31.8.12

Scommettiamo?



di Invisible Man

Dopo quello di Jack Rodwell e quello, sempre più probabile, di Matejia Nastasic, ancora un'acquisto di prospettiva per il City. Arriva a Manchester Scott Sinclair, promessa (ancora per la verità non completamente mantenuta) del calcio inglese. Prende sostanzialmente il posto di Adam Johnson, volato a Sunderland guidato, giustamente, dalla voglia di giocare e mostrare il suo valore. 

Scott Sinclair arriva dallo Swansea City per 9,5 milioni di euro circa. Anche lui, come De Jong, era in scadenza di contratto nel 2013 quindi la sua ex squadra è stata costretta ad accettare l'offerta del City che, in ogni caso, mi sembra abbastanza generosa.

Scippato dal Chelsea al Bristol Rovers quando aveva 16 anni, è stato ceduto in prestito negli anni successivi al QPR, al Birmingham City e al Wigan con alterne fortune, finchè i Blues nell'estate del 2010 non decidono di cederlo definitivamente allo Swansea City per 500000 sterline. A Swansea Scott diventa finalmente protagonista, segnando 22 gol (19 in First Division e 3 nei Play-Off) e trascinando la squadra Gallese alla promozione in Premier League. Nella stagione appena conclusa, la prima completa in Premier League, si conferma in grande crescita, giocando tutte le 38 partite e segnando 8 gol.




Alto 175 cm per 64 kg è un giocatore rapido e dotato di un buon dribbling. Grazie alla sua velocità riesce spesso a mettere in difficoltà gli avversari, creando la superiorità numerica e costringendo al fallo il diretto marcatore. Rigorista impeccabile, ha segnato 13 rigori consecutivi dal giorno del suo arrivo a Swansea. Il suo cammino si è interrotto proprio contro il Manchester City, quando una nostra vecchia conoscenza, tale Joe Hart, gli ha parato il 14° tiro dal dischetto.

Quest'anno aveva iniziato di nuovo molto bene il campionato, segnando un gol nella prima giornata. Speriamo di vederlo segnare molto presto anche con la sua nuova maglia, che, come potete vedere nella foto, sarà la numero 11.

"Sono semplicemente entusiasta che tutto sia andato a posto e che io sia ora un giocatore del Manchester City. Ci sono stati momenti in cui ho avuto paura che il trasferimento saltasse, quindi sono molto sollevato e non vedo l'ora di iniziare!" Queste le prime parole del neo acquisto alla stampa. "Giocare al fianco di alcuni dei migliori giocatori del mondo è davvero stimolante, per non parlare della doppia sfida di Champions con il Real Madrid!"

In effetti gli stimoli ci sono, l'avventura è di quelle piene di occasioni. Sembra giunta l'ora di mantenere la promessa.



1 commento:

Dario ha detto...

Benvenuto Scott, ti conosco poco ma mi fido di chi ti ha portato a Manchester-centro.