1.9.12

Dolce QPR


di Cioccio

Ah no, ho sbagliato immagine... ;-)
Quanti ricordi. Sfido chiunque sia tifoso del City a dire che al calcio di inizio non ha pensato al goal di Aguero, sempre sia lodato, che il 13 maggio scorso ci regalò il titolo proprio contro i Rangers. Per me City-QPR sarà sempre una partita dal sapore dolce, per tutta la vita, indipendentemente dal risultato finale, qualunque sia la calssifica. Oggi abbiamo anche vinto, agganciando il secondo posto a due punti dal Chelsea. Nonostante la squadra non sia al meglio, l'inizio di stagione è buono: terza vittoria su quattro partite, Community Shield incluso.


Una vittoria meritata. Per un'ora si è rivisto il City dello scorso anno: possesso palla, accelerazioni improvvise, occasioni da rete a ripetizione. Fino a quando la condizione fisica ci ha sorretto si è giocato a porta romana con la retroguardia dei Rangers tra lo stato confusionale e la disperazione. Non siamo però stati in grado di chiudere la partita e, come spesso succede nel calcio, siamo stati puniti alla prima azione del QPR. Per l'ennesima volta i nostri ragazzi hanno dimostrato di avere carattere, riportandosi immediatamente in vantaggio e sapendo soffrire nel finale. Dietro, quando siamo stati col fiato corto, abbiamo ballato ancora e i londinesi hanno avuto la palla del secondo pareggio. Nel recupero siamo andati ancora a segno, un dé jà vu...


Il modulo: Mancini ha riproposto il 4-2-3-1 dello scorso anno e lo ha mantenuto anche dopo l'uscita di Zabaleta, dovuta ad un problema fisico, sostituito da Kolo Touré. Solo nel finale, quando eravamo in apnea, il nostro manager ha rinunciato alla fantasia di Silva e Nasri, facendo entrare i più solidi Milner e Razak.


I singoli. Per un'ora abbiamo rasentato la perfezione. Tevez, Zabaleta e Yaya sono stati i migliori secondo me, mentre il peggiore è stato ancora una volta Kolarov: prima si è fatto ammonire per una plateale trattenuta a centrocampo, poi si è colpevolmente dimenticato di Zamora in occasione del goal del pareggio ed infine ha rischiato di farsi espellere per un secondo inutile fallo. Hart a mio parere è incolpevole in occasione della rete subita: è vero che non ha deviato in angolo ma centralmente però una deviazione aveva reso il suo intervento molto difficile. Silva è sembrato in ripresa; purtroppo gli manca l'istinto del goal ma se avesse anche quello sarebbe Messi. Bene Nasri, una grinta che non fa rimpiangere De Jong la sua. La difesa quando è sotto pressione continua a ballare, ma diamo a Kompany il tempo di carburare. Nessuno dei nuovi arrivi ha giocato. Il solo Sinclair era in panchina. Siamo al primo di settembre, ci sarà tempo per tutti.

18 commenti:

Dario ha detto...

Concordo su (quasi) tutto. Abbiamo dominato ma sofferto troppo. C'è un chiaro ritardo di condizione generale ma per almeno un'ora siamo stati molto spettacolari. Edin ha segnato il secondo goal decisivo della sua stagione. Kolarov non è andato così male però: la trattenuta era inevitabile data la situazione e ha fermato un contropiede potenzialmente pericoloso. Sul loro goal ha sbagliato tutta la difesa e l'ultimo contrasto lo considero un robusto contrasto britannico. Nel primo tempo ha invece molto partecipato all'azione d'attacco. Sinceramente, l'ho visto peggio altre volte.
PS. Fantastico l'errore d'immagine ;-))))

Riccardo ha detto...

il peggio penso sia passato

alla ripresa sicuramente non saremo al 100% ma migliorando e recuperando i pezzi vecchi e nuovi penso che nel giro di altre 2 settimane si ritorni al vecchio standard

Riccardo ha detto...

ecco non trovo correttissimo che mancini si sia lamentato per il mercato come alcuni riportano

avrei voluto anche me de rossi e silva dal milan ma non si puo fare per forza l'all star team

Kuspide ha detto...

Ottima analisi. Ho visto Rodwell in miglioramento e in crescita come presenza e personalità. Silva ha incantato per un'ora abbondante, segno che sta recuperando la migliore condizione. Kolarov in effetti non ha fatto malissimo ma i due interventi che hanno demolito prima Ferdinand e poi un altro avversario di cui non ricordo il nome sono da caterpillar se sul primo potevo pensare allo slancio sul secondo io avrei estratto il secondo giallo.
Assodato: se Lescott non fa uina cappella a partita non è lui. Un altro centimetro e saremmo qui a chiederci come è possibile pareggiare una partita così.
Mi dispiace ma segnare un gol come quello che ha segnato Dzeko non giustifica la sua presenza in campo. Ha SISTEMATICAMENTE vanificato tutte le giocate di Silva e Tevez sbagliando gli stop, sbagliando gli appoggi, non trovando la posizione. A me piaceva da pazzi, ma è un altro giocatore ormai. Zabaleta magnifico, sarà il nostro Zanetti!!!

Riccardo ha detto...

si lescott per la champions non risulta presentabile

vero pure sul bosniaco ma sappiamo che e in quarta posizione nelle scelte offensive!difficile trovare qualcuno con una quarta punta cosi

e per questo motivo sostituirlo con van persie avrebbe potuto creare un problema sulla distanza visto il recupero di tevez

Lele ha detto...

Il gioco espresso per un'ora è effettivamente confortante, era di nuovo lui, finchè ne abbiamo avuto, con i Reds non c'era stato nemmeno per 10 min. Bene Nasri, buon a grinta, bene Rodwell che cresce, bene Carlos e David in crescita. Male Kolarov perchè, secondo me, è andato troppe volte troppo vicino al secondo giallo, troppo davvero, considerando che davanti non aveva Hazard o Bale. Male anche Dzeko, e mi spiace dirlo, ma ha ragione Kuspide, ha sbagliato troppe volte la giocata e vanificato troppe volte la manovra che sia andava a costruire. Complessivamente una partita molto positiva, si è rivisto il nostro gioco, la condizione cresce, i nuovi arriveranno, i punti presi sono abbastanza per essere soddisfatti.

ManchesterCity.it ha detto...

@Riccardo: Mancio non si è MAI lamentato del mercato, sono solo voci. Non si registrano interviste con sue parole virgolettate. Il nostro è un signor mercato.
@Tutti: ragazzi, Dzeko è fisicamente impostato per carburare lentamente. Ieri è stato molto presente in tutto il gioco d'attacco e si è pure sbattuto nel pressing. Ha già fatto due reti decisive (in tre gare).
Non è Falcao?
Facciamoci coraggio....
Dario

Citizen 89 ha detto...

Eh si! Direi che questo inizio di campionato è sempre più deludente :-)

Per quanto riguarda i singoli sono d'accordo al 100% con Kuspide.
Anchio ho visto un ottimo Rodwell e un pessimo Dzeko.
Per carità, il bosniaco mi sembra un bravo ragazzo, ma non non può perdere TUTTI i palloni che tocca.

Infine, non mi stancherò mai di dirlo; il nostro vero acquisto è Carlos Tevez. Anche oggi l'ho visto molto bene! Secondo me non ha ancora raggiunto il suo peso forma (anche voi lo vedete un po' "cicciottello"?), e i margini di miglioramento sono ampi!

Buona giornata a tutti e FORZA SAINTS!

Citizen 89 ha detto...

@Dario

Non sono d'accordo per quanto riguarda la tua analisi su Dzeko.
La scorsa stagione il bosniaco era partito alla stra-grande (tutti ricordiamo i quattro gol contro gli spurs), per poi calare drammaticamente durante il resto della stagione.
Purtroppo non riesco a trovare scusanti; europei non ne ha fatti, olimpiadi nemmeno..........in campo è semplicemente irritante nonostante si sia riposato un'estate intera!

Saluti!

Achille ha detto...

Dal momento che sulla disamina del match non ho nulla da eccepire con chi mi ha preceduto vorrei spendere due parole su Dzeko perchè sinceramente le critiche sistematiche di cui è oggetto il bosniaco mi sembrano quanto meno eccessive. Potrei cavarmela ricordando a tutti che il nostro primo trofeo è legato ad un suo gol in zona Cesarini che ci permise di rigiocare in casa il match e di passare il turno oppure più recentemente il gol che ci ha poi permesso di lodare sempre Aguero è opera sua...x non parlare dei 2 gol grazie ai quali il City invece di avere 3 punti ne ha sette...non mi sembra poco....ma al di là di questi numeri, come ha già sottolineato Riccardo il bosniaco nelle gerarchie del City è la quarta punta , questo non ce lo dovremmo mai dimenticare. Avere un minutaggio e la considerazione da quarto attacante comporta consequenzialmente problemi sul morale ma anche l'aspetto tecnico tattico subisce un'involuzuione. Sono certo che se Dzeko giocasse con più continuità ritroverebbe la forma e la caterva di gol che realizzava in Bundesliga. Detto cìò, preciso che pure io Dzeko lo considero la nostra quarta punta, mi auguro migliori ( come tutti gli altri giocatori ) ma criticarlo così tanto , arrivare a scrivere di cederlo gratis o affibbiargli del "paracarro" mi sembra ingiusto ed esagerato. Il "mercato" è chiuso, questa è l'ottima rosa di cui disponiamo, mi auguro che da domani non si parli più di chi sarebbe potuto arrivare o di chi avremmo dovuto cedere. Mi auguro anche che le valutazioni di noi tutti nel commento sui singoli o sulla partita dei nostri Citizens anche quando sarà negativo non travalichi nell'offesa gratuita, che Hart,come tutto il City, sia in fase di rodaggio è un fatto ma che il portiere che nella passata stagione supportato da Kolo,Zaba, Kola,Lescott,Savic, ecc è stato quello che ha subito meno gol di tutti è un altro dato di fatto, senza permettermi di censurare o di giudicare nessuno,che qualcuno di noi lo consideri un portiere di merda....mi fa pensare....

ManchesterCity.it ha detto...

@Citizen89. Faccio mie le parole di Riccardo chiedendo: qualcuno ha una quarta punta di questo livello?
I nostri crack sono gli argentini mentre Balotelli è un progetto di campione. Dzeko è una signora quarta punta.
Lo scorso anno l'episodio di White Hart Lane fu abbastanza isolato, anzi difficilmente Edin segnava reti decisive. Non è certo un fenomeno ma io me lo tengo perché tra l'altro ha caratteristiche diverse dagli altri e in certe partite la sua fisicità sarà determinante. IN EDIN I TRUST,
Vi abbraccio!
Dario
PS. Scherzi? Tévez non è mai stato così magro in vita sua!!!

ManchesterCity.it ha detto...

@Achille: 100%
Dario

Noodles ha detto...

Ottimo City per un'ora. Dovevamo stare 3-0. E'la storia più vecchia e più vera di questo sport. Quand non chiudi le partite....queste si riaprono come d'incanto. E i venti minuti finali in ovvio debito di ossigeno hanno trasformato questa scampagnata in una sofferenza mica da ridere. I singoli: Dzeko, il tanto discuss e vessato Dzeko ha disputato una discreta partita. Mi pare che tutto quello che fa di buono viene minimizzato (questo lo facevo anch'io....ect,etc)e tutto quello che sbaglia viene amplificato all'ennesima potenza. Lui è un giocatore del City, probabilmente la quarta punta più forte del mondo. Sforziamoci tutti di sostenerlo e di non considerarlo alla stregua di Calloni. Facciamo i bravi. E così i vari Lescott, Kolarov. Abbiamo una rosa mostruosa, se questo gruppo manterrà la tigna e il sangue agli occhi della staione scorsa.....hai voglia il Chelsea di fenomeno Ruiz (ahahahahahah!!!!!!!!!) a ridurre il gap.

Kuspide ha detto...

Mah, in realtà non si tratta di offese grautite o di critiche lla terza o alla quarta punta. Ho fatto considerazioni di carattere tecnico. Ho ammirato molto Dzeko in germania e anche i primi tempi al City, ho sempre detto che anche se in inghilterra non segnava gol a grappoli aveva un gioco molto più completo come rifinitura, palleggio, capacità di far salire la squadra e di aprire il gioco. Era l'uomo che non giocava mai un pallone banale, non perdeva mai un pallone. Il giocatore ha subito un involuzione paurosa, non riesce piu a stoppare, non è capace di un appoggio, ha segnato un paio di gol al costo di 10 azioni d'accttacco buttate via in superiorita numerica dopo che tevez o silva avevano fatto fuori mezza difesa avversaria. Il fatto che sia la 6, la settima o la quindicesima punta non cambia l'analisi tecnica del giocatore, ma soprattutto non cambia il suo stipendio e la cifra spesa per acquistarlo. Spero che si riprenda, che entri in condizione, che ritrovi fiducia, quello che volete, ma al momento è inguardabile. Dopo se mi dite che tanto non gioca titolare allora sono d'accordo con voi, danni ne farà pochi, ma facendo questo discorso mi state dando ragione.

Dario ha detto...

Per citare le tue parole: il calcio ha semplici regole e la principale è buttarla dentro. Due reti in tre partite, entrambe decisive. Dzeko non è un fenomeno ma è un ottimo giocatore. Conta molto il fatto che sia la quarta punta: significa che ne abbiamo tre più bravi e ciò rende il nostro attacco fortissimo. Se giocasse di più migliorerebbe molto le sue prestazioni.

Lele ha detto...

@Dario
io credo che Dzeko sia diventato la quarta punta, mentre era stato preso per essere una delle due titolari. Il progetto della scorsa estate era di cedere Tevez (che aveva chiesto la cessione già a gennaio) e puntare su Sergio+Edin. La scorsa stagione è partito fortissimo, poi è calato lentamente ma inesorabilmente, nonostate partisse da titolare indiscusso. Poi è successo che Mario entrava e spesso risolveva, poi anche Mario non risolveva più, Sergio calava un pò (ma sia lodato sempre e cmq), poi siamo stati costretti a richiamare Carlos (e meno male vhe è successo) e la storia la conosciamo. Questo per dire che se lo guardiamo come quarta punta non è lecito aspettarsi di più, ma se lo guardiamo come il titolare che doveva essere e che vorrebbe essere, allora sì qualche appunto da muovere ci sta.

Detto ciò concordo sul resto, è un ragazzo d'oro, si sbatte sempre e si vede che ci prova a fare del suo meglio, ha caratteristiche diverse da tutti e quindi per tutti questi motivi me lo tengo e me lo tengo volentieri, non è un paracarro mai nella vita. Non è Falcao, ma nessuno lo è, il mercato è chiuso, è un giocatore del City ed è un Campione d'Inghilterra, e questo basta per dire FORZA EDIN!

MF ha detto...

Perfettamente d'accordo con Achille sia per quanto riguarda Edin sia per Joe..
Il match col QPR non l'ho potuto vedere:-( rimango con negli occhi il penultimo giocato...:-):-):-)

gianniventurin ha detto...

E' giusto.
Chiedo acusa a Jo e a tutti voi.
Mi sono lasciato trascinare dalla foga del momento e dai ricordi di qualche mese fa.
Scusatemi ancora.
gianni