15.10.11

Tutti dietro di noi


Siamo solo all'ottava giornata ma non nascondo che leggere la classifica mi emoziona. Guidiamo la Premier League! Il City si è imposto con un perentorio 4 a 1 sui Villans, dopo che i Cugini di Campagna avevano arrancato, strappando un pari a fatica ad Anfield, la tana del Liverpool. Grazie a questi risultati abbiamo staccato di due punti lo United, che fino a ieri condivideva con noi la testa della classifica. Domenica prossima andremo a sfidare Mastro Ciliegia e Caino Giggs guardandoli dall'alto. All'Old Trafford scenderà in campo la capolista ed avrà la maglia blu, non rossa...
  
Quella di oggi contro l'Aston Villa è stata una partita da City Retro. A parte Clichy, nessuno dei nuovi acquisti era in campo. Come un anno fa Mancio ha fatto giocare la squadra ad una punta (Balotelli) e ha schierato Milner sulla fascia e Touré centrocampista avanzato. L'altro esterno era Adam Johnson. A riposo Aguero, Dzeko, Silva e Nasri. A differenza dell'anno scorso però si vede che la squadra ha molta più consapevolezza dei propri mezzi. Oggi abbiamo giocato con molta tranquillità: traspariva la sicurezza che prima o poi il goal sarebbe arrivato. Ed effettivamente andiamo a segno con grande facilità quest'anno. Ad inizio stagione sembravamo dipendenti da Aguero e Dzeko. Nelle ultime tre partite invece sono andati a segno Balotelli, Milner, Johnson, Nasri, Savic e Kompany. Questo match ha anche confermato che il caso Tevez è alle spalle. La squadra ha reagito e, come la dirigenza e i tifosi, ha scelto Mancini. Dopo La trasferta di Monaco sono arrivate 2 vittorie.

L'Aston Villa oggi non è pervenuto: a parte uno splendido e fondamentale intervento di Hart su Wornock dopo una grave disattenzione di Lescott, i Villans non hanno prodotto più nulla nel primo tempo. Nella ripresa sono andati a segno quando, sotto di tre goal, la partita era già decisa. Se consideriamo che i nostri avversari si presentavano all'Ethiad Stadium imbattuti, la facilità con cui abbiamo ottenuto la vittoria di oggi sottolinea il grande momento che sta vivendo la nostra squadra. 
  
Alla fine del primo tempo c'è stato spazio per un episodio divertente: Nigel De Jong, più famoso per i calci che per le conclusioni in porta, parte palla al piede e si trova nelle condizioni di poter concludere da fuori area. Dagli spalti viene invitato a tirare e lui esegue in maniera maldestra. Nigel se la ride e applaude i tifosi per il sostegno. Vincere aiuta a prendere tutto più allegramente.
   

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Forza citizens! avanti così che non ci ferma più nessuno!

ro_ve ha detto...

finalmente siamo in vetta da soli! bisogna ringraziare anche i tifosi dell'aston villa che con il loro atteggiamento irrisorio nei confronti di supermario, hanno spronato quest'ultimo a dare il 100%

Anonimo ha detto...

UN GRANDE CITY AVANTI COSI !!!!