6.2.12

In memoriam


di Dario G.

Oggi ricorre l'anniversario del tremendo disastro aereo di Monaco di Baviera nel quale persero la vita numerosi giocatori del Manchester United, i famosi Busby Babes, tifosi e giornalisti. Incredibile a dirsi, dopo lo schianto dell'aereo della British Airways, si salvarono ventuno persone. Lasciò questo mondo, oltre ai favolosi ragazzini di Sir Matt Busby celebrati già allora come componenti di una squadra fenomenale, anche un autentico pezzo della nostra storia: Frank Victor Swift.



Swift firmò per il City nel lontanissimo 1932 e giocò nella nostra porta per tutta la durata della sua carriera, vincendo una FA Cup (1934 contro il Portsmouth in finale) ed il primo titolo del club (1937); giocò in nazionale anche se gli storici raccontano che la guerra lo privò di un ruolo ancora più prestigioso con la maglia dei Tre Leoni. Swift si ritirò nel 1949 (altra data nefasta per le stragi aeree, ricordando Superga) e cominciò a fare il corrispondente per il News of the World. Ecco perchè si trovava su quell'aereo quel maledetto giorno. Per quel poco che conta, questo breve post vuole essere un piccolo pensiero ed una memoria in onore di tutti coloro che ci lasciarono in quel terribile giorno di tanti anni fa. La città di Manchester li ha sempre onorati, senza distinzioni di tifo o di colore. E, nel nostro piccolo, vogliamo farlo anche noi.


3 commenti:

Cioccio ha detto...

Dario,
come sempre sei la nostra memoria storica!

Daniele ha detto...

Grazie Cioccio,di fronte a queste immani tragedie non conta nulla il tifo e la maglia,contano solo le storie di questi poveri ragazzi che inseguivano un sogno e hanno tovato la morte.Riposino in pace.

Noodles ha detto...

Un lungo, silenzioso applauso in loro memoria.