26.8.11

Questa settimana ho letto che...

   
Ho letto che Wenger ha dichiarato "Tutti al City non per caso" e mi ha sorpreso la capacità deduttiva del sacerdotino gallo.

Ho letto che Samuel Eto'o si è trasferito all'Anzhi, dimostrando che la sua famosa integrità morale, tanto decantata dai giornalisti italiani, vale ben più dei 10 milioni di euro all'anno che gli avrebbe dato il City: ne vale 20.

Ho letto che Samuel Eto'o non è andato in Russia per soldi, ma perché crede nel progetto della sua nuova squadra e mi sono chiesto come mai Touré, Silva; Dzeko, Aguero e Nasri non facciano parte di un progetto serio come quello dell'Anzhi.

Ho letto che quest'anno Alex Ferguson ha fatto cacciare un giornalista che gli aveva posto una domanda su Ryan Giggs. Gli avrà chiesto se l'inappuntabile campione di  moralità si dilettava anche con sua moglie?

Ho letto che dopo 7 anni Alex Ferguson ha smesso di boicottare la BBC, che aveva denunciato nel documentario Fergie and me i rapporti tra il Manchester United e il procuratore Jeson Ferguson, casualmente figlio di Mastrociliegia. Adesso mi spiego perché Sir Alex parla più volentieri dei soldi del City che di quelli dello United.

Ho letto che Nani vuole vincere tutto. Anche noi. C'è qualcuno di troppo: loro.


Nessun commento: