27.3.11

NOTIZIE SPARSE

1\ Vincent Kompany ne è convinto: nonostante la concorrenza agguerrita del Tottenham, il Manchester City centrerà il quarto posto e si qualificherà alla prossima edizione di Champions League: “Speriamo di non finire come l’anno scorso- riporta dailymail.co.uk- Dobbiamo vincere tutte le partite e in quel caso, saremmo sicuramente qualificati”.

2\ James Milner, centrocampista del Manchester City, ha rilasciato oggi un’intervista riportata dal sito inglese tribalfootball.com: “Siamo la squadra con piu’ margine di miglioramento del campionato, dobbiamo prenderci il tempo che ci spetta perchè ci sono stati tanti cambiamenti. Dobbiamo riuscire ad imparare a giocare insieme, uno per l’altro.” Milner conclude parlando del campionato delle altre squadre: “Nessuna squadra e’ stata imbattibile quest’anno, il Chelsea ha avuto un grande inizio e poi ha avuto qualche problema. Lo United e’ riuscito a vincere molte partite senza giocare bene. Ecco, noi dobbiamo riuscire a fare come loro, dobbiamo avere quella mentalità

3\ E’ durato poche settimane il sogno di Juventus e Manchester City di poter arrivare al terzino brasiliano Dani Alves. Secondo la notizia riportata da Sky Sport infatti l’esterno della nazionale verdeoro ha trovato l’accordo con il Barcellona per un rinnovo del contratto. Il foglio di carta firmato nelle scorse ore legherà Dani Alves ai blaugrana per le prossime quattro stagioni e lo renderà titolare assoluto della fascia destra.

2 commenti:

Kuspide ha detto...

Balotelli ne ha combinata un'altra. Dopo l'espulsione in Europa League contro la Dinamo Kiev per un fallaccio su Popov e la rissa in un ristorante di Manchester, SuperMario, secondo quanto riportato dal domenicale 'People', avrebbe lanciato delle freccette ai ragazzi delle giovanili da una finestra del centro sportivo di Carrington. Alla richiesta di spiegazioni da parte del City, avrebbe risposto di averlo fatto "perché si stava annoiando".

Blue ha detto...

Sono d'accordo con chi scriveva sul blog qualche giorno fa che si comporta così per farsi cedere.