15.3.12

UEL quarti di finale City 3-2 Sporting


City: Joe Hart,Kolo Touré,Aleksandar Kolarov,Micah Richards,Stefan Savic,Yaya Touré,David Pizarro (Edin Dzeko, 55),David Silva (Samir Nasri, 66),Adam Johnson (Nigel de Jong, 45),Sergio Agüero,Mario Balotelli
Sporting: Rui Patricio, Anderson Polga, Daniel  Carriço, Xandão, Emiliano Insúa, Stijn Schaars, Marat Izmailov, Matías Fernández (Renato Neto, 64), Bruno Pereirinha, Diego Capel (Jeffrén, 64), Ricky van Wolfswinkel (André Carrillo, 68)
Reti: Fernández 33, van Wolfswinkel 40, Agüero 60, Balotelli (pen) 75, Agüero 82
Arbitro:  Tom Hagen
Stadio: Etihad Stadium

Siamo fuori! Ci sentiamo per il commento.




6 commenti:

Francesco ha detto...

Felice per la rimonta e per il carattere mostrato, significa comunque che la squadra ha voglia e fame. Ma nerissimo per i sessanta minuti regalati allo Sporting, conditi da un nervosismo troppo evidente da parte dei nostri. Resta solo la Premier adesso, bisogna assolutamente concentrarsi bene per vincere questo trofeo e dimostrare che siamo una squadra competitiva, con un tecnico ed un gruppo validi e pronti a vincere. Anche se io sinceramente a giugno qualche giocatore (De Jong, Barry, K.Tourè, Savic e Dzeko a scelta) lo manderei via...

Ciccio ha detto...

Sto pensando di cambiare squadra,che ne dite del Tottenham? P.s i caratteri di verifica sono troppo complicati.

Cioccio ha detto...

Se avessimo cambiato squadra ad ogni delusione adesso tiferemmo per i cugini di campagna...
Speriamo per la Premier. Personalmente non sono molto fiducioso...

Dario ha detto...

Per Ciccio: abbiamo notato anche noi che i caratteri di verifica sono quasi incomprensibili ma non possiamo farci nulla. Almeno credo. Chiederemo ai nostri amici informatici!
Per Francesco: è stato imperdonabile farsi eliminare in DUE partite dallo Sporting Lisbona: passi per la sconfitta in Portogallo (sbagliare una partita è umano) ma ciò che è successo ieri è assurdo. Soprattutto dopo Swansea. Abbiamo dimostrato carattere, forse è vero ma bisognerebbe farlo dal primo minuto, non dal 45. La verità è che siamo usciti con una squadra che vale la metà di noi. Se siamo nervosi non è un bel segnale. Dimostriamo di non avere forse la statura necessaria. Faccio notare anche che il calendario non ci aiuta. Anch'io - come Cioccio - non sono ottimista. Spero di sbagliarmi.

alakai ha detto...

sono d accordo lo sporting valeva la meta di noi. inutile piangere sul latte versato ormai anche questa è andata. in ogni caso non buttiamoci giu sento gia mancini va via il city non ha vinto niente gli arabi sono stufi ecc ecc. i progetti non si realiazzano tutto e subito ci vuole pazienza lavoro e quel pizzico di fortuna che sinceramente non si è avuta oltre a scelte arbitrali non proprio favorevoli vedi rigore con il chelsea gol in fuorigioco a sunderland rosso a kompany e altro. ripeto domineremo in patria e in europa tempo al tempo.......e secondo me con tevez vinciamo derby e premier l unico dubbio che ho e non riesco a capire è savic saro di parte ma dov era sul 2 0 ieri sera?

Dario ha detto...

Ciao Alakai, sono pienamente d'accordo: la fiducia per il futuro c'è eccome ma dopo tutti questi mesi di grandi prestazioni e grandi vittorie sarebbe veramente duro accettare una stagioni a mani vuote, no?
Personalmente non avrei MAI reintegrato Tévez ma comprendo i motivi della scelta della società.
Mi e vi chiedo: come si può spiegare una settimana del genere? Come si può immaginare di giocare due partite così deludenti contro due squadre oggettivamente inferiori in un momento così importante della stagione? Problema fisico? Mi rifiuto di crederlo. Mentale? Subiamo l'ansia della rimonta dello United? Sarebbe gravissimo, direi.....