in particolare nell'ultima mezz'ora ed avrebbero ampiamente meritato di tornare a casa con un punto. Dopo il sessantesimo McCarthy ha provato a sorprenderci con un tiro da fuori, ma Hart è stato bravissimo a togliere il pallone dall’angolino, deviandolo in corner.  Mancini ha così richiamato in panchina Balotelli, inserendo Kolarov ed infoltendo ancor di più il centrocampo e la fase difensiva. Dopo qualche minuto questo intendimento è stato ancora più evidente quando il manager ha richiamato David Silva, inserendo Nigel de Jong per poter controllare gli ultimi minuti di partita. All'ultimo giro di lancette il Wigan ha avuto una colossale occasione da rete quando Sammon ha spaventato Mancini e tutto lo stadio con un tiro terminato di un soffio alla destra del palo. I ragazzi hanno veramente sofferto molto, soprattutto nei minuti finali dove hanno corso molti rischi. Il Wigan non esce ridimensionato, visto che gli uomini di Martinez hanno giocato una buonissima partita, avendo moltissime occasioni e non concretizzandone una. La classifica sorride agli uomini di Mancini che, riconfermano il terzo posto.

City: Joe Hart, Micah Richards, Vincent Kompany, Pablo Zabaleta, Joleon Lescott, Gareth Barry, David Jimenez Silva (Nigel de Jong, 84), Patrick Vieira, Yaya Toure, Carlos Tevez (Edin Dzeko, 86), Mario Balotelli (Aleksandar Kolarov, 69).
Wigan: Ali Al Habsi, Antolin Viveros Alcaraz, Gary Caldwell, G, Adrian Lopez Piscu (Steve Gohouri, 69), Maynor Figueroa, James McCarthy, Ben Watson, Victor Moses (Charles N'Zogbia, 60), Tom Cleverley, Mohamed Diame (Conor Sammon, 84), Hugo Rodallega.
Reti: David Silva 38
Arbitro: S. Attwell
Stadio: City of Manchester Stadium
Spettatori: 44.864

1 commento:

Blue ha detto...

Una vittoria sofferta ma importante.
Abbiamo guadagnato 2 punti su Tottenham e Arsenal, 3 sui cugini di campagna e stasera vediamo cosa fa il Chelsea.