15.9.11

City - Napoli: i voti


Hart: 6 - Incolpevole sul gol di Cavani, ha concesso suo malgrado almeno altre due occasioni ai partenopei. Non si può dire però che abbia commesso errori di rilievo.
Zabaleta 6 - Scelto da Mancini in luogo di Richards (probabilmente perché più difensivo) ha trovato nel tridente del Napoli un avversario non proprio morbido; dalle sue parti è transitato Lavezzi e lui ha fatto ciò che ha potuto.
Kompany 6 - Mi pare che ancora non abbia raggiunto i livelli di eccellenza della scorsa stagione. Si è fatto infilare dal Pocho in occasione della traversa nel primo tempo e a pochi minuti dalla fine si è prodotto in un retropassaggio assurdo che per poco non ci è costato la sconfitta. La sufficienza però è garantita dal salvataggio monstre su tiro di Marek Hamsik.
Lescott 6 - Secondo me non ha colpe sul gol perché la squadra era follemente sbilanciata; Cavani non si è visto molto ma nel complesso la difesa centrale non è apparsa sicura come dovrebbe.
Kolarov 7 - Anche lui sorprendentemente preferito allo straripante Clichy di inizio stagione, ci ha regalato una rete salva-tutto, grazie ad un magistrale calcio di punizione a una manciata di minuti dal termine. Ha giocato con il naso rotto sin dal primo tempo....chissà che questo evento non diventi mitologico come quello del collo rotto di Bert Trautmann nella finale di F.A.Cup del 1956 contro il Birmingham a Wembley......non credo ma in ogni caso lode e merito al serbo.
Barry 5 - Ha giocato malconcio e insieme a Yaya ha avuto il compito di tenere il centrocampo in equilibrio a sostegno dei Big Four. Ha sulla coscienza lo stupido colpo di tacco a centrocampo che ha sguinzagliato la staffetta napoletana fino al gol di Cavani.
Yaya 6 - Anche lui è stato impegnato a centrocampo contro una linea mediana avversaria in costante superiorità numerica ed addirittura straripante nella ripresa con l'entrata in campo di Dzemaili al posto del Pocho Lavezzi. Ha fatto ciò che era nelle sue possibilità.
David Silva 6 - Immobilizzato dalla magistrale disposizione tattica di Mazzarri, non ha avuto la possibilità di illuminare la serata con la sua classe infinita; meno ispirato del solito, ha trovato nella fase difensiva azzurra un cliente quasi insuperabile.
Nasri 5 - Obiettivamente è stato impalpabile ieri sera. Può capitare, non possiamo pretendere la luna tutte le partite.
Kun 6 - Spesso è stato costretto ad allargarsi per trovare spazio perché agire per vie centrali non si è mai rivelato possibile. Ha sfiorato il gol del pareggio su stupenda girata al volo su cross di Nasri, poco prima del goal di Kolarov.
Dzeko 7 - A me è piaciuto molto perché ha fatto reparto da solo, come si dice; non ha avuto la consueta assistenza dai tre funamboli ma si è dato da fare alla grande anche se nella ripresa è calato come tutta la squadra.
Clichy 6,5 - Giocatore molto affidabile, di grande corsa e tecnica sopraffina.
Johnson 6,5 - La sua verve ha consentito di minare le certezze tattiche degli uomini di Mazzarri; il suo continuo movimento e le sue accelerazioni sono difficilmente leggibili dalle difese.
Tévez sv

1 commento:

daniele ha detto...

Abbastanza d'accordo con i voti,devo dire che Hart mi e' sembrato un po' "imbambolato" per tutta la partita e sul gol forse poteva fare di piu' o forse siamo noi sempre a pretendere miracoli da quello che comunque e' sempre il miglio portiere d'Inghilterra.Mi e' piaciuto Toure' e anche Silva.Sono d'accordo sulla prova incolore di Nasri,ma comunque non si puo' pretendere sempre che questi facciano meraviglie.Piuttosto sono preoccupato per la prossima partita in casa di avversari ostici e con l'acido lattico ancora da smaltire e con la consapevolezza che si puo' perdere,speriamo bene.