7.10.12

#Blueview: Match Day 7

di Setteblu

Archiviamo la bella vittoria contro il Sunderland con un po' di interviste rilasciate dai nostri ragazzi a fine partita. Evidente la soddisfazione di tutti per il risultato, la prestazione e la porta inviolata.


Roberto Mancini
"Volevamo andare alla sosta con tre punti in più in classifica, sono felice e soddisfatto dei miei giocatori. Ho cambiato molto ed inserito forze fresche perché ne avevamo bisogno, è praticamente impossibile far giocare sempre gli stessi giocatori con così poco tempo per recuperare tra una partita e l'altra. Richards ha giocato molto bene. L'ho schierato perché non avevamo abbastanza difensori e avevo bisogno di coprire la zona centrale. Anche Milner ha disputato una bella gara, se lo merita perché si impegna sempre tanto in allenamento anche se magari non gioca"


Micah Richards
"Sono contento per essere tornato in campo dopo molto tempo. Abbiamo fatto una grande partita, noi difensori siamo riusciti a tenere la porta inviolata. Il mio Man of the Match però è James Milner, era dappertutto. Naturalmente anche Kolarov ha giocato alla grande, così come tutta la squadra. Non ho giocato molte partite con Lescott al centro ma giocare insieme a Joleon è semplice: è uno dei migliori e più sottovalutati centrali difensivi del campionato"



Aleksi Kolarov
"Sì, io e Mario abbiamo avuto un normale confronto prima della punizione. Io sapevo dove metterla e gli ho detto che da quella posizione avrei avuto più possibilità io di calciare il pallone e segnare"


Joleon "GiovanniLeone" Lescott
"Siamo orgogliosi della prestazione di oggi. Non siamo stati così regolari finora come gioco ma lo siamo stati dal punto di vista dei risultati, almeno in Premier. E' un peccato che arrivi la sosta proprio ora ma sono certo che torneremo forti anche dopo la pausa per la nazionale. A livello difensivo abbiamo fatto benissimo e finalmente non abbiamo subito reti. Ma è dipeso dall'atteggiamento di tutta la squadra, basta guardare come ha pressato Carlos sin dall'inizio di ogni azione del Sunderland. Loro sono una buona squadra ma noi oggi siamo stati perfetti"


David Platt
"Finora abbiamo avuti alti e bassi in questa stagione e quando le cose vanno male, come mercoledì, è molto importante avere una reazione ed oggi l'abbiamo avuta. Avevamo bisogno di segnare la seconda rete perché anche in totale controllo della gara sapevamo che restare con un solo goal di vantaggio poteva comunque rappresentare un rischio. Dopo il secondo, abbiamo giocato mentalmente un po' più liberi ed infatti abbiamo fatto un buon calcio. Abbiamo fatto sette cambi, anche perché come ha detto Roberto, non abbiamo avuto molto tempo per recuperare. Kompany, Nastasic e Javi Garcia hanno avuto piccoli problemi. Sono molto felice per non aver subito goal. In realtà anche a Fulham abbiamo di fatto lasciato la porta inviolata perché il rigore del Fulham era almeno dubbio"




3 commenti:

Cioccio ha detto...

Richards ha dichiarato: "Milner era dappertutto". Deve essere per questo che io l'ho visto sulla fascia e Alakai invece in mezzo al campo :-)

MF ha detto...

Ciao Dario! Una curiosità.. Disgustosi MK Dons per via del trasferimento del Wimbledon o per altri motivi?
Grazie e buonanotte a tutti!!
Ps brutto il 3-0 dei secondi cugini.. Ci speravo..

Dario ha detto...

Ciao MF! Sì, esatto, mi riferivo al "tentato" trasferimento del Wimbledon.
I veri Dons giocano ancora a casa loro e si chiamano AFC Wimbledon: A Fans Club.
I MK sono un'autentica vergogna per il calcio inglese perché rappresentano un disgustoso tentativo di applicare il concetto di franchising al football britannico.
Li guferò finché campo, così come avrò nel cuore il Wimbledon vero. Che seguo ogni sabato con grande pathos: nell'ultimo turno espugnato il campo del Plymouth con una rete di Yussuf nel recupero. I Dons sono partiti male, hanno cambiato Terry Brown (il manager di tre promozioni in cinque anni) ed ora cercano un minimo di equilibrio. Speriamo.