2.10.11

Ciclone City

      
Serviva una prova di forza dopo l'umiliante sconfitta di Monaco, il nervosismo di Dzeko per la sua sostituzione all'Allianz Arena e l'ennesimo caso Tevez. La squadra ha reagito: il ciclone City ha spazzato via il Blackburn. I quattro goal sono arrivati tutti nella ripresa, ma i Citizens hanno dominato tutto l'incontro, facendo sempre la partita e impedendo ai Rovers di avvicinarsi alla porta avversaria. E così, mentre Joe Hart sorseggiava il five o'clock tea, Johnson, Balotelli, Nasri e Savic andavano a segno con incredibile facilità.
 
Mancini ha smentito il Guardian che dava in formazione Richards, Clichy, Barry e Dzeko. In campo sono andati invece Zabaleta, Kolarov, Milner e Balotelli, come invocato da ro_ve nel commento al nosro post di preview :-) Il nostro manager fa turn over ma non rinuncia ad Aguero, Silva , Yaya e Kompany che sono diventati i quattro pilastri della nostra squadra. Il Kun esce dopo 25 minuti per un infortunio all'inguine. Speriamo che non sia nulla di grave; su internet non ho trovato nessuna notizia inquietante e questo fa ben sperare. A sostituire Aguero entra Nasri e sembra una evidente rappresaglia nei confronti di Dzeko per la polemica reazione alla sostituzione di martedì scorso. Il Mancio sta facendo vedere coi fatti che chi comanda è lui e che non sono ammessi atteggiamenti di sfida. Con l'uscita del Kun, Balotelli fa la punta centrale ed è autore di una grande prestazione. Yaya e Silva sono i soliti fuoriclasse. Fantastico il duetto dello spagnolo con Nasri in occasione del terzio goal: giocano a flipper nell'area avversaria fino alla conclusione vincente del francese.

E' una vittoria importante per molti motivi. Attenua le polemiche nate dopo la gara di Champions League ma soprattutto dimostra la capacità di reazione della squadra alle situazioni difficili. Va considerato che la grande prestazione di ieri è stata fatta senza Dzeko ed Aguero, autori della gran parte delle reti segnate quest'anno in Premier League. In questa vittoria sono state protagoniste le "seconde linee". Super Mario Balotelli è andato a segno per la terza volta consecutiva. Adam Johnson ha sbloccato il risultato con un fantastico tiro a giro sotto l'incrocio dei pali. Anche Savic è andato  a segno nei pochi minuti che Mancini gli ha concesso. Speriamo che la gara di Monaco ci abbia restituito l'umiltà necessaria per continuare a fare bene.
  
Concludo dicendo che mi hanno impressionato i tifosi del City. Ho avuto la sensazione di giocare in casa. Innumerevoli i cori per Mancini che sono stati la colonna sonora del match. Tanti anche gli incitamenti per un ritrovato Balotelli e i cori per Dzeko, evidentemente perdonato dai tifosi. Mai citato dagli spalti Carlos Tevez, che ormai appartiene al passato del Manchester City.
  

3 commenti:

ro_ve ha detto...

il segreto di questa vittoria è stato l'innesto in formazione di giocatori bravi e freschi da opporre ad un blackburn penultimo in classifica; dopo la sosta ci saranno 3 partite importantissime e sarà fondamentale avere il kun a disposizione, ora che tevez non giocherà più con noi

Nasone ha detto...

Scusate se pongo una domanda off Topic:ma voi preferite il City di oggi ricco,spendaccione e per questo deriso dagli altre società e tifoserie o il city di 6-7 anni fa non forte come ora ma romantico in stile britsh e con giocatori che davano tutto per il club e non per i soldi come certi ora stanno fecendo(Tevez,Nasri..)???

ro_ve ha detto...

i giocatori del city di 6/7 anni giocavano gratis, forse per la gloria? da sempre i campioni prendono più soldi dei calciatori normali; i tifosi che prendono ci prendono di mira sono solo invidiosi, e vorrebbero lo sceicco mansur come proprietario del loro club!