10.9.11

Kun Kun Kun


Dzeko chiama? Il Kun risponde! Dopo il poker del bosniaco arriva il tris di Aguero. L'argentino stende il Wigan e continuiamo a volare ancora a punteggio pieno: 12 punti in 4 partite. Soltanto i cugini di campagna tengono il nostro ritmo e la Premier League assomiglia sempre di più ad un derby di Manchester. 

E' incredibile la facilità con cui imponiamo il nostro gioco, divertiamo, vinciamo e convinciamo. Il primo tempo si conclude con un goal del Kun, un rigore sbagliato da Tevez, una traversa di Richards e un palo di Kompany. La superiorità è impressionante e si concretizza nel secondo  tempo con gli altri 2 goal di Aguero. E' vero, era "solo" il Wigan, ma ricordo lo scorso anno quando era  "solo" il Birmingham, ma pareggiavamo tirando un paio di volte in porta. Un anno fa facevamo molta fatica con le squadre che si chiudevano, Quest'anno le asfaltiamo, permettendoci pure il lusso di tenere in panchina due come Dzeko e Nasri.
 
E' stato il giorno del Kun, ma anche quello di Kompany e di Tevez, scesi in campo insieme per la prima volta quest'anno. Il belga spodesta l'argentino della fascia di capitano e sfodera la sua solita impeccabile prestazione. Carlitos, al di là del rigore sbagliato, tira fuori, oltre alla solita classe, anche tanto impegno che per molti non era scontato. Sia Kompany, adottato da Manchester, sia Tevez, che a Manchester non si è mai integrato, hanno messo in campo lo stesso ardore agonistico. Entrambi saranno utili alla nostra causa. Ma la fascia di capitano è giusto che vada a Kompany, perché fuori dal campo al City ha dato più di quanto non abbia fatto Tevez. 

Quanto alla prestazione di Silva è stata solo ottima, quindi un po' sotto tono :-) Scherzi a parte, dei nostri gioielli è l'unico a cui il Mancio non rinuncia mai. Ci sarà un motivo... Registriamo anche la porta inviolata di Hart, notizia positiva perché segniamo tanto, ma non dimentichiamoci che una difesa forte è fondamentale se si vuole arrivare in fondo.Questa volta niente amnesie dietro. Avati così!


3 commenti:

daniele ha detto...

Quello che ho sempre trovato insopportabile e' l'atteggiamento di TUTTA la stampa britannica nei confronti del City.Lasciamo perdere i tabloid,quelli non sono stampa,ma giornali come the Guardian e lo stesso Sun non fanno altro che crocifiggere i nostri eroi.Gli attacchi si stanno moltiplicando in questo periodo,forse e' perche' cominciamo VERAMENTE a far paura a qualcuno?Mentre tutti mafnificano le gesta di Mastro Ciliegia( bellissima definizione) il nostro Mancio viene additato come un presuntuoso arrogante che si e' messo in testa di vincere la Premier come se cio' fosse un sacrilegio.

ManchesterCity.it ha detto...

Ciao Daniele.
L'atteggiamento dei cronisti italiani di Sky non è molto diverso. Le squadre che storicamente non sono vincenti sono simpatiche a tutti. A patto che continuino a perdere...
Cioccio

Dario ha detto...

I giornalisti sportivi (e non) sono spesso personaggi senza un minimo di dignità professionale o di identità personale. Concordo con entrambi i commenti di Daniele e Cioccio. Il problema è che poi saltano sul carro del vincitore non appena l'outsider di turno (tipo noi) diventa ricco e/o vince qualche trofeo. I giornalisti inglesi gridano ipocritamente al sacrilegio, i giornalisti di Sky.....perchè, ci sono dei GIORNALISTI a Sky???