17.9.12

Champions League - Real Madrid preview


di Kuspide


Già solo scrivendo il titolo di questo post ho iniziato a sentire le palpitazioni. Se penso che devo arrivare fino alle 20.45 di domani sera mi chiedo in che condizioni guarderò la partita. L'appuntamento è di quelli che "pesano": domani inizia ufficialmente la Uefa Champions League, la competizione Europea più prestigiosa a livello di club. E noi apriamo le danze in uno stadio che di queste serate ne ha già vissuta qualcuna. Iniziamo col botto al Santiago Bernabeu contro il Real Madrid di Mourinho e Cristiano Ronaldo.

E' solo una partita del girone eliminatorio, è la gara d'esordio e il cammino è lungo. Ma la realtà è che questi sono gli appuntamenti che ci fanno amare il calcio, queste sono le serate in cui non esiste nulla al di fuori di quella dannata scatola luminescente che trasmette l'inno cantato dal coro della Royal Philharmonic Orchestra.

Se fossi un bravo giornalista dovrei snocciolarvi le probabili, gli aneddoti, le ricorrenze a le dichiarazioni, e magari lo farò, ma essendo un istintivo devo dirvi prima quello che sento nel profondo da tifoso: il Real è a -8 dopo 4 giornate di Liga, quest'anno punterà tutto sulla Champions e domani sera a Madrid sarà una BATTAGLIA sconsigliata ai deboli di cuore.

Leggo che lo spogliatoio delle merengues è in rivolta, che la squadra rema contro Mourinho e che il portoghese starebbe per lasciare. Il Mundo Deportivo parla di "giorni contati" per lo Special One. Ma non mi fido. Anzi ho paura che tutto questo clamore mediatico fornisca al tecnico gli argomenti per caricare i suoi come solo lui sa fare. Di certo sarà una prova di maturità per noi, dopo la delusione dello scorso anno.

"Noi vogliamo sempre vincere. Non affrontiamo una gara per pareggiare, non è la nostra mentalità" ha dichiarato Mancini a 'Sky Sports, ed è vero, sono sicuro che anche a Madrid i nostri ragazzi proveranno a gestire la palla, anche perchè le squadre allenate da Mourinho di solito lasciano il gioco all'avversario.

Anche Yaya ha cercato di caricare la squadra:"Vincere al Bernabeu è un'emozione unica, daremo il massimo per poterci riuscire. Non ho chiesto ai miei ex compagni del Barcellona consigli sui Galacticos, il nostro manager ha preparato la partita curando ogni dettaglio e questo basta per poter fare la nostra partita".

La squadra sembra carica e pronta, e domani ritrova anche Sergio Aguero (s.s.l.), vero e proprio asso nella manica:"Sergio verrà con noi. Ha lavorato con la squadra tre giorni prima della partita con lo Stoke. Noi non vogliamo correre alcun rischio, ma forse potrebbe essere pronto". Parola di Mancio.

Queste le probabili formazioni:
Real Madrid(4-2-3-1): Casillas; Arbeloa, Pepe, Ramos, Marcelo; Xabi Alonso, Khedira; Ronaldo, Ozil, Di Maria; Benzema.
Manchester City(4-2-3-1): Hart; Maicon, Kompany, Lescott, Kolarov; Tourè, Rodwell; Silva, Nasri, Tevez; Aguero.

Intanto Klinsmann ha dichiarato che potremmo essere la sorpresa di questa edizione, arrivando addirittura a vincerla: e come la scrivo, la preview della finale?



 

28 commenti:

Dario ha detto...

Liberamente tratto dal numero 1851 di MCIVTA:

"Il 6 novembre 1915 il City giocò la sua 888a partita. Una sfida - in tempo di guerra - contro il Rochdale. Vincemmo 2-0 grazie ad una doppietta di Horace Barnes. Quasi 11 anni dopo, il 18 settembre 1926 giocammo la nostra 1346a partita e perdemmo 0-1 a Reading. Da allora queste due squadre, dal punto di vista alfabetico, sono state vicine nell'elenco degli avversari della nostra storia. Domani giocheremo il nostro match numero 5430 e finalmente questi due club si separeranno perché il nostro avversario si chiama Real Madrid"

Giocheremo al Bernabeu probabilmente la partita più prestigiosa della nostra Storia. Anche se c'è qualche idiota, in giro per il mondo, che pensa che non ne abbiamo una....

Citizen 89 ha detto...

Ragazzi! Qui non c'è spazio per i timori reverenziali, si va a Madrid per vincere!!! Sono sicuro che anche al Bernabeu la nostra squadra tenterà di impostare il proprio gioco.
Comunque si tratta solo della prima partita del girone, e una eventuale sconfitta (mi sto toccando) non pregiudica nulla.

oggi più che mai....COME ON CITY!!!

Lele ha detto...

il buon Mou al solito si è preparato la guerra, quantomeno mediatica, domani sarà infernale, il Real è davvero tra le prime due in Europa e mai come ora è vicino alla prima (se non forse superiore) al di la di qualche passo falso in Liga ho ancora negli occhi la furia mostrata in supercoppa di Spagna. I blancos sono un'ira di dio, quanto di peggio puoi trovare, nel momento peggiore. Per me partiamo dietro e se per un secondo esce il pessimista che è in men (non me ne vogliate), temo l'imbarcata, temo la paura, temo l'impatto, temo il gol a freddo eppoi contropiedi di CR7 che ti spaccano l'anima. Temo la botta, non la sconfitta, quella no, se dovesse essere l'accetterò. So che non siamo pronti, non ancora forse, ma so anche che vogliamo diventare come loro, come era (ahinoi, da Italiano) quel Milan che fino a poco tempo fa in Champions faceva pesare la maglia. Ci vorrà tempo, ci vorranno schiaffi, altri, e ci vorranno lacrime. Ma dobbiamo cominciare da domani a mostrare i denti a chiunque, a costo di prendere un destro diretto. Per nostra fortuna in panca non ci sono io, sono sicuro che Roberto vuole imporre e vincere, spero che i ragazzi reggano l'impatto. Se ci riusciranno, non abbiamo limiti.
E allora ragazzi forza, più coraggio di quanto non ne stia mostrando io, in questa serata di preview, paure ed emozioni, buttate la come le sento, senza pretattica.

Achille ha detto...

Dal momento che (come spesso accade ) parlando del big match di domani sera avrei ripetuto le stesse cose scritte da Lele in questa occasione parlerò d'altro.
Questa sera mi sono gustato il Monday night Everton - Newcastle, ottimo match giocato, in uno stadio stracolmo. a viso aperto fra 2 squadre che anche quest'anno daranno filo da torcere a tutti ( mastro ciliegia ne sa qualcosa ), è finita 2 a 2 con 2 reti segnate nei minuti finali col Newcastle sempre a rincorrere. L'Everton che giocava in casa ha cercato più degli avversari la vittoria ma nel complesso il match è stato essenzialmente equilibrato e il risultato giusto se non fosse che all'Everton un guardalinee visibilmente sovvrappeso ha prima annullato un gol x un fuorigioco che non c'era e dopo pochi minuti non ha convalidato un gol sempre all'Everton nonostante il pallone avesse completamente oltrepassato la linea di porta. In Italia sappiamo tutti cosa sarebbe successo....al Goddison Park alla fine tutti i giocatori si sono ritrovati in mezzo al campo hanno stretto la mano alla quaterna arbitrale hanno ricevuto un caloroso applauso dai tifosi e tutti insieme sono andati a bere un te caldo....I LOVE PREMIER !!!! I LOVE CITY !!!!!

Dario ha detto...

Quoto Lele al 100%. Anch'io temo molto la partita di stasera ma sono anche curioso di "testare" il nostro livello.
@Achille: ho visto anch'io il Monday Night. Atmosfera memorabile, stadio leggendario, niente proteste all'italiana e commovente commemorazione dei tifosi del Liverpool morti a Hillsborough nel 1989 da parte degli arcirivali toffees. Un altro mondo.

MF ha detto...

Considerazioni tutte da condividere. Soprattutto quelle di Achille e Dario sul Monday night.. Non oso immaginare in Italia i cori che si sarebbero sentiti durante una commemorazione del genere.. Che tristezza..:-(
D'accordissimo anche con Lele... Molto timore per stasera, dovessi fare un pronostico, come per il campionato, ci darei sconfitti! Ma dato che con lo Stoke non ci ho azzeccato mica indovinerò questo no?? ;-)
In ogni caso godiamoci la partita di oggi e tutti i commenti che ne parlano come fosse quasi una finale anticipata!
Ps @Achille: un appunto solo.. Forse al posto del tè tutti insieme si sono scolati una pinta:-)

ALAKAI ha detto...

io come sempre e come facevo l anno scorso vado controcorrente. tutti a temere la sconfitta l imbarcata restiamo sempre ancorati ad un city che romantico o no non esiste piu. ora a madrid si puo anche perdere ma se non possiamo il turno siamo ridicoli come se stasera perdiamo 4 0 mancini va cacciato. il city ora è una potenza ha un organioco uguale al real gli attaccanti dello stesso spessore ma non era al real che voleva tevez e silva? quindi si va amadrid per giocarsela poi il risultato vedremo ma una squadra che tiene in tribuna nazionali bosniaci inglesi argentini deve temere il real non ci siamo come l anno scorso mentalita paurosa il city tanto romantico e simpatico non esiste piu ora siamo una corrazzata pagata 400miliono di euro e se quest anno non arriaviamo ai quarti vuol dire che bisogna rivedere i programmi siamo completi in ogni reparto e bisogna andare a madrid alla pari. BASTA CON LE PAURE CHI HA PAURA VADA AL RISTORANTE CON LA FAMIGLIA.

Dario ha detto...

Se bastasse spendere 400 milioni di euro per avere la squadra più forte d'Europa, il Chelsea avrebbe vinto la Champions qualche anno prima. E l'Inter pure. È ovvio che avere grandi giocatori è il primo e necessario passo ma poi l'esperienza serve eccome a trasformare una grande squadra in una squadra pronta per vincere. Ne abbiamo avuto un'amara riprova l'anno scorso. Più forti ma terzi nel girone.
Se poi il board cacciasse Mancini per una sconfitta (anche per 4-0) diventeremmo lo zimbello d'Europa.
Mancio oggi ha detto che il nostro obiettivo è vincere la Champions ma non può certo dire quanto tempo servirà.
L'obiettivo è chiaro, arrivarci non dipende solo da noi.

Quanto a noi....ognuno può manifestare i suoi timori - fondati o meno - e trovo bello scriverli nel blog, in fondo siamo in famiglia, no?
L'importante è che siano i calciatori a non aver paura.
Da tifoso blue guardo qualsiasi partita col giusto timore e, detto tra noi, sono felice di non aver perso il contatto con la realtà, sono fiero di aver ancora quell'umiltà che ci distingue dai vicini di casa.
Poi ognuno è libero di avere le emozioni che vuole, ci mancherebbe.
Se le vittorie fossero scontate e non avessimo una "sana" paura, godremmo di meno.....

Kuspide ha detto...

Quoto lele su tutto. E ho ancora negli occhi la prima mezzora della partita di ritorno di supercoppa, con 2 gol e 2 pali per il real e un espulso per il barca...

è vero che la Premier è un'altra cosa rispetto a noi, però ho letto anche di cori offensivi a Old Trafford nei confronti della tragedia di Hillsborough (non so se sia vero...)

MF ha detto...

Boh... Io ho sempre timore ( in equal misura alla fiducia) ad ogni partita.. Non dormivo la notte prima del QPR, e infatti senza ssl....
Figurarsi quindi se non temo il Real a Madrid!
Quindi Mou andava cacciato dopo la manita a Barcellona.. Magari l'avesse pensata così anche Perez, stasera avremmo di fronte, a mio parere, un match meno impegnativo..
Oh.. Se poi vinciamo oggi 4-0 e a maggio la Champions tanto meglio!
Ma lo stesso il prossimo anno io avrò timore della trasferta a Stoke On Trent! E probabilmente quella volta pronosticherò l'1-1 ;-)

Dario ha detto...

@Kuspide: ho letto anch'io ma secondo me non è questo il punto. Non è la Premier piuttosto che la Serie A. È in generale il rispetto e la cultura sportiva degli inglesi rispetto alla nostra. Gli idioti ci sono ovunque ma là c'è un rispetto del Gioco e delle sue Regole che qui ci possiamo solo sognare. Ieri hanno annullato due reti all'Everton (una incredibile) ma nessuno ha protestato oltre il limite e non mi pare che stamattina i media riportino di interrogazioni parlamentari per sospendere il guardalinee.
Per non parlare dei minuti di raccoglimento: in Italia alcuni fischiano e gli altri applaudono. In Inghilterra puoi sentire il rumore delle zampe dei gatti al quinto piano del palazzo accanto allo stadio. È questione di RISPETTO.

@MF e Alakai: se anche il Barcelona è andato in tilt a Madrid non è uno scandalo andarci noi, eventualmente. Speriamo solo di no.
MF: tengo buono il pronostico di Stoke per la Prediction League Dell'anno prossimo :-)

Kuspide ha detto...

Dario hai ragione. La cultura sportiva però non arriva dal cielo, la coltivi e la diffondi a partire dalle classi dirigenti e di governo. Se 20 anni fa gli inglesi erano l'esempio negativo (o comunque avevano dei grossi problemi anche loro) e ora invece sono passati ad essere un modello evidentemente c'è del lavoro dietro e non si tratta di qualcosa di impossibile.
Me la prendo col "tifoso" incivile, certo, ma a monte ce l'ho soprattutto col ministro, il deputato, il senatore, il presidente di lega, il presidente di serie A, i giocatori e così via...

Dario ha detto...

D'accordo, c'è tanto lavoro dietro però penso che gli hooligans siano stati una distorsione folle in un popolo che ha un'idea del rispetto delle regole non paragonabile al nostro.
Da noi è il tifoso-cittadino "medio" il problema, lì il delinquente.
Sto parlando di cultura sportiva e di rispetto delle regole della convivenza civile.

MF ha detto...

@Dario: ok, autorizzato ad utilizzare l'1-1 per la prossima Prediction League ma almeno fammi dare anche il marcatore! ........
Falcao! ;-);-);-)

diggio ha detto...

pensate a me invece che mi sono giocato il real campione d'europa (semplicemente perchè la considero la piu forte squadra al mondo) e stasera sarò in una situazione di apparente indecisione anche se il mio cuore mi porterà a tifare city dal 1 al 90esimo...C MON CITYYY!! Voglio una notte magica...

amiodarone ha detto...

Ma qualcuno di voi si ricorda di una squadra chiamata (scusate ma faccio fatica a scrverla giusta) Groclin Grodzisk ?!?(vedi coppa uefa 2003-04 raggiunta per il fair play.
Beh, direi che comunque vada stasera di strada ne abbiamo fatta!!!!
Il girone comunque è tremendo, non bisogna distrarsi in nessuna delle 6 partite.
Pronostico R.M-M.C= 1-2 (C.R, K.A, C.T)!!!!!
Ciao a tutti.

Cioccio ha detto...

Ragazzi, che Real! Che sofferenza!

alakai ha detto...

è quello che aspettavo io e che qualche volta con lamico dario ogni tanto siamo su posizioni diverse. è un bel real ma il city? siamo impauriti speravo che il processo di crescita fosse avanti e invece siamo ancora una provinciale non siamo l anderlect o lo zenith o il montepellier abbiamo fior di campioni in campo panchina e tribuna e non si fa un azione mi dispiace ma a me il city cosi non piace e sinceramente se non cambiamo atteggiamento è dura

Lele ha detto...

non credo si tratti di atteggiamento, siamo un pò frastornati, carlos e soprattutto david non tengono palla e fatichiamo a salire, il real è semplicemente fuorioso, non gli abbiamo lasciato la partita, se la sono presa, di forza, e quanta qualità che hanno, non sbagliano un passaggio. tuttavia tirano quasi solo da fuori, speriamo che aver scavallato metà partita ci faccia sciogliere un pò, non può bastare il solo, solito, monumentale Yaya a strappare e tenere palla.

Kuspide ha detto...

è la partita che ci aspettavamo, nessuno può pensare di venire al bernaeu in una sfida di cartello e imporre il proprio gioco. Chiedere al barcellona di supercoppa per conferma.
Abbiamo retto l'urto del primo tempo e questo è gia positivo, speriamo che nel secondo calino un po' e ci permettano quelle ripartenze letali che nei primo 45 minuti sono mancate.

ps.: ma mario in tribuna? Qualcuno ne sa niente? Ne ha combinata un'altra delle sue?

tirzan13 ha detto...

dzekoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Kuspide ha detto...

cioè queste ripartenze letali!! :-)

tirzan13 ha detto...

non puoi andare in vantaggio per 2 volte giocando di rimessa e quando sei in vantaggio attacchi senza testa. difesa inguardabile, o meglio non all altezza della champions. comunque bravi lo stesso, vuol dire che ce la possiamo giocare con tutti.

Citizen 89 ha detto...

Chiariamo una cosa, anche se avessimo vinto avrei detto le stesse cose!

Non ci siamo!!!! Prima della partita avevo ben altre speranze; oggi abbiamo scoperto di non essere ancora pronti per partite di un certo livello, se il match fosse finito 5-0 non ci sarebbe stato niente da dire.
Nei primi venti minuti ci può stare di essere in difficoltà, ma non è accettabile il fatto che in tutta la partita abbiamo creato solo due occasioni da gol che casualmente si sono rivelate positive.
Avete visto il gol di Marcelo? Quanti tiri da lontano aveva fatto in precedenza? Cinque? Sei? E' sorprendente che non sia riuscito a segnare nei tentativi precedenti.

L'unica cosa da salvare è Yaya Toure, ancora una volta monumentale! Tutto il resto è da cancellare.

Spero che questa sconfitta ci aiuti a voltare pagina, a volte gli schiaffoni possono essere educativi!
Il Dortmund oggi ha vinto con fatica, quindi anche l'Ajax non può essere sottovalutata ci sarà da soffrire in tutte le partite, ma questo già lo sapevamo!

Che altro dire....sono nerissimo, non mi sarei MAI aspettato una prestazione del genere! Delusione totale!

Citizen 89 ha detto...

p.s.-Al gol di Kolarov non ho neanche esultato!

alakai ha detto...

d accordissimo con te un city mediocre che neanche la fortuna a salvato ma poi dopo 10 volte un raddoppio su ronaldo no???????? comeb si fa e poi kompany fa il velo ma giocava con il real giusto cosi prestazione mediocre sconfitta strameritata

KunSnake ha detto...

Delusione ma cerchiamo di salvare il salvabile: Touré monumentale come già detto silva bene e tevez bene anche lui.
Ora passando alle frecciatine al Mancio: Ok che dopo ha segnato ma si infortuna nasri e tu metti kolarov quando hai un certo kun aguero in panca? Io sono fissato con s.s.l. , ma per me non è ammissibile giocare con 3 terzini in campo (con tutto il popò di squadra che abbiamo! Cioè Mancio ha detto che il kun non è al 100% ma è ok, non ha giocato con lo stoke per madrid dove avrebbe potuto giocare ...)
Per il resto girone ancora lungo: tutti uniti verso il passaggio del turno!

Dario ha detto...

@KunSnake: quoto il finale! Tutti uniti per andare avanti :-)