14.2.12

Little John stupisce l'Olanda


di Cioccio

17 reti in 15 partite. John Guidetti è il nuovo idolo di Rotterdam. Il diciannovenne attaccante del City in prestito al Feyenoord si è conquistato la stima dei suoi nuovi tifosi in poco più di 4 mesi. E' addirittura stata lanciata una petizione per chiedere che la giovane punta italo-svedese resti un altro anno in maglia biancorossa. Guidetti è in prestito fino a giugno.

La sua carriera comincia in Svezia nel Brommapojkarna. Nel 2008 il Manchester City gli fa firmare un contratto triennale. Nella sua prima stagione nelle giovanili segna 13 gol in 13 partite. Nel 2010 torna in prestito al Brommapojkarna dove gioca 7 partite, mettendo a segno 3 reti e fornendo 4 assist. Nell'estate del 2010 Mancini lo inserisce in prima squadra e debutta in un match di Coppa di Lega contro il WBA, dove John fornisce l’assist per l'unica rete della partita. Nel Novembre 2010 passa in prestito per un mese al Burnley e segna il gol vittoria al debutto contro il Barnsley. Al termine della stagione Guidetti è protagonista di una vicenda poco chiara tra City e Twente. Il club olandese dichiara di aver ingaggiato il giocatore usufruendo della legge Bosman, mentre il suo agente nega che il contratto sia valido. Il 9 Luglio Guidetti parte per il ritiro con la squadra di Mancini e dieci giorni più tardi firma un nuovo contratto di tre anni con il City. All’ultimo giorno di mercato va in prestito al Feyenoord.

Guidetti è un giocatore molto forte fisicamente. E' alto 183 cm e pesa 80 kg. E' dotato di un'ottima ottima progressione. Ha grande fiuto del goal ed è un ottimo colpitore di testa. Sa destreggiarsi negli spazi stretti ma è anche abilissimo quando è lanciato in profondità. E' impressionante la sua capacità di resistere al contatto fisico e di concludere poi in porta. Quasi completamente destro, sta migliorando anche con il sinistro. Forse è poco tecnico e non ha un tocco vellutato, ma è dotato di grande reattività e decisione. A volte pecca un po' di egoismo come tutte le punte che si rispettino.

Si sussurra in questi giorni che molti club importanti  abbiano messo gli occhi su di lui. Si parla di Bayern, Schalke04, Arsenal e Inter. Io spero che gli sia data la possibilità di crescere ancora, magari andando in prestito un altro anno. Vorrei però che gli fosse data poi una possibilità di dimostrare quanto vale all'Ethiad Stadium. Ti aspettiamo Little John. Tu continua a segnare, noi a sognare!



1 commento:

Dario ha detto...

Anch'io spero che l'opportunità gli sia concessa. Il torneo olandese non è all'avanguardia ma molti grandi giocatori sono passati di lì e non solo olandesi (tra gli altri Ronaldo e Ibra). Chissà.......noi continuiamo a seguirlo!!!!