20.3.12

Odi et amo

   
 di Cioccio

Odi et amo. Il carme più famoso del Liber di Catullo si addice perfettamente a descrivere il rapporto tra noi tifosi del City e Carlitos Tevez. L'argentino l'abbiamo amato, quando ci ha trascinato con i suoi goal nell'europa che conta e l'abbiamo odiato, quando ci ha voltato le spalle. E' stato artefice di 53 reti in 2 anni, ha chiesto di essere ceduto, si è lasciato andare a sconcertanti dichiarazioni sulla città di Manchester, si è rifiutato di entrare in campo in una fondamentale partita di Champions League. Probabilmente Tevez sarà convocato nella partita col  Chelsea, forse scenderà in campo. Un anno di assenza dai campi di gioco lo svaluterebbe troppo in vista della cessione estiva. Il rigore lascia il posto alla ragion di stato. Il fair play finanziario impone di monetizzare la sua cessione. La corsa per la Premier League è diventata una rincorsa allo United e serve una svolta che non arriva. Serve Carlitos. Da parte sua l'Apache sa che stare fermo un anno potrebbe compromettere la sua carriera e fa finta di dimenticare i dissidi con il suo allenatore. Mancini manda giù un boccone amaro, forse per disperazione.

La squadra attende Tevez a braccia aperte. Barry: "Credo che lo vedremo in campo presto. Quando hai un giocatore come lui non puoi ignorarlo anche se hai attaccanti come Aguero, Dzeko e Balotelli." Milner: "Mancini è un vincente. Vuole conquistare la Premier e, se ritiene che Carlos possa aiutarlo, lo prenderà in considerazione. Riaverlo con noi sarebbe come un grande acquisto." Lescott: "E' uno che può fare la differenza. Sicuro!" Kolo Toure: "E' un grande giocatore. Può segnare molti goal."

Personalmente avrei voluto vincere senza Tevez. Spero che un eventuale ritorno in campo di Carlitos con la nostra maglia ci conduca alla vittoria. Se così non fosse sarebbe un altro tassello di una stagione fallimentare.

Non posso concludere senza ricordare Fabrice Muamba (nella foto insieme a Kompany), che sta lottando per la vita nel reparto di terapia intensiva del London Chest Hospital. Il giocatore del Bolton è crollato a terra durante la partita contro il Tottenham. Forza Fabrice, siamo tutti con te!

        

3 commenti:

ro_ve ha detto...

per essere rientegrato in rosa, l'apache ha dovuto mettere da parte l'orgoglio e chiedere scusa a tutti quindi il boccone amaro l'ha ingoiato tevez secondo me; inoltre mancini ha sempre sostenuto che tutti possono commettere errori ma se l'attaccante argentino avesse chiesto perdono sarebbe ritornato con il gruppo cosa che poi è avvenuta. chiaramente la sincerità di tevez è veritiera come una moneta da 3 euro, probabilmente joorabchian ha illustrato al suo assistito la prospettiva della sua carriera, che sarebbe finita prima del tempo e che il numero 32 avrebbe continuato a pagare multe fino alla scadenza del contratto. a luglio riapre il mercato ma non sono così sicuro che carlitos venga ceduto, perchè è invendibile (cartellino + ingaggio formano una cifra proibitiva per quasi tutte le società, come dimostrano le trattative fallite delle ultime 2 sessioni di mercato) perchè il futuro del mancio è in bilico, e perchè se tevez venisse ceduto verrebbe rimpiazzato con un altro attaccante di livello e quindi in ottica fair play finanziario cambierebbe poco.

PalmaCity182 ha detto...

Io ho sentito che il City ha già un accordo con Van Persie, se fosse veramente così Tevez dovrebbe sicuramente partire e con lui forse anche uno tra Dzeko e Balotelli.
Comunque Van persie secondo me è il miglior attaccante al mondo dopo Messi quindi se venisse da noi (magari anche un difensore centrale che dia più garanzia di Lescott ci farebbe molto comodo) non ci sarebbe più storia, saremmo nettamente superiori allo united e anche in Champions potremmo dire la nostra fino alla fine.

Luciano-Rocco ha detto...

Carlos Tevez in campo è sempre un bel vedere. Non ho visto il primo tempo e nel secondo ho dovuto ancora una volta notare une certa sufficienza nelle giocate e, una poca reattività da parte di Yaya, mi dispiace ma,è così. Dzeko ora come ora è inguardabile, non so il perchè del cambio per Balotelli ma se il giro fatto a portato a questo meglio lui un milione di volte. Per il resto penso che la squadra ha fatto il suo dimostrando se ce ne fosse bisogno di credere nel traguardo finale. Saluti.