11.11.12

Una squadra da lieto fine


di Cioccio

Ancora una volta il City ribalta il risultato, di nuovo la rete decisiva arriva nel finale. La squadra ha carattere, non c'è dubbio, ha saputo reagire un'altra volta. Mi sono piaciuti molto i ragazzi: ho apprezzato la grinta, la voglia di vincere, la rabbia con cui sono scesi in campo. Una vittoria convincente per gioco e per intensità, anche se non è rotonda nel punteggio. Non abbiamo brillato in questo inizio di stagione, ma abbiamo sopperito alle difficoltà con il carattere. Non è un caso che la nostra sia la squadra che ha segnato di più in tutta la Premier League negli ultimi 15 minuti: i Citizens non mollano mai. Per la quinta volta abbiamo ribaltato il risultato nelle competizioni nazionali e per la settima volta portiamo a casa punti dopo essere passati in svantaggio. Tutto questo in attesa che ritorni il City delle meraviglie.


La partita è stata difficilissima. Dopo un avvio arrembante dei Citizens, gli spurs passano al primo tiro in porta a metà del primo tempo, grazie ad un colpo di testa di Caulker con la complicità di tutta la nostra difesa: Yaya si perde l'avversario, Hart si oppone goffamente ed il pallone finisce in rete nonostante la sua deviazione. Ancora una volta la rete dei nostri avversari è arrivata su palla inattiva. Non è servita la lezione di martedì, quando l'Ajax ci ha castigato 2 volte su calcio d'angolo: anche questa volta abbiamo subito goal su un cross da palla inattiva. Inquietante... I ragazzi accusano il colpo, faticano a reagire e il Tottenham ha la palla del raddoppio. Dalla mezz'ora del primo tempo in poi c'è solo il City. La partita sta nei numeri: i Citizens hanno avuto il 62% di possesso palla, hanno concluso a rete 14 volte, di cui 5 nello specchio contro le 2 degli Spurs, i calci d'angolo a nostro favore sono stati 8 mentre i londinesi ne hanno battuti solo 2. Abbiamo sofferto molto la difesa alta predisposta da Villas Boas, come dimostrano gli 8 offside fischiati dall'arbitro contro il City. In occasione delle due reti però la trappola del fuorigioco non scatta: prima Yaya pesca il Kun che ci regala il pareggio e poi Merlino Silva sfodera la bacchetta e magicamente Dzeko si trova davanti a  Friedel puntuale per segare la rete della vittoria.


I singoli. Silva idee e magie. Il Kun? Segna! Vorrei fare però una colletta per comprargli dei tacchetti nuovi, visto che scivola ad ogni dribling, come era già successo in Champions League contro l'Ajax. Tevez corre, corre, corre! Molto bene Maicon: ottimo sia in fase di copertura che di attacco. Zabaleta, con i suoi 4 polmoni, prima macina chilometri sulla fascia, poi ci sorprende come centrale quando esce Nastasic. Dzeko, come sempre, è il più bravo a scrivere il lieto fine.

 
La statistica che non ti aspetti. Lo ammetto, sono un amante dei numeri e oggi, cercando qualche dato per scrivere questo post, ho scoperto che la  difesa del City, tanto criticata (da me per primo) è la meno battuta di tutta la Premier League. A questo punto mi sono andato a leggere i risultati di un anno fa e, facendo un po' di somme, ho visto che la scorsa stagione avevamo subito 8 goal all'undicesima giornata, solo 2 in meno di quest'anno. E l'attacco? Ha messo a segno solo 20 reti contro le 38 di un anno fa  a questo punto del campionato. Ma siamo proprio sicuri che il nostro problema sia la difesa? Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate. Il dibattito è aperto.

Buona notte Citizens! E se mentre andate a dormire vi chiedeste come abbiano preso la vittoria di oggi Mancini e Platt, vedendo la foto qui sotto qualche idea io ce l'avrei... :-)


8 commenti:

Lele ha detto...

Credo che il discorso "difesa che balla" sia, nelle nostre menti, comprensivo della Champions e riferito ad una sensazione (più o meno giusta) che prima o poi il gol lo concediamo. Ed è vero, i numeri parlano chiaro, la differenza è che lo scorso anno quello che concedevamo lo seppellivamo di gol. Personalmente la difesa non mi sembra meno solida o meno performante, ma mi sembra meno "attenta", sono convinto di avere negli occhi più disattenzioni dello scorso anno. Ma è vero, il problema quest'anno è davanti, produciamo e realizziamo meno. Ma io sono tranquillo, penso sia una questione di condizioni e di "vena". Rispetto allo scorso anno Yaya sembra complessivamente meno brillante, e non ne ha potuta saltare una, David è rientrato ora e il suo peso si è visto, Sergio (sempre sia lodato) mi pare meno spietato, Mario lo scorso anno entrava e segnava, quest'anno lo sta facendo molto meglio Edin, che però lo scorso anno i gol li faceva giocando dal 1'. Infine Carlos segna poco/pochissimo e Nasri non è David, ma al primo non mi sento di dire nulla (visto il mazzo che si fa) e tuttosommato nemmeno al secondo, Samir non da la qualità di David e non è ingrado di spaccarti la partita come Yaya, ma sta bene in questa squadra se ci sono anche gli altri, non aspettiamoci troppo da lui (probabilmente lo abbiamo sopravvalutato un pò) ma nel suo ruolo non abbiamo uomini in grado di fare meglio. Alla fine della fiera quello che vedo oggi è un qualcosa che sembra girare un pò sotto ritmo rispetto alle proprie potenzialità, ma ci sono cose positive, Nastasic mi piace sempre più, Maicon sta arrivando, David è tornato, e continuiamo a dimostrare di avere un carattere fuori dal comune. Ci dipingono (e ci dipingiamo) come una squadra in particolare difficoltà, ma siamo a due punti dalla vetta, non abbiamo avuto un favore arbitrale che sia uno, anzi, a abbiamo rabbia in corpo e in campo. A me va bene così, la condizione migliorerà.

PS - condivido appieneo il commento di Kuspide al post predente. Discorso Mancini? Non esiste un discorso di Mancini, esiste il gruppo, fatto di giocatori e staff.

MF ha detto...

Grande vittoria... Può essere la svolta!
E' vero come dire voi che la difesa prende pochi gol più dell'anno scorso ma è altrettano vero che ci sono più errori dei singoli...
Il capitano e Yaya mi sembrano davvero distratti, soprattutto sui calci piazzati.. Anche ieri Yaya se l'è perso...
Davanti Carlos si fa davvero il mazzo però non segna da una vita, il Kun ssl i gol li fa sempre ma ne sbaglia anche certi non da lui, Balo è ancora a zero ed Edin fa i miracoli subentrando, anche perché dall'inizio spesso canna l'intera partita... Quindi in effetti è davanti che c'è la maggior differenza rispetto all'anno scorso.. Inoltre anche i centrocampisti segnano meno..
La speranza è che qs sia il calo che di solito avevamo a gennaio/febbraio, allora si saremmo messi benissimo dato che cmq abbiamo fatto un sacco di punti!
Anch'io sono d'accordo con Kuspide, basta parlare solo del Mancio ad ogni partita... Faccio però subito un'eccezione.. ;-) grande e coraggiosa la mossa di mettere Maicon al posto di Nastasic con Zala centrale e non inserire Kolo... Avessimo perso lo avrebbero massacrato!

diggio ha detto...

comunque se non erro siamo fino ad adesso la miglior difesa del campionato...siamo un po distratti sui calci piazzati ma da inizio anno ad oggi abbiamo fatto dei progressi notevoli considerando che abbiamo preso il piu dei gol le prime giornate...io sono fiducioso e convinto che ci leveremo altre soddisfazioni con questo gruppo e con QUESTO ALLENATORE...aspetto con ansia la sfida con lo united :))) C'MON CITY..

Riccardo ha detto...

vorrei invece con voi fare un altro tipo di raffronto con l'anno passato per quel che vale! stoke( anno passato pari/ quest'anno pari) arsenal(vittoria/pari)fulham(pari/vittoria)liverpool(pari/pari) una retrocessa/west ham(vittoria/pari) sunderland(pari/vittoria)wba(pari/vittoria) 4 match restanti in casa (vittoria/vittoria)= tot 2 punti in piu rispetto al passato!su con la vita perche con questo ritmo siamo messi bene

Kuspide ha detto...

Ma mario in tribuna?!?

Lele ha detto...

Prandelli oggi in conferenza stampa:
'Mario Balotelli e' 'preoccupato dall'esclusione di Mancini, che ha esclusivamente motivi tecnici. Non la prende sottogamba, perché Mancini vede più in forma gli altri. Ma tra due giorni ha già un'occasione' ha aggiunto Prandelli, commentando la copertina di Time dedicata all'azzurro: 'E' un personaggio ma ricordi che si deve far notare sempre per quello che fa da calciatore'.

Tutto più che condivisibile, la scelta di Mancini e le parole di Prandelli. Che dire, questo ragazzo mi fa dannare, non riesco a togliermi di dosso la sensazione che sia un possibile crack e che gli manchi solo un piccolo scatto di testa. E' già migliorato nella gestione disciplinare della partita, non reagisce mai alle infinite provocazioni e entratacce ma, tecnicamente parlando, oggi è ancora lontano da quello che lo scorso anno di questi tempi entrava e risolveva. E ancor più lontano da quello che quest'estate...sì, mi ha fatto sognare. Dannazione, vorrei che decollasse davvero o che mi convincesse a scaricarlo senza troppi rimpianti. Ad oggi, devo ammetterlo, questa sicurezza non ce l'ho. Anche se quest'estate, alcuni lo ricorderanno, peroravo la causa via Mario e Edin per Radamel Falcao. Ma chissà...magari Brian ci ha anche provato.

tirzan13 ha detto...

Volevo proporre un incontro tra tutti noi per vedere assieme il derby con i cugini di campagna di domenica 9 dicembre. Che ne dite? Buona serata.

alberto spanu ha detto...

Io ci sto.....