13.5.12

CHIEDIMI SE SONO FELICE...


di Dario G.

Questo post è una lettera aperta a tutti i tifosi del Manchester City Football Club e solo a loro. E' una serata difficile da descrivere agli altri e dunque a voi mi rivolgo. Siamo Campioni d'Inghilterra. Campioni d'Inghilterra per la terza volta dal 1894. Avevo concordato con Matteo un titolo più classico: LA REGINA D'INGHILTERRA. Mentre scrivo queste righe però, d'accordo con Cioccio, ho deciso di tradirlo e lasciare questa magnifica frase-domanda ai posteri. Chiedimi se sono felice. Per inciso, il blog compie oggi - proprio oggi - il suo quarto anno di vita. Non c'era traccia degli arabi quel giorno. Solo una grande fede ed un'immensa voglia di esserci, anche se da lontano, dall'Italia.

La partita contro il QPR non avrà repliche per almeno 30 anni. Quando, a cinque minuti dal termine, il City era sotto 1-2, Matteo ed io ci siamo guardati per dirci che la sconfitta era la sintesi perfetta della nostra maledizione. L'incubo perfetto. Gli ingredienti c'erano tutti. Siamo andati in vantaggio contro una squadra sull'orlo della retrocessione, in casa nostra, con la festa pronta. Poi come nei migliori film drammatici, abbiamo regalato il goal del pareggio ad uno dei giocatori più deludenti della stagione in tutto il panorama europeo. 1-1. La follia idiota di Joey Barton ci ha subito messo sul piatto d'argento qualche decina di minuti in superiorità numerica e tutto il tempo del mondo per segnare la rete del trionfo. Macché. Al minuto 65, in dieci uomini, il QPR di Mark Hughes è addirittura passato in vantaggio e nei ventisette minuti successivi lo spettro della delusione più cocente di sempre si è materializzato senza pietà per noi citizen, con una crudeltà difficile da credere. Guardando le immagini in tv ho provato una sincera commozione al pensiero di tutti i nostri fratelli blue che vivono a Manchester; ho pensato al destino ignobile che li vede sempre soffrire e soccombere all'arroganza sporca dei cugini di campagna.

Cosa sia successo dopo è un mistero che resterà tale per sempre. Perché una squadra incapace di reagire al destino bastardo per quasi trenta minuti, incapace o quasi di creare anche solo un solletico al portiere avversario, segna DUE reti nel giro di 120 secondi? Perché? Su angolo di Merlino Silva al minuto 91 (e spiccioli) Edin Dzeko è svettato più in alto di tutti siglando il goal del pareggio, quasi un ulteriore scherzo del destino. Nei successivi due giri di lancetta, il QPR ha provato una ripartenza, ha ottenuto una rimessa laterale nella nostra metà campo, ha spazzato via l'inerzia della nostra volontà.



Poi.... Lescott........ de Jong........ Aguero...... Balotelli...... ancora Aguero che anticipa di un soffio la scivolata del difensore avversario (credo Nedum Onuoha) e scaraventa in rete tutta l'attesa, la frustrazione, la fede, l'orgoglio, l'amore infinito di questa meravigliosa gente con il blue nel cuore, nelle vene, nell'anima. In quel momento ho provato un brivido impossibile da descrivere ma voi mi avete capito. El Kun, siglando la rete del 3-2, ha riportato a Manchester il titolo dopo 44 anni e gliene saremo grati per sempre. Il momento non potremo mai dimenticarlo. Mai. Resterà per sempre nei nostri cuori


Perdonate la confusione. Avremo tempo di calmarci, di abituarci all'idea di essere CAMPIONI D'INGHILTERRA ed allora potremo scrivere articoli che abbiano più senso di questo. Invito tutti ad usare la mail del blog (setteblu@gmail.com) per inviare le proprie emozioni in forma scritta perché vorrei tanto fare un post di riassunto di tutto ciò che abbiamo/avete provato oggi pomeriggio



Il sito del club ha scritto:
Oggi siamo Campioni d'Inghilterra e la frase "typical City" è stata sepolta per sempre. E che epitaffio hanno avuto queste due parole in una stagione nella quale i record per gli uomini di Roberto Mancini sono caduti come foglie in una tempesta d'autunno.

Sarà sicuramente una buona notte per tutti noi, ragazzi con il City nel cuore. Vi abbraccio uno ad uno....



MANCHESTER CITY F.C
CHAMPIONS OF ENGLAND. 
00 YEARS.
   

14 commenti:

Frederik ha detto...

Il goal del Kun mi ha fatto subito ripensare al goal di Dickov a Wembley. Entrambi sono arrivati nei momenti finali, quando le speranze di gloria di dissolvevano con lo scorrere del cronometro.
Ovviamente allora si lottava per un obiettivo ben differente.
Inutile aggiungere che è stato un momento di gioia assoluta, unita a uno sfogo di liberazione. Io sono stato uno di quelli che ci ha sempre creduto anche nei periodi più difficili della stagione in cui abbiamo avuto dei cali, al 90° non riuscivo a capacitarmi di come poteva essere crudele il destino con noi, dopo un'impresa titanica come quella di recuperare ben 8 punti nelle ultime giornate (oltre al fatto di aver sconfitto lo United in entrambi gli scontri diretti). Ero amareggiato del fatto di dover tirar fuori la frase "Typical City", perchè dopo essere usciti vittoriosi la settimana scorsa con il Newcastle, la vittoria con il QPR sembrava scontata. La partita si è rivelata un ostacolo più arudo del previsto, però poi qualcosa è successo, due goal nel giro di 2 minuti, dopo mezz'ora in cui sembrava che il pallone non sarebbe più entrato. Il destino ci ha semplicemente riservato una vittoria ancora più brillante, che rimarrà per sempre nella storia di questo club ma soprattutto di tutti noi tifosi che abbiamo atteso con ansia questo momento.
Probabilmente è vero, sono finiti i tempi in cui si doveva ricorrere sempre all'espressione "Typical City", da qui in avanti si apre un nuovo ciclo per questo club, sempre ricordando le origini.
CITY 'TILL WE DIE

P.S: Ora però iniziamo a farci veramente l'abitudine col fatto che siamo noi i CAMPIONI d'Inghilterra ;)

Dario ha detto...

Ciao Frederik!
Penso la stessa cosa.
Il goal del Kun mi ha riportato indietro di 13 anni.
Due reti che non dimenticheremo mai!
Champions of England.

Anonimo ha detto...

Dario come te negli ultimi 20 minuti pensavo a come potessero andare a lavorare domani quei poveri tifosi che stavano piangendo in tribuna!! E invece domani godranno più di noi, meritatissimo dopo anni di sofferenze!
Ricambio l'abbraccio... CAMPIONI!!!!!!!!!!!!!!
Mancio forever

Daniele ha detto...

E' stato bello così anche se i nostri cuori hanno rischiato di brutto,ma e' stato meglio.Se avessimo vinto 1-0 con il golletto di Zaba e poi tutti in difesa fino al 90° col patema d'animo e aspettare il fischio finale sarebbe stato banale e sicuramente non "typical City".Invece questo campionato lo avevamo vinto a meta' stagione poi lo avevamo perso a meno 8 poi lo avevamo vinto quando siamo arrivati alla pari con i cuginastri poi lo avevamo perso sotto 2-1 col QPR poi lo abbiamo definitivamente vinto.Una incredibile e irripetibile altalena di emozioni come solo il City sa regalare,e' per questo che i City fans sono diversi dagli altri,noi siamo nati speciali,siamo nati per soffrire,ma siamo nati anche per gioire.

The Fool On The Hill ha detto...

Ragazzi che gioia immensa, seguo questa squadra da 15 anni e finalmente siamo la dove ci spetta e soprattutto a spese dello united... devo ammettere che al 90' sull'1-2 sono riemersi in me vecchi ricordi pessimistici, ma subito dopo il goal di Dzeko ho capito che era il nostro momento, il nostro anno ed il Kun ci ha portati in paradiso...

Mi sento solo di dire: "Come on City!!! Come on City!!!"

Anonimo ha detto...

Daniele la tua visione era quasi esatta... Non ha segnato Hart ma il gol è arrivato al 94^!!!!
Le tue apparizioni sono davvero divine:-)
Mancio forever

Daniele ha detto...

Caro Mancio forever,hai visto come ci azzecco.Bah adesso ti rivelo un'altra vittoria.Il prossimo anno finale di Champions contro il Barca.....vittoria con rete di Balo al 94° !!!!

Michele Citizen ha detto...

Incredibile emozione....
E' dall'inizio dell'anno che dico che la goduria più pazzesca sarebbe stata vincere il titolo contro i rags a pari punti con una vittoria al 90° dell'ultima giornata. Sembrava una di quelle storie che trovano spazio solo nei voli pindarici della fantasia e invece... 2 goal al 90°!!! Ragazzi ancora non riesco a crederci. Guardo i festeggiamenti su Youtube e mi stropiccio gli occhi...
Ripenso a quello che mi passava per la mente al minuto 85°... "Siamo i soliti perdenti!" ero arrabbiato, incredulo, mi commiseravo e mi coccolavo ricordando la prima volta che ho visto questi colori brillare al sole, quando ho conosciuto la passione smodata, calorosa ed invidiabile del nostro tifo, e pensavo che SONO ORGOGLIOSO di essere un citizen.. e mentre ero risucchiato in questo vortice svetta impetuoso Dzeko... Non esulto, rimango immobile, impassibile, inizio a pensare a quel goal a tempo scaduto nel 1° tempo di Kompany contro i rags, sempre di testa su calcio d'angolo, quel goal che vidi come una giustizia 'divina' dopo l'infame ladrata dell'espulsione nel derby di coppa, e ripenso chissà se... insomma dopo decenni di sopprusi e sberleffe vincere con una doppietta al 90° a partita finita a Sunderland dove già i rags sentano già le mani sul Trofeo... QUELLA SI CHE E’ GIUSTIZIA DIVINA!!!!... Confuso ho la vista offuscata neanche vedo ribattere la palla al centro ... sono stordito.... catturato nel vortice di pensieri.. emozioni.... e.... Balo in allungo serve Aguero... GOALLLLLLLLLLLLLLL GOALLLLLLLLLLLLL GOALLLLLLLLLL!!!!!!
La sconfitta più dolorosa dei rags servita su un piatto d’argento!!!
E’ valsa la pena aspettare 44 anni!
Mi rammarico solo di avere conosciuto il City da pochi anni…
Prima di conoscerlo non credevo nei colpi di fulmine, pensavo che fossero una di quelle illusioni dei sognatori… Invece esistono e da quando sono stato fulminato ho incominciato a sognare e volare insieme a lui ed il cielo è diventato sempre più ble… GRAZIE CITY.. GRAZIE BLUE SKY
Ieri abbiamo dimostrato di essere gli unici degni di portare SUPERBIA IN PROELIA

Anonimo ha detto...

Caro Daniele... Se ci azzecchi anche l'anno prossimo permettimi di accompagnarti nei tuoi ormai leggendari pellegrinaggi in ginocchio!
Sto ripensando a qs incredibile stagione..chiaro che i gol di Kompany nel derby, di Yaya a Newcastle per non parlare di quelli di ieri, sono stati indispensabili.. Ma ovviamente avendo vinto per differenza reti(che goduria!!!!)sono stati molti quelli fondamentali, a me torna in mente quello di Kolorov col Sunderland che sembrava inutile..sembrava:-):-):-)
Mancio forever

yyz99 ha detto...

Ho esultato al 3-2 come se avesse segnato la mia squadra del cuore (Roma) ; da tifoso di una squadra che arriva spesso seconda...sic !!! non potevo tollerare che dopo 44 anni non si coronasse il loro sogno .... da oggi la mia seconda squadra è il CITY !!

Anonimo ha detto...

E Cioccio?! Ce l'hai fatto vero a superare indenne il delirio di ieri??
Mancio forever

anselmimax@libero.it ha detto...

ragazzi, potrebbe essere che dobbiate ringraziare anche me per tutto quello che è successo ieri....!!!
guardo su sKy il primo tempo ed al gol di Zaba penso, come tanti: "ok, è andata". Guardo mia moglie che mi chiedeva di uscire... "ma come anche le partite inglesi adesso?!? ....ok usciamo alla fine del primo tempo a fare una passeggiata...!!! Ovviamente avete capito che siamo tornati a casa dopo circa 45 minuti e appena accesa la tv ho visto ...il dramma negli occhi dei tifosi. Prima ancora di leggere il risultato ed il minuto ...90° ho rivisto nelle tribune me, bambino milanista incredulo dopo il 5-3 di verona). Poi in due minuti ...il miracolo !!! Per quello che ho visto io ....la partita è finita 3-0. Quindi se qualcuno volesse regalarmi un abbonamento per il prossimo anno... magari vi conviene
ciao a tutti
(ma la faccia di mastro ciliegia, a fine partita l'avete vista....? mmmmm....

Marco 71 ha detto...

Fantastici tutti leggo i post e rivivo le emozioni del finale del match ero a lavoro ( cassa di un ipermercato ) con gli occhi incollati al pc .... Telecronaca argentina.... Pareggio del City ... Chiedo ad una collega di sostituirmi tremavo come una foglia ..... Rimessa laterale contesa condivido la stessa rabbia del tifoso del City che sugli spalti scarica l'adrenalina prendendo a frustate uno scanno .... Recuperiamo la palla Aguero Balo Aguero Gooooooooooooooooooolllllll...... No non era il pittoresco telecronista argentino ... Ero io che trovatomi non so come sul bancone urlavo come un matto davanti a clienti terrorizzati dal mio urlo di liberazione ...... Chi ha segnato a Roma qualcuno mi ha chiesto.... Giornata indimenticabile ...... Sono passato dalla frustrazione più profonda alla gioia più sfrenata in due minuti ........ Grazie Blues

Dario ha detto...

Ciao a tutti ragazzi!
Ribadisco il mio invito: mandatemi per le mail le vostre emozioni così facciamo un post!