9.5.11

EPL 35 - EVERTON 2-1 MCFC


Non ne posso più di perdere con l’Everton! Il City cade dopo essere passato in vantaggio; si fa prima raggiungere e poi superare, ma conserva ancora 6 punti di vantaggio sul Tottenham, che contro il Blackpool non ne approfitta e guadagna solo un punto: a White Hart Lane finisce infatti 1-1. Se questa sera il Liverpool supererà il Fulham si porterà a 4 punti ma con una partita in più. Superando il Tottenham nel recupero di domani il quarto posto comunque sarà matematico. Questa sera in ogni caso tutti a gufare i Reds. Certo che se avessimo vinto non ce ne sarebbe stato bisogno e il terzo posto sarebbe stato alla nostra portata. Aspettando la finale di F.A. cup…

La cronaca

Mancini lascia in panchina Balotelli e si affida a Edin Dzeko come riferimento offensivo, ma è David Silva l’uomo più pericoloso. Ogni volta che lo spagnolo tocca la palla nasce un’azione importante: sinistro a lato di poco al 9°, grande assist sprecato da Vieira due minuti dopo, poi al 29° Yaya Touré sfrutta l’appoggio e insacca con un gran destro in diagonale da posizione defilata. L’Everton reagisce solamente con uno sporadico colpo di testa di Rodwell al 40°. Il City ha lo spazio per far male in contropiede ma Touré spreca al 50’ la palla del 2-0 sparando addosso a Howard sull’ennesimo assist illuminante di Silva. L’Everton preme e al 65’ arriva il pareggio: punizione di Arteta sul secondo palo e Distin stacca bene e insacca, con Hart non perfetto in questa circostanza. Subito dopo il gol dell’1-1 il City si scioglie. Dopo un paio di mischie e un errore pazzesco di Beckford al 72°, arriva il sorpasso firmato Lion Osman: il centrocampista è abilissimo a inserirsi sul cross da destra di Neville per l’incornata del 2-1 che supera il nostro portiere. Hart poi evita il 3-1 respingendo un tocco sotto misura di Beckford. Inutile l’assedio finale del City.

La prestazione

Partita dai due volti. Dominio assoluto dei nostri ragazzi fino al pareggio dell’Everton. Poi, in maniera sconcertante, il City sparisce dal campo e subisce anche il secondo goal. Speriamo sia un episodio…

La dichiarazione del Mancio

“E’ incredibile come abbiamo perso questa partita! Alla fine del primo tempo pensavo che per noi fosse impossibile perdere. Abbiamo avuto molte occasioni per vincere la partita. Se non sei concentrato fino al 90° questo può succedere. Dobbiamo anche imparare che non è importante chi segna. I giocatori devono essere meno egoisti. Non penso che avremo problemi a qualificarci per la Champions League ma martedì contro il Tottenham sarà un mach durissimo. Non ci voleva questa partita prima della finale di F.A. cup. “ Il tecnico ha anche aggiunto che spera che Tevez possa rientrare già dal prossimo match.

Everton: Howard, Hibbert (Beckford 46mins), Baines, Heitinga, Jagielka, Arteta, Distin, Osman, Neville, Rodwell (Cahill 64mins), Anichebe (Coleman 85mins)
Manchester City: Hart, Zabaleta (Balotelli 81mins), Kompany, Lescott, Kolarov, DeJong (Jo 89mins), Vieira (Johnson 77mins), Silva, Milner, Yaya Toure, Dzeko
Spettatori: 37351
Abitro: Phil Dowd (Stoke)
Marcatori: 28° Toure , 65° Distin, 71° Osman

1 commento:

Kuspide ha detto...

Tra le cose migliori di questo campionato del city metto di sicuro la consacrazione del talento di David Silva, che ha smentito gli scettici ed entusiasmato chi, come me, aveva gioito al suo arrivo.