3.2.12

Who's that boy


di Cioccio

Da questa settimana c'è un Citizen di più. E' David Marcelo Pizarro Cortés, per tutti semplicemente Pizarro, centrocampista cileno di 32 anni. Arriva dalla Roma in prestito fino a  giugno. Contenderà una maglia a Yaya, Barry, de Jong, Milner e Hargreaves per scendere in campo davanti alla difesa.

Ha giocato 439 partite in carriera, realizzando 39 reti. Ha vestito le maglie di Santiago Wanderers, Universitad de Chile, Udinese, Inter e Roma. Ha vinto un campionato italiano, con l'Inter nel 2006, 2 supercoppe italiane, con l'Inter nel 2005 e la Roma nel 2007, 3 coppe Italia, con l'Inter nel 2006 e con la Roma nel 2007 e nel 2008 e un bronzo olimpico con la nazionale cilena nel 2008.

La presenza di Mancini, che lo aveva allenato all'Inter, lo ha spinto ad accettare il trasferimento. "Per ogni giocatore è importante la stima dell'allenatore ed è bello quando un tecnico ti dimostra la sua fiducia portandoti nella sua squadra. Per me è una grande opportunità poter fare la storia qui, è questo il mio obiettivo. Voglio aiutare la squadra a conquistare il titolo dopo tanto tempo. So che il City ha investito molto per tornare a vincere il campionato, com'è successo all'Inter  quando è arrivato Mancini. Spero che qui accada lo stesso".

 

5 commenti:

PalmaCity182 ha detto...

Gran giocatore, piedi e testa non mancano. Speriamo non deluda.

Citizen 89 ha detto...

L'udinese è la mia squadra (italiana) del cuore e posso assicurare che Pizarro è uno dei giocatori più forti che si siano visti ad Udine.
Speriamo che ritorni ai fasti di un tempo!

luciano-rocco ha detto...

L'arrivo di Pizarro è un bene per il gruppo. Molta confidenza con il ferro del mestiere ed occhio vigile sui movimenti dei compagni di centrocampo e d'attacco. Gli stimoli c'è li ha tutti, essere messo da parte come una scarpa vecchia dopo anni di ottime e buone prestazioni non gli sarà sicuramente andato giù. Apprezzo il buon senso di Mancini che dimostra nel lasciare aperto uno spiraglio a Tevez. L'Apache vorrà sicuramente lasciare il segno prima di andar via eventualmente a giugno, io ci conto. Ciao a tutti.

Daniele ha detto...

Io e' un pezzo che lo dico ,ma mi hanno sempre preso x matto,ma sono sicuro che alla fine lo sceicco tevez fermo fino a giugno,con quello stipendio ,non ce lo tiene. O lo manda ad accudire i suoi cammelli o lo manda ad irrigare il suo orticello nel deserto oppure lo rimette in squadra.

ro_ve ha detto...

secondo me mancini ha usato dell'ironia sul reintegro di tevez, sono solo dichiarazioni di facciata; in questo periodo ci sono sul tavolo cause di natura legale e multe salatissime tra le parti e quindi le interviste vengono rilasciate con la massima cura dei dettagli. l'unica strada percorribile per rivedere l'apache in campo coinciderebbe con l'esonero del tecnico jesino. sulla questione pizarro mi sono già espresso in maniera negativa, non è adatto alla premier dal mio punto di vista; a memoria non ricordo un trottolino senza particolari doti atletiche in mediana, nelle altre 19 formazioni del campionato iglese.