14.2.12

Passeggiata al Villa Park

 
di Cioccio

Non so voi, ma io ho accolto la vittoria di ieri con grande entusiasmo. E' stato un match molto combattuto. I ragazzi hanno fatto a lungo la partita. Il primo tempo è stato un monologo dei Citizens, che però hanno faticato a concretizzare la supremazia. Anche la fortuna non è stata dalla nostra parte: una splendida conclusione di Johnson si è stampata sul palo a Given battuto. Nella ripresa, dopo i primi 10 minuti non brillantissimi, il City ha schiacciato i Villans nella loro metà campo fino al vantaggio: al 63° Milner batte un angolo, Barry appoggia di testa sui piedi di Lescott, che segna di destro da dentro l'area piccola. Poi non siamo riusciti a chiudere il match e solo grazie ad un miracolo incredibile di Hart, che si è opposto da campione ad una conclusione ravvicinata di Bent, abbiamo espugnato il Villa Park.

Mancini ha messo in campo una formazione a sorpresa. Dentro Zabalteta e Kolarov al posto di Clichy e Richards. Lescott e Kompany schierati al centro della difesa davanti a Barry (man of the match) e de Jong. Johnson e Milner a presidiare le fasce. Ageuro, unica punta, supportato da Silva. A riposo Dzeko e Nasri. A mio parere si è sentita la mancanza di un terminale offensivo di peso. Tante le palle buttate in mezzo all'area senza nessuno a sfruttarle. E' vero che la squadra, più coperta del solito, ha concesso poche occasioni ai Villans.
  

La buona notizia è che siamo riusciti a mantenere 2 punti di vantaggio sui cugini di campagna, nonostante l'esilo forzato di Kompany e Balotelli e senza i fratelli Touré, impegnati in Coppa d'Africa. Capitan Kompany è già rientrato, Supermario ha scontato a Birmingham l'ultimo turno di squalifica, mentre Yaya e Kolo sono sulla via del ritorno, dopo avere perso per 8 a 7 ai rigori la finale contro lo Zambia.


Mancini's reaction: "E' stata una partita difficile, come ci spettavamo. Loro hanno creato una sola palla goal nel finale. Non abbiamo concesso nulla per 90 minuti. Noi abbiamo avuto una decina di occasioni. Abbiamo avuto il 70% di possesso palla Avremmo dovuto chiudere prima la partita per non correre rischi. E' importante vincere in traferta come facevamo ad inizio campionato. " Poi mancini ha elogiato il nostro numero uno Joe Hart, che ha salvato il risultato: "E' giovane e, anche se ci sono portieri con più esperienza di lui, è uno dei migliori. Ha i numeri per essere uno dei migliori al mondo."


Ne mancano 13 alla fine. Affrontiamole con la determinazione di ieri. Saranno 13 finali!


4 commenti:

ro_ve ha detto...

non ho visto tutte queste scelte sbagliate del mancio; l'aston villa ha fatto un tiro in porta durante il forcing finale, in tutti i 90 minuti. sui singoli: benissimo barry e hart, lescott è il migliore tra le nostre truppe cammellate, silva in ripresa; male invece kolarov sempre in difficoltà, johnson un paio di folate e poco altro e il kun che non ha brillato.

Riccardo ha detto...

oh,scusate la lunghezza,ma visto che si sono conclusi i 2 mesi di calo tipico delle squadre di mancini voglio fare un bilancio,sulla prima competizione e cioè il campionato.

sono state giocate 11 partite(5 in casa e 6 fuori e contro chelsea,arsenal,spurs e liverpool).7 vittorie, 1 pareggio,3 sconfitte..se questo è il "drammatico" periodo di calo in cui ci sono venuti anche a mancare giocatori fondamentali,beh avercene!

ora c'è bisogno(con il ritorno di tutti e della forma) di 3 vittorie consecutive.fatti quei 9 punti si potrà fare una tabella delle ultime 10 partite in cui affronteremo fuori in match insidiosi solo arsenal e newcastle.

PalmaCity182 ha detto...

Sintesi dalla partita azzeccatissima! ho notato anche io che è mancata una punta di peso a centro area e continuerò sempre a ribadire che il Kun non è una punta e non ha le caratteristiche per farla a mio parere...come seconda punta, come trequartista o come attaccante esterno è tra i migliori al mondo ma la boa la davanti non deve di certo esserla lui. Il titolo del post mi sembra un po fuori luogo anche se penso e spero che sia ironico, perche nonostante le poche occasioni concesse agli avversari, gli ultimi minuti abbiamo sofferto eccome.
ORA PERO PENSIAMO ALLE 2 SFIDE CONTRO IL PORTO, spero che Mancini non sottovaluti l'Europa league perchè sarebbe un trofeo importantissimo e assolutamente alla nostra portata (quella col porto mi sembra quasi una finale anticipata) soprattutto ora con il rientro dei Toure e di Mario.

Cioccio ha detto...

Ciao a tutti!
PER RO_VE
Sono d'accordo con te sulle scelte del Mancio. Infatti ho parlato di scelte a sorpresa non sbagliate. Il risultato dà ragione a Mancini.
PER RICCARDO
Il periodo difficile, in trasferta, secondo me c'è stato: nelle ultime 6 partite lontano dall'Ethiad il bilancio è di 7 punti con 3 sconfitte 2 vittorie e un pareggio.
PER PALMACITY
Il titolo l'ho scelto perché mi piaceva l'accostamento delle parole "passeggiare" e "park". Hai ragione la gara è stata combattuta, come ho scritto all'inizio del post.