11.3.12

EPL 29 Swansea 1-0 City


Swansea: Michel Vorm, Angel Rangel, Steven Caulker, Neil Taylor, Ashley Williams, Wayne Routledge (Garry Monk, 88), Joe Allen, Leon Britton, Gylfi Sigurdsson, Danny Graham (Luke Moore, 79), Scott Sinclair
City: Joe Hart, Stefan Savic, Gaël Clichy, Kolo Touré, Micah Richards, Nigel de Jong (Adam Johnson, 84), Yaya Touré, Samir Nasri, David Silva (Edin Dzeko, 87), Gareth Barry (Sergio Agüero, 38), Mario Balotelli
Reti: Moore 83
Arbitro: Lee Mason
Stadio: Liberty Stadium
Spettatori: 20,510

Con lo Swansea erano cominciati i nostri sogni di gloria e, secondo me, oggi con lo Swansea sono finiti. Per il commento ci sentiamo domani. Adesso non riuscirei ad essere razionale: sono molto deluso, scriverei di pancia e non di testa. A presto ragazzi!

14 commenti:

Cioccio ha detto...

:-(

alakai ha detto...

a parte non vedo perche dovrebbe essere finita con dieci partite e lo scontro diretto in casa. che palle ma volete cambiare mentalita sfigati.io sono tifoso del city dan solo 5 anni pero ora le cose sono diverse e cmq roma non è stata costruita in un giorno il city dominera nei px anni i soldi fanno la differenza. cmq ora veramente savic bastaaaaaaaaaaaaa non è all altezza richard centrale e anche dezko ter dx ma non questo cane che oltre all errore ha buttato la palla in tribuna come fa il pergocrema o la volterrana dai crediamoci cè tutto il tempo.

Kuspide ha detto...

Si concordo, non piangiamoci addosso. Sono convinto che nessuna squadra può vincere tutte le partite quindi anche lo United perderà qualche punto. La testa della classifica bene o male aggiunge pressioni eche giocano brutti scherzi. E poi c'è lo scontro diretto!
Ora sta a noi inseguire, vediamo di ricominciare a vincere e aspettiamo il passo falso!

Dario ha detto...

Ci mancava solo questa: un tifoso dell'ultimo minuto che ci dà lezioni di tifo. A parte che non vedo perché uno non possa esprimere la propria delusione/opinione senza farsi dare dello sfigato, caro Alakai ti segnalo che negli ultimi quattro mesi il nostro rendimento in trasferta è disastroso e sta seriamente minando le nostre certezze e le nostre possibilità di titolo. La pressione è ora tutta sulle nostre spalle e ieri abbiamo dimostrato limiti evidenti ed oggettivi. La prestazione al Liberty Stadium è stata ridicola. Le sostituzioni all'85 sono state ridicole. La scelta di tenere Savic e mandar via Onuoha è stata altrettanto assurda. Tutti i Big stanno deludendo lontano da Manchester partita dopo partita. Sono dati di fatto.
Che il City possa vincere nei prossimi anni è un dato di fatto, che possa riuscirci già quest'anno - data la situazione - comincia ad essere meno probabile. Non è una mentalità sbagliata - o da sfigati - è solo un'oggettiva e razionale constatazione di ciò che accade in campo. Oltre all'innegabile tendenza al pessimismo di chi tifa City da sempre....ma questa è una FORTUNA che tu non puoi capire.

Anonimo ha detto...

Scusate l'intromissione ma non posso fare a meno di commentare questa frase: "i soldi fanno la differenza". Ammesso che sia vero, detta da quello che dovrebbe essere un sostenitore della squadra qualsiasi cosa accada, è di una tristezza infinita. Non vi stupite poi se tutti quelli che non tifano city pensano che gli arabi abbiano comprato il "pacchetto" squadra-tifosi, perchè non per tutti ma per molti di voi è cosi. Vi date degli sfigati da soli soltanto perchè c'è qualcuno che osa pensare "al campo" e non al calciomercato. Che ve ne frega se magari quest'anno perdete il titolo all'ultima giornata, tanto ci sono i soldi di mansur, i sentimenti non contano. Che tristezza. Luca

Dario ha detto...

Ciao Luca, grazie della visita. I sentimenti contano per noi, eccome. Molti di noi si sono innamorati di questo club quando forse Mansour frequentava ancora il liceo! Per noi è l'occasione della vita e non possiamo essere così stupidi da non capire che questo per noi è il momento della resurrezione. Intendo questi anni, non necessariamente questa stagione, ahimè. Nel calcio però i soldi hanno sempre fatto la differenza, non trovi? Oggi sempre di più. Lasciateci sognare. Credo che l'astio nei confronti del City sia frutto di un clamoroso equivoco o dell'invidia. Lo dico senza polemica. Probabilmente la proverei anch'io.
Posso garantirti una cosa, l'ho scritto mille volte: vorrei tanto vedere un giorno il City vincere il campionato, se non altro per ripagare la fede di anni difficili. Ma stai certo che continuerò ad essere blue anche DOPO lo sceicco, sempre fiero ed orgoglioso. E ciò vale per il 99% dei tifosi del MCFC in giro per il mondo.
Torna a trovarci, ciao.

Anonimo ha detto...

Ciao Dario, si i soldi fanno , putroppo, la differenza e non solo nel calcio ma credo che il tifo debba andare oltre i soldi. L'astio nei confronti del city, che provo (ma che era notevolmente superiore dopo aver "spulciato" il vostro blog, quindi ve ne rendo merito) è causato putroppo da tifosi come alakai che, per carità sarà una bravissima persona, ma con affermazioni del genere svuotano il calcio da quello che per me è la cosa più importante: la passione. Poi è normale che potete sognare, è legittimo. Luca

alakai ha detto...

penso di essere stato clamorasamente frainteso primo non do lezioni di tifo a nessuno dico solo perche sostenere che il siogno è finito quando mancano dieci partite piu lo scontro diretto secondo ho solo detto la verita sui soldi anche a me piacciono le favole ma inter chelsea barcellona real milan hanno speso poco? tutti a fare la morale cerchiamo di essere sinceri una volta ogni tanto. terzo sfigati perche vi sento sempre pessimisti su ogni cosa. poi cmq se non si accetta le opinioni ok basta dirlo si tifa city anche fuori dal sito senza rancore x nessuno e con nessuno grazie.

alakai ha detto...

e per chi dice che mansour ha comprato il pacchetto io tifo city dal periodo di kevin keagan per la simpatia che avevo per quest ultimo e perche lo utd specie in beckham giggs neville ecc non lo sopportavo proprio grazie ai moralisti sempre pronti in italia.

Anonimo ha detto...

@alakai, non si tratta di fare la morale però spero per te che resterai tifoso del city anche quando mansur non ci sarà più e probabilmente vi troverete indebitati fino al collo. Guarda al chelsea cosa sta succedendo.Poi sono d'accordo con te che il campionato con 10 partite e lo scontro diretto da giocare non è per nulla finito, anzi. Forse Dario, che da quello che ho capito tifa city da 15 anni, si è sentito un pò offeso visto che gli hai dato dello sfigato.Per il resto sono io che mi sono intromesso. Ciao a tutti. Luca.

Dario ha detto...

Ciao ragazzi. In questo blog TUTTI possono esprimere le proprie opinioni. TUTTI. Nei mesi scorsi ci siamo anche presi delle offese dirette da sedicenti tifosi di altre squadre e non abbiamo mai cancellato messaggi, limitandoci ovviamente a rispondere, ci mancherebbe.
Sulla passione dei tifosi del City dico: la nostra tifoseria in Inghilterra è riconosciuta da decenni come una delle più fedeli, capace di fare il pieno di abbonamenti in terza serie e sempre pronta ad esodi in trasferta in posti sconosciuti e difficili da trovare pure sulla cartina geografica. Sulla nostra passione autentica non ci sono discussioni. Io e Matteo - nel nostro piccolo - andammo cinque giorni in Inghilterra per vederci una partita della seconda divisione. Se finiremo indebitati state tranquilli che nessuno di noi si tirerà indietro.
In ogni caso io sarei felice se Alakai e Luca - pur da punti di vista diversi - continuassero a scrivere qui. Qualsiasi opinione è benvenuta. L'offesa, però, NO perché noi a volte possiamo scrivere cose antipatiche ma mai offensive nei confronti di chi ci legge.
PS. Luca, non ho capito se il tuo astio per il City è aumentato leggendo il blog o meno....così, giusto per capire :-)

alakai ha detto...

se ho offeso chiedo scusa dario non era mia intenzione forza city a prescindere e non buttiamoci giu.

Dario ha detto...

Ciao Alakai, scusa ma sono stato molto infastidito dalle follie di utenti anti-City negli ultimi mesi e forse ho un pochino di coda di paglia. In fin dei conti sono certo che non volessi offendere, anzi sei uno dei partecipanti più fedeli e presenti. Un abbraccio Blue e speriamo che il tuo ottimismo possa influenzare la squadra! A presto, D.

Anonimo ha detto...

Ciao Dario, il mio astio (ma parliamo sempre di sport quindi non intendetelo assolutamente come odio) è diminuito leggendo questo blog perchè "spulciando" i post mi sono reso conto che forse dopo anni passati ad essere i "brutti anatroccoli" è legittimo essere felici di vivere questa condizione. Io tifo Arsenal per cui puoi immaginare quanto siano differenti i nostri mondi: noi che cerchiamo di crescere talenti e ci vediamo "depredati" dalle offerte milionari di club come il vostro, il barca o il madrid. Voi che a suon di milioni credete di poter rivoluzionare il calcio con acquisti e stipendi faraonici. Chi ha ragione? Non lo so, io credo che la ragione sia dalla nostra parte ma potrei benissimo sbagliarmi. Quello che voglio dirvi, senza troppi giri di parole è che non simpatizzo assolutamente per voi ma, ripeto, dopo aver letto il blog, vi capisco più di prima. Luca.