2.11.11

Sottomarino affondato


di Gianfranco Paupini
 
Questa sera grande prova del City che espugna il Madrigal e conquista 3 punti preziosi per il cammino in Champions. Il Villareal è molto rimaneggiato, mancano, tra gli altri, Rossi, Nilmar, Cana e Senna. Giocano le seconde linee e la differenza si vede. Mancini schiera la solita difesa a quattro con Clichy a sinistra, Zabaleta a destra e Savic a far coppia con Kompany al centro. Davanti a loro la diga Yaya Tourè e De Jong, in attacco scelta "light" del tecnico jesino con Balotelli, al rientro dopo i 3 turni di squalifica, supportato da Milner, Nasri e Silva.

Partita noiosissima. Garrido schiera un 4 5 1 che più coperto non si può. 10 giocatori rintanati nella propria metà campo con l'unica punta a fare il torello in mezzo alla difesa inglese. Il City prende in mano il pallino del gioco e inizia a macinare passaggi per cercare di far uscire un po' gli aversari, e al 30 minuto arriva il pallone buono a Yaya che insacca con la freddezza di un attaccante di razza.
Spagnoli non pervenuti anche dopo il gol subito, e a pochi secondi dal fischio finale del primo tempo Musacchio stende Balotelli in area. Rigore e trasformazione di Supermario per il 2-0 prima del break.

Secondo tempo soporifero, col Villareal assolutamente incapace di portare il benchè minimo pericolo alla porta difesa da Hart, con il City che amministra senza rischiare e trova anche il 3-0 su un'altra magnifica incursione di Yaya che segna una grande doppietta in un periodo di forma strepitosa.

Da segnalare l'ennesima, grande prova di un giocatore "silenzioso" ma preziosissimo come Milner, pronto al raddoppio su chiunque, sempre presente nel vivo dell'azione, capace in 90 minuti di coprire tutti i ruoli. Altro aspetto importante la determinazione con cui abbiamo affrontato questa partita,e la grinta con cui abbiamo ringhiato su ogni pallone anche dopo il 3-0. Segno che il Mancio ha davvero trasmesso a questi ragazzi una mentalità vincente che inizia a dare i suoi frutti anche in Europa. 

2 commenti:

Alberto ha detto...

Riguardo a MIlner (in forma strepitosa):
Non so se l'hai già scritto da altre parti, cmq ieri vedevo la partita su un canale inglese ed il nomignolo che gli hanno affibbiato è quanto mai azzeccato: MISTER CONSINSTENCY

ManchesterCity.it ha detto...

MISTER CONSINSTENCY
Definizione perfetta!