6.1.12

Kolo e Yaya Toure saltano il derby

di Dario Gigante


Ora è ufficiale: Yaya e Kolo Toure salteranno il derby contro lo United di domenica in FA Cup. I due fratelli partiranno per Parigi per raggiungere il raduno della nazionale della Costa d'Avorio in vista dell'imminente Coppa d'Africa. L'allenatore Francois Zahoui ra rifiutato la richiesta del City di posticipare di un paio di giorni l'arrivo dei Toure in nazionale per permettere loro di giocare il derby. "I club conoscono le regole. Li aspetto per il termine prestabilito". E' molto probabile inoltre che anche SuperMario Balotelli salterà la sfida contro i cugini di campagna a causa dell'infortunio alla caviglia che lo ha tenuto fuori dagli ultimi due incontri di Premier League contro Sunderland e Liverpool. Nemmeno Gareth Barry (squalificato) e Owen Hargreaves (perennemente out) non saranno della partita. Non è un bel momento ma dobbiamo essere consci che anche lo United sta giocando questa parte di stagione senza una serie infinita di giocatori (15) e quindi non credo sia giusto lamentarsi.

Roberto Mancini la pensa diversamente da me: "Abbiamo solo 17 giocatori e non so se basteranno a riempire la panchina. Ho sempre detto che avremmo avuto un problema a gennaio. Yaya è fondamentale per noi. Per Kolo è diverso perché abbiamo otto difensori e se nessuno si fa male abbiamo chi far giocare. Domenica a centrocampo avrò soltanto Milner e de Jong". Come dicevano alcuni ragazzi nei commenti ad altri post, potremmo sempre pensare di cambiare modulo, no? Magari spostando dietro Samir Nasri e David Silva per formare un centrocampo a "quattro" oppure aggiungendo anche Adam Johnson per una linea mediana a "cinque" schierando solo una punta, che sarà il Kun visto che anche Edin Dzeko sembra avere qualche problema al ginocchio.

A margine di queste notizie, è inevitabile fare due commenti sulla situazione di mercato di gennaio e le differenti posizioni del manager e della società. Mancini vorrebbe che il board allargasse ancora una volta i cordoni della borsa, acquistando almeno un giocatore (l'ideale sarebbe TRE secondo il tecnico). La società invece tiene conto delle regole del FFP e della chiusura di bilancio (quasi £200 di passivo) e non intende operare nella finestra invernale. Tanto che le voci dei ben informati parlano di un improbabile movimento di mercato anche in caso di cessione definitiva di Tévez. Mancio ha mandato un messaggio chiaro a John Mac Beath (nuovo CEO dopo Cook) e vorrebbe spingere per l'acquisto di Daniele De Rossi. Il centrocampista della Roma costa poco visto che è in scadenza di contratto ma il suo stipendio è del livello di quello dell'Apache e quindi il City riflette e tentenna.

Ecco Mancio: "Siamo in grande difficoltà. Con pochi giocatori abbiamo un bel problema. Noi non siamo lo United o il Chelsea, club abituati a vincere. Questo potrebbe essere il primo titolo da una vita, dobbiamo fare di tutto per vincere. Io prenderei almeno un giocatore"

Io penso che il City abbia una rosa obiettivamente competitiva per vincere. E' l'allenatore che deve gestire i momenti di difficoltà, lavorando sulle opzioni tattiche e cercando di ottenere il massimo da ogni giocatore. E' oggettivo che il City abbia una grande pressione addosso - come club - per le regole del FFP. Non possiamo pensare di acquistare due o tre giocatori ad ogni finestra di mercato per colmare i problemi di infortuni, squalifiche o cali di rendimento. Anche perché i giocatori che fanno al caso nostro pretendono stipendi da capogiro e noi non possiamo permetterceli, per i motivi riportati sopra. Hargreaves è stata una scelta sbagliata - come previsto - ed ora dobbiamo provare a vincere con la rosa a disposizione. Mi chiedo: se avessimo passato il turno in Champions, cosa avrebbe chiesto Mancini? Altri cinque giocatori? Io stimo molto Mancini come manager e credo che sia alla base della nostra (finora) grande stagione ma questa volta non sono per niente d'accordo con le sue posizioni.

10 commenti:

Kuspide ha detto...

Assolutamente d'accordo con Dario. IL mancio annusa l'aria difficile di gennaio nello spogliatoio e inm infermeria e cerca di far leva sulla voglia di vincere della società ma obiettivamente mi sembra eccessivo comprare dei pezzi da 90 ogni finestra di mercato. Per salvare capra e cavoli io, dopo aver venduto Bridge, Tevez e Onuoha cercherei di prendere uno o due ragazzi di prospettiva, senza pretese eccessive ne per l'acquisto ne per l'ingaggio. Esempio: a fianco a De Jong nei momenti difficili vedrei bene il giovane Acquah del Palermo.

ManchesterCity.it ha detto...

Non credo che sarà facile vendere Tévez e Bridge alle nostre condizioni (ma poi Onouha è tanto peggio di Savic?). Se li vendiamo dovremmo cercare di prendere dei giovani sconosciuti - come abbiamo fatto con AJ. Cercare sempre i giocatori affermati alla fine diventa improponibile dal punto di vista economico. Ammetto la mia ignoranza: Acquah non l'ho mai visto giocare, ne ho solo sentito parlare.
Dario

PalmaCity182 ha detto...

pienamente d'accordo con Kuspide. Aquah è un bel giocatore in mezzo al campo...De rossi è sicuramente di altro calibro anche perchè in quel ruolo è tra i primi 5 al mondo ma io essendo romanista mi auguro che non se ne vada =)altri bei nomi per il centrocampo senza spendere cifre eccessive potrebbero essere Guarin del porto o Vargas e Berhami della Fiorentina. Ma secondo me più che a centrocampo dobbiamo prendere un centrale difensivo serio che affianchi Kompany, a me personalmente piace molto Lugano del psg.

ManchesterCity.it ha detto...

Ciao PalmaCity. Behrami è stato portato al centro del campo dopo una vita passata sulla fascia nel 4-4-2. E' un buon giocatore ma credo che a noi serva un centrale di centrocampo vero e lo penso da agosto, non da ora. Qualcuno che sostituisca Hargreaves. Vargas è un gran bel giocatore - vita notturna a parte - ma è più offensivo e direi che siamo a posto così nel settore avanzato. Guarin non lo conosco. Concordo pienamente sulla necessità di trovare un centrale "titolare" da affiancare al Capitano con qualità e personalità degne di una grande squadra. Kolo è in parabola discendente, Savic va benissimo come riserva. Lugano è un bel giocatore, indubbiamente. Ciao!
Dario

Riccardo ha detto...

ed invece io non sono d'accordo con l'articolo :) servono assolutamente 2 giocatori a gennaio ed 1 a giugno.a gennaio serve anche solo qualcuno in prestito e che abbia bisogno di giocare di piu in vista dell'europeo(khedira),mentre non si puo pensare di continuare a far giocare aguero tutte le partite,c'è bisogno di qualcuno che lo sostituisca anche solo numericamente.poi a giugno assolumenta c'è bisogno di un forte difensore centrale per affrontare la champions(thiago silva).

ro_ve ha detto...

io sto con mancini! se ci sono solo 17 giocatori a disposizione si possono scegliere tutti i moduli del mondo ma risulta impossibile fare turnover considerando il fatto che giochiamo ogni 3 giorni... i nomi che ho letto sopra li trovo ampiamente inadeguati per il city, li considero giocatorini... a gennaio vorrei uno tra tiotè e de rossi per la mediana, se questo non è possibile prenderei m'vila o wilshere nella sessione estiva... il fair paly finanziario è una barzelletta, scavalcabile con gli sponsor (vedi finanziamento etihad); se si impuntassero i top club platini non sarebbe più rieletto e tutte le sue regole andrebbero a cadere, cosa possibile/molto probabile secondo il mio punto di vista

PalmaCity182 ha detto...

Ma dai non ci si può assolutamente lamentare! non sono mica 17 bidoni sono giocatori di grande valore e Mancini deve ritenersi fortunato ad avere una rosa del genere non lamentarsi alle prime difficoltà! nonostante io lo stimi molto questa volta non sono d'accordo, cè da lavorare sodo, più di quanto lo si è fatto nei periodi più rosei della sua gestione. E cmq riguardo al mercato penso invece che Aquah, Guarin, Vargas e Berhami siano nomi che possano andare più che bene al City! non come titolari fissi ma come riserve di altissimo livello!

Federico ha detto...

Io sarei d'accordo per acquistare UN giocatore a Gennaio da tenere in mediana, ma preferibilmente un giovane di talento come M'Vila. A Giugno invece si dovrebbe cercare un centrale in difesa che affianchi il capitano, a me piace molto Papadopoulos dello Schalke che pur essendo molto giovane, tiene bene in difesa!

Luciano-Rocco ha detto...

Amici miei, in particolare Dario e Cioccio, siamo al tirar delle somme di questo periodo eccellente per il nostro City e dirsi entusiasti è poco. Il 13 Febbraio poter fare un bilancio in prospettiva vittoria in campionato sarà più veritiero. Noi e i cugini avremo giocato altre 5 partite a testa mentre il Tottenham con il recupero contro l'Everton in casa 6. Sono convintissimo che, se la squadra giocherà per la Vittoria in Premier, essa non potrà sfuggirci poichè noi faremmo sicuramente 15 punti, i cugini al massimo 9 ed il Tottenham 10. A qualcosa bisogna rinunciare e la Uefa League ricomincia dopo. Bisogna assolutamente far riposare i provati e rimettere gli acciaccati. A voi Cari.

Cioccio ha detto...

Io credo che abbiamo una rosa abbastanza ampia per non rinunciare a nessun obiettivo. In alcune competizioni potranno giocare le "seconde linee" che non sono inferiori a nessuno. E' un modo per tenere tutti motivati e partecipi. Gli scontenti sono sempre un problema.
I Touré brothers non staranno via in eterno e abbiamo 20 giocatori a disposizione.