20.4.12

Al momento giusto



di Gianfranco Paupini

Ci mancavano solo i piagnistei sugli arbitraggi. In un momento decisivo per l'intera stagione, non bastavano le speculazioni sui contatti tra Balotelli e la Juventus, o le congetture sul futuro di Tevez. Serviva qualche altro argomento a distrarre il gruppo e a fornirgli al limite anche un bell'alibi. E c'ha pensato il mister a tirarlo fuori, tra una banalità e l'altra sulla partita con il Wolverhampton:

"Per noi in questo momento è importante finire bene la stagione, ma posso dire che c'è una situazione molto strana. Le regole qui non sono uguali per tutti. Non sto dicendo che una squadra si è avvantaggiata sulle altre per via degli arbitri, dico solo che a volte le regole mi sembrano diverse da squadra a squadra. Quando ero in Italia pensavo che qui in Inghilterra ci fossero gli arbitri migliori, ora evidentemente la mia idea è cambiata".

Personalmente trovo queste dichiarazioni imbarazzanti. Sono le stesse lamentele che, per gran parte dell'anno, abbiamo dovuto sorbirci da parte di Wenger per i presunti trattamenti di favore ricevuti dal City, ricordate?
Allora, o queste argomentazioni le utilizzi sistematicamente come strumento di lavoro, come fa Mourinho, per cementare il gruppo, per creare il "nemico comune", per creare intorno ad ogni sfida quella tensione da battaglia delle Termopili, oppure diventa semplicemente penoso leggere che "le regole sono diverse" quando inizi a perdere (meritatamente). 

E' vero, a volte si ha l'impressione che quando c'è da sbloccare la partita arrivi il rigorino inesistente. Mè è chiaro che c'è, sia in Inghilterra che in ogni altro campionato, la tendenza a sbagliare a favore del più forte (storicamente). Parliamoci chiaro: davvero qualcuno è convinto che il rigore che ancora tiene aperta la Liga fosse da fischiare?
Perfetto. Detto questo, certifichiamo ancora una volta la completa mancanza di tempismo di Mancini che in panchina ha dimostrato di avere le carte in regola. In sala stampa, a mio parere, ha ancora molto da imparare.

22 commenti:

Riccardo ha detto...

ma cos'è sta crisi da rigetto?solo perchè il city non vincerà il campionato mo lo buttate a mare cosi?questa è una risposta di mancini..bisogna capire quale fosse la domanda.nel caso gli abbiano chiesto se pensa che ci siano stati degli errori arbitrali tali da pesare sulla classifica attuale,perchè non esprimere il proprio parere?è una considerazione,non mi pare abbia pianto vasche di lacrime quest'inverno di fronte ad episodi opinabili.e su..

Kuspide ha detto...

No no, chi lo butta a mare? Io sono tra quelli che continuerebbero col mancio. ha fatto un gran lavoro in pochissimo tempo. Solo gradirei uno "stile" un po' diverso. Diciamo che tra i giocatori che non ha avuto o che ha avuto in ritardo, le squalifiche e gli infortuni e "le regole diverse", ogni volta che le cose non vanno bene tira fuori qualche scusa imbarazzante. Così secondo me deresponsabilizzi il gruppo. In questo modo non si matura, come gruppo e come mentalità... tutto qui.

Anonimo ha detto...

Bravo Riccardo! In fondo ha solo detto quello che stiamo dicendo nel forum da mesi... Non date sempre contro al Mancio! E' il miglior allenatore che il City abbia mai avuto.. Guai dovesse andarsene... Mancio forever

ro_ve ha detto...

concordo al 100% con il commento di gianfranco! le regole della f.a. inoltre vietano ogni genere di dichiarazione sugli arbitri.

Daniele ha detto...

Dissento fortemente dall'articolo.In primis il Mancio non ha detto che pensava che gli arbitri inglesi fossero i migliori,ha solo detto che queste cose accadono anche in Italia. In secundis ha fatto benissimo a sottolineare come il comportamento degli arbitri abbia fortemente condizionato il campionato,non a caso lo United ha almeno 6 punti in piu' grazie alle sviste arbitrali,in fondo siamo nel momento dei " mine game s".In fine non ho capito perche' se certe cose le dice Mastrociliegia nessuno ha nulla da ridire,se le dice il Mancio apriti cielo.

Daniele ha detto...

Va be' volevo dire " mind games " pratica molto amata dal buon Fergie il quale viene ritenuto un maestro nel condizionare le situazioni a suo favore utilizzando i mezzi di stampa ecc ecc.Ed evidentemente questa tattica del buon Fergusson funziona eccome se funziona,non vi ricordate la scandalosa espulsione per 5 turni di Kompany, e tutti quei rigori fasulli e decisivi concessi allo United ? E non ricordate i rigori negati al City l'ultimo solo pochi giorni fa a Carlito il quale e' stato anche ammonito !!!!!Dai raga,ha fatto benissimo il Mancio a dire questo,adesso vedrete che nelle prossime gare i referies ci staranno attenti e come.

Anonimo ha detto...

Ro_ve mi sembra che a te ogni cosa che dica Mancini non vada bene..ormai c'è prevenzione,spero che presto vi faccia ricredere.
Mancio forever

Kuspide ha detto...

in realtà non ho detto che quello che ha detto Mancini non sia vero (anche se lo trovo eccessivo), è solo che sa di pianto quando perdi. Quando ste scene le fanno mastro ciliega e wenger lo diciamo eccome, se lo diciamo. Abbiamo fortemente criticato Wenger su questo stesso blog in occasione di sue dichiarazioni ridicole sui favori arbitrali al city. Io dico che è una brutta spirale, quella del lamento, che non fa onore a chi la alimenta e che fra l'altro, alimentarla serve a poco. Questa è la mia opinione. Lo United viene favorito perchè vince da 30 anni e conta più di noi, non perche Ferguson si lamenti con i giornalisti. I mind games tipici dello scozzese di solito puntano ad innervosire le squadre e i tecnici avversari con insinuazioni su capacità, tenuta, spirito, pressioni da gestire, ecc...
Comunque ragazzi, è sempre un bel dibattere!!

Lele ha detto...

Mah, vedendo l'intervista mi sembra evidente come sia stato tirato sull'argomento e come abbia cercato di di dire il meno possibile, senz'altro in termini di tempismo Mancini poteva aspettarsi che su 10 minuti di conferenza stampa si facessero poi gli articoli sui quei 2 minuti appena dedicati agli arbitri però...anche noi...non mi è chiaro se tirare in ballo cose come le assenze, gli infortuni, gli arbitri etc...deresponsabilizzano il gruppo come dice Kuspide o lo cementificano (come dice Gianfranco citando Mourinho)? Senza contare che poi bisognerebbe distinguere cosa viene detto esattamente, in che modo e in che contesto. Mi sembra in generale un polverone abbastanza eccessivo da dedicargli l'articolo di apertura di una giornata che merita ben altre attenzioni.

Lele ha detto...

PS - comunque credo che quando dice che si è ricreduto sul livello degli arbitri, più che al rigore dello United lui vada con la mente agli episodi che hanno penalizzato noi, primo fra tutti quel rosso (+4giornate) a Kompany in Fa Cup che non ha mai capito davvero. E francamente nemmeno io. Tuttavia, non voglio difendere Mancini, io non avrei detto quelle cose, certe non poteva non rispondere ma poteva rispondere diversamente. Poteva dire che questi episodi comunque non decideranno la Premier, che se lo United vincerà cmq sarà con pieno merito...sì poteva, ma lo aveva già detto altre volte. Poteva dirlo di nuovo? Certo, avrebbe fatto tutti più contenti.

PalmaCity182 ha detto...

4-4!!!! GRANDE EVERTON!! DAI CHE SI PUO SPERARE!

Anonimo ha detto...

L'avevo detto!!:-) forza City!!!
Mancio forever

Kuspide ha detto...

Miracolo, ora sta di nuovo a noi. 4 vittorie e la premier è nostra.

Citizen 89 ha detto...

Non ci credo!!!!
Ora dipende tutto da noi, l'occasione è troppo ghiotta!
Se oggi non riusciremo a vincere sul campo dell'ultima in classifica vorrà dire che non sopportiamo la pressione e non siamo ancora pronti a vincere.
Ma se oggi dovessimo portare a casa i tre punti, la prossima settimana potremmo..................

Luciano-Rocco ha detto...

Come ho scritto tempo fa' gli episodi positivi e non alla fine si equilibrano. Da questo momento il destino del campionato è nelle nostre mani.Ora fuori gli attributi e avanti fino alla fine con testa e coraggio. Forza ragazzi.

Anonimo ha detto...

Sono già teso per lunedì prossimo!!!!! Mancio forever

Lele ha detto...

Questo è il calcio, ciò che sembra sfavillante una domenica può non esserlo sette giorni dopo. E' capitato a loro e tuttosommato nemmeno noi oggi sembravamo quelli delle ultime due. Ora ci ritroveremo di fronte per dimostrarci chi è il più forte. Non riesco a parlare del derby, sarà dura arrivare a lunedì e sarà durissima vivere quei 90 interminabili momenti. Ma ad ogni modo, da Mancini ai ragazzi, grazie per questo sogno.

Daniele ha detto...

Si grazie Mancio,chi pensa di farlo fuori e' fuori di testa.Se rimane sono sicuro che il prossimo anno ci sara' da divertirsi.

Anonimo ha detto...

Grande Daniele.... Se a inizio stagione ci avrebbero chiesto di essere a tre giornate dal termine con 80 punti e la possibilità di essere campioni matematicamente vinncendole tutte e tre avremmo firmato tutti... Speriamo bene!!! Che sogno....
Mancio Forever

Anonimo ha detto...

Ehm..ci avessero scusate...;-) sono un po' frastornato...
Mancio forever

Alberto ha detto...

in sala stampa non sarà un fenomeno?

forse xchè è meno ipocrita di tanti altri e dice quello che pensano tutti..

Mancio forever

e ora City prendi il mano il tuo destino e giocatela fino alla fine

Anonimo ha detto...

Hai ragione Alberto, Mancio non è mai stato ipocrita e spesso,soprattutto da giocatore, ha pagato per qs.. Un grande.. Che ha portato a vincere ogni squadra in cui è stato.. E ora spero realizzi il suo e il nostro grande sogno!!
Mancio forever