20.7.11

No money, no Tevez

 

Sembra proprio che Carlos Tevez non giocherà nel Corinthians.
Il board del club paulista ha dichiarato ieri: ”Riconosciamo gli sforzi del Manchester City e di tutte le parti coinvolte nella trattativa ma purtroppo non c’è il tempo materiale per chiuderla, perché la finestra di mercato per il trasferimento dei giocatori provenienti dall’estero si chiude mercoledì 20 luglio” Il termine è fissato alle 22 di oggi, ora italiana. Sempre ieri una fonte vicina al presidente del club brasiliano Andres Anchez ha affermato che il problema è legato alle richieste di pagamento del Manchester City: la prima rata di 40 milioni di euro sarebbe dovuta essere pagata immediatamente. Il Corinthians avrebbe proposto di dilazionare il pagamento in 4 rate da pagare in 4 anni a partire dal 2012. In sostanza la posizione della nostra società si può riassumere nella vecchia regola di ogni buona trattativa: tu dare soldi e io dare cammello. La posizione del Corinthians si può vedere così: tu dare cammello che per i soldi poi vediamo.
Avanti il prossimo acquirente: siamo ricchi non siamo scemi!
 

7 commenti:

Alexxx ha detto...

Peccato sia saltata la trattativa con il Corinthians... Sarebbe stato l'ideale non rafforzare una possibile diretta rivale in Europa...
Anche se conosciamo tutti il valore "morale" di Carlitos, conosciamo tutti anche il valore sul campo e mi scoccerebbe vederlo andare ad un Real o all'Inter...
Comunque no money, no Tevez....

Kuspide ha detto...

Attenzione a non fare ostruzionismo, primo perchè non è piacevole avere in rosa un gicatore scontento, soprattutto uno del peso di tevez. Secondo perchè i club in grado di darti 50 milioni cash per un giocatore sono davvero pochi, forse 2 o 3 in europa, e giocano la Champions come noi. Io, a parità di offerte, avrei preferito prendere i soldi a rate piuttosto che giocarci contro magari già nel girone...

Cioccio ha detto...

Ciao Alexxx, ciao Kuspide.
Sono d'accordo con voi, anche se non l'ho scritto nel post, che sarebbe stato meglio se Carlitos avesse cambiato continente. Neanche a me piace l'idea di giocarci contro in Champions League.
La mia preoccupazione però è che forse con questa crisi i soldi, tutti o in parte, non li avremmo visti ...E poi magari se lo ritrova contro lo United ;-)

Alexxx ha detto...

Esatto...
Il rischio con il Corinthians anche secondo me era di non vederli proprio (o incassare le prime due/tre rate e stop)...
A quelle cifre le uniche due squadre che possono permetterselo in Europa sono il Real e l'Inter (attraverso qualche scambio)....
Anche se si parla di un interessamento del Chelsea che, secondo me, non avrebbe senso...
Inghilterra per Inghilterra resta con noi...

TommyFedCity ha detto...

maledizione speravo tanto andasse,comunque sono d'accordo con voi ...ora bisogna aspettare quaòche altra offerta(Malaga???)

Kuspide ha detto...

in compenso abbiamo dato via Jo:

Ufficiale (da calciomercato.com):
Dopo un triennio con poche soddisfazioni e prestiti in giro per l'Europa, João Alves de Assis Silva, in arte "Jo" (24) è tornato in patria. Il Manchester City ha infatti ceduto l'attaccante brasiliano all'Internacional di Porto Alegre, squadra che sta vivendo una rivoluzione tecnica, suggellando così l'insuccesso di un trasferimento costato all'epoca ben 24 milioni di euro dal CSKA Mosca.

City Club Italia ha detto...

Tutti abbiamo sperato che la trattativa con i brasiliani andasse in porto ma non potevamo permetterci di rischiare di non vedere una sterlina! Evidentemente il Corinthians non ha dato le garanzie richieste, determinanti per una trattativa di così alto livello. Concordo con Alexxx...se deve restare in Inghilterra lo teniamo con noi anche se va verificata la sua motivazione. Per Tommy: il Malaga? Non credo che Tèvez accetterebbe di ripartire da un progetto in divenire...ma chissà....magari hai proprio ragione tu! Ciao a tutti ed un abbraccio blue!!!!