19.12.11

Così si gioca solo in Paradiso


Fantastica vittoria in una fantastica partita. Per una volta preferisco partire dallo stupore e dalla meraviglia per una gara veramente bellissima, giocata da due squadre di altissimo livello, a ritmi forsennati, con giocate stellari ed organizzazioni di gioco di qualità spettacolare. La più bella partita della stagione, finora. E contro una squadra ben diversa da quella impaurita di inizio stagione, abbiamo vinto dimostrando, se ancora ce ne fosse bisogno, che siamo prontissimi per il titolo. Vincerlo sarà difficile ma siamo pronti. E'stata una di quelle vittorie che fanno una stagione: 1-0 contro una diretta concorrente, con il sapore del trionfo gustato dopo una partita sofferta ed una contesa all'ultimo respiro.

Dopo essere usciti dalla Champions ed aver perso la prima gara in Premier, molti ci attendevano al varco, soprattutto dopo la vittoria pomeridiana dei cugini di periferia che sembrano non mollare un centimetro. La nostra risposta sta nella sontuosa prestazione fornita dai ragazzi. Abbiamo attaccato con razioncinio, abbiamo creato occasioni, abbiamo segnato ed abbiamo difeso il vantaggio con la grinta e la compattezza necessarie a chi vuole vincere. Ce l'abbiamo fatta, mantenendo immacolato il nostro record casalingo sperando di poter battere lo Stoke mercoledì e di essere in testa a Natale per la prima volta dal 1929.

La partita è un segno di quanto sia cambiato il calcio inglese. Sempre molto fisico, molto aggressivo e con ritmi da capogiro. Ma davvero queste due squadre rappresentano l'evoluzione più bella del football d'Oltremanica grazie a un calcio pieno di organizzazione, basato su un grande possesso palla in velocità, precisione, qualità tecnica e quello che veniva definito una volta il pass and move, giocato per molti anni solo il Liverpool in Inghilterra. Il City e l'Arsenal non si affidano certo al classico 4-4-2 con due ali a crossare per le due torri ed è uno spettacolo oggi vedere la ragnatela di gioco che queste due squadre sono in grado di organizzare. (Sia chiaro, a me piaceva moltissimo anche il four four two britannico!). I gunners sono arrivati a Manchester pieni di fiducia dopo i miglioramenti che hanno portato ad una striscia di otto partite senza macchia e - tra queste - tre vittorie in trasferta.



La partita l'ha decisa Merlino al minuto 8 della ripresa e sono contento che quest'anno sia sempre più decisivo. E' un fuoriclasse e ce lo teniamo stretto. Hart ha salvato il risultato con un intervento fantastico sul tiro di Vermaelen. Il City è di nuovo in testa e precede lo United. Abbiamo conquistato tre punti nei due match con i londinesi. Gli scontri diretti sono finiti finora e nel "ritorno" li avremo tutti in casa, tranne l'Arsenal.


Nessun commento: