16.1.13

La Banda Bassotti


Mi pare cosa buona e giusta riportare l'articolo di oggi pubblicato dalla Gazzetta dello Sport, a firma di Stefano Boldrini, su un argomento che ci sta particolarmente a cuore. Il continuo ed insopportabile chiacchiericcio delle Anime Vergini e Pure contro il City che rovina il calcio ed i suoi Sacri Valori in realtà è un volgarissimo paravento per la difesa di interessi che con la purezza non hanno nulla - proprio nulla - a che fare. Guardate un po' cosa scrive Boldrini, citando l'articolo di una firma d'autore del giornalismo sportivo inglese. Buona lettura, cari miei. 


"Van Persie era praticamente nostro ma all'improvviso sucesse qualcosa e fu venduto al Manchester United". Questa frase di Roberto Mancini ha ora un significato più chiaro dopo la notizia in esclusiva pubblicata ieri dal Daily Mail e firmata da Martin Samuel, attualmente forse il giornalista sportivo britannico più importante. La storia è questa: Arsenal, Manchester United, Liverpool e Tottenham hanno firmato una lettera indirizzata a Richard Scudamore, capo esecutivo della Premier League, per sollecitare maggior rigore nei controlli del fair play finanziario. "Non crediamo che le ultime proposte siano abbastanza incisive. Ogni regola finanziaria deve prevedere misure significative per limitare i proprietari responsabili di perdite consistenti".




Questo documento è un attacco dichiarato a City e Chelsea, i club che hanno dominato la scena inglese negli ultimi anni. E' un cartello, che oppone le società storiche ai parvenu. Da una parte le tre proprietà statunitensi (lo United dei Glazer, il Liverpool del gruppo Fenway, l'Arsenal di Kroenke) ed un uomo di affari inglese di cultura ebraica (il Tottenham di Daniel Levy), dall'altra un oligarca russo (Abramovich e il Chelsea) e uno sceicco arabo (Mansour, padrone del City) che ha deciso di investire a Manchester per lanciare sul suolo britannico la compagnia aerea Etihad, guarda caso concorrenziale dell'Emirates, in quota Arsenal. Come fa notare Samuel nel suo articolo, i quattro firmatari non sono associazioni di solidarietà ma società che hanno a cuore i loro profitti e che, nel caso dello United, sono indebitatissimi: 400 milioni di euro di esposizione. Anche il Liverpool, complici le follie dell'era Dalglish, non se la passa troppo bene e ha la grana stadio da risolvere. Anfield è...vecchio e i proprietari dei Reds hanno commissionato il progetto del nuovo impianto a uno studio statunitense - guarda caso - spendendo 60 milioni di euro.

Chelsea e Manchester City hanno rotto un equlibrio secolare. Si qualificano regolarmente in Champions - il Chelsea è anche campione in carica - e tolgono spazio alla concorrenza. La Champions è il business più importante per i club. Garantisce introiti immediati - con le quote di partecipazione, la biglietteria ed i diritti tv - ma anche futuri con merchandising e sponsor. Chelsea e City possono contare su un portafoglio illimitato ma non sono i classici ricchi e scemi. Il City ha avviato i lavori per realizzare un centro sportivo kolossal. Sorgerà accanto allo stadio Etihad e l'obiettivo è costruire una cantera in stile Barca. Il fair play finanziario è l'unico modo per frenare oligarchi russi e sceicchi. Inglesi ed americani, cugini anglossassoni, sono nuovamente alleati. Come sempre. Si scambiano favori e questo spiega l'affare Van Persie: il City avrebbe pagato la stessa somma e offerto un contratto superiore all'olandese ma per motivi politici ha funzionato l'asse United-Arsenal. Mancini, quando disse quella frase, alludeva a questo"

PS. Viste le firme congiunte a fondo pagina? Liverpool, United e Tottenham non saranno così indebitati da non potersi permettere una carta intestata? O avranno fatto un gemellaggio United-Liverpool e Arsenal-Spurs? Che belle coppie...

18 commenti:

Matte ha detto...

ah ecco...volevo appunto fare un post su quella lettera...da tifoso United, mi scuso...mi vergogno di cotanta lettera giuro!
come se noi comprassimo i giocatori con il baratto, mi dai RVP e ti do 4 pecore scozzesi...poi certo alcune cose possono dare fastidio di squadre come il City o il Chelsea che comprano sparando a volte cifre incredibili, come i 40mln per Hazard, o contratti fuori di testa come quello per Toure...ma è anche vero che:
1, fino all'arrivo degli sceicchi/russi, le grandi non si lamentavano spendendo quanto volevano, e le "piccole" non battevano ciglio, percui io sono dell'idea prima a me e poi a te, la ruota gira
(come in Italia)
2, fintanto che i soldi ci sono e i conti vengono coperti con l'assegno del ricco di turno va bene,
preferisco cosi piuttosto che il Real che ha 500mln di debiti con le banche che sono state salvate dalla UE
3, fintanto poi che le regole lo permettono va bene,
4, il FPF è una buffonata, per rendere davvero equilibrato il calcio bisognerebbe fare come il modello tedesco, azionariato popolare e nessun padrone del club, oltre a un salary cap come nelle leghe americane, abolendo tra l'altro i cartellini, dato che se io vengo assunto da un'altra parte il mio futuro capo mi paga lo stipendio non un cartellino al mio ex datore di lavoro...
5, il City è meglio del Chelsea, appunto puntano anche su un settore giovanile (cosa che nessuno sa, ma anche i cugini del Psg stanno implementando il loro tra l'altro già ottimo, settore giovanile...
6 pep al Bayern...

Dario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Dario ha detto...

Ciao Matte, concordo su tutto. Apprezzo moltissimo la tua onestá intellettuale.
Le grandi storiche si sono svegliate all'improvviso urlando al mondo lo scempio di denaro del City e del Chelsea dopo aver speso fior di quattrini per secoli.
La ruota gira, per fortuna.
Non mi scandalizzavo prima quando noi non avevamo una sterlina, non mi posso scandalizzare ora.
Da SEMPRE nel calcio comandano le società con più risorse a disposizione, non si può cominciare a fare la morale ora perché ci sono club cosiddetti parvenu che rompono equilibri. Non é corretto il gioco, così.
Le squadre spagnole sono palesemente aiutate dalle banche e dalle istituzioni iberiche.
Se non fosse un pagliaccio, Platini si preoccuperebbe di aver celebrato la finale di Champions a Wembley con due club aventi a bilancio 1.000 (mille) milioni di euro di debiti, non di futuri scenari riguardanti noi e Abramovich.
La lettera é penosa, il tentativo di preservare i propri interessi da parte di quei club é sacrosanto ma smettano di fare la morale. Siamo tifosi, non bambini di 3 anni.
Capiamo benissimo tutto e se siamo onesti, come lo sei tu, ammettiamo eventuali pecche della nostra squadra e del nostro club.
Grazie delle tue visite, sono molto ben accette, soprattutto per i toni che usi, anche se hai sbagliato squadra :-)))

Matte ha detto...

eheh...beh sulla squadra come sai il mio diciamo amore per lo United è dovuto più per Le Roi Cantona che per altro, percui sono si tifoso ma più per riflesso d'amore per cantona e mi rende anche obiettivo , poi avendo sangue svizzero, come si vede anche dal mio logo, cerco di essere neutrale...poi sono innamorato del calcio anche quello che si gioca in cortile! e mi piace molto il calcio magari minore come Ligue1 e soprattutto bundesliga...infatti sono felicissimo dell'approdo di Pep al Bayern, squadra che considero quasi svizzera;)...che tempi con Lizarazu e Sagnol sulle fasce...
!
!
purtroppo il soldo è sempre il soldo...se pensiamo alle stragi in america ma guai a vietare le armi, le case farmaceutiche fanno il bello e il cattivo tempo...figuriamoci se ci sono principi nel calcio...a me piace come detto prima tutto il calcio, non sono snob nel dire che meglio questo rispetto a quello...il calcio spagnolo è diverso da quello inglese cosi come quello tedesco è diverso da quello francese...dicevo dei principi, ormai il calcio è puramente businness, i soldi che girano stanno fondamentalmente rovinandolo...a me piace ad esempio la bundesliga perchè si vedono squadre vere, ovvero squadre costruite con soldi reali, se non li hanno non spendono...la PL indubbio che è più spettacolare, ha più storia, ha più fascino, se penso alla sola FA cup, dove le squadre la considerano come un titolo del campionato, mentre da altre parti mettono le seconde linee in PL mettono i titolari...ma alla fine è un campionato fatto dalle banche, cosi come quello spagnolo (puntualizzo, deduco che ti riferivi al debito dello United, che in realtà non avrebbe, nel senso che i Glazers per comprare lo United hanno caricato il loro debito sul club, il quale lo sta pagando con gli introiti, una volta pagato il debito glazers lo United avrà più liquidità da investire sul mercato)...detto questo concordo con te Dario...d'altra parte la gente ha memoria corta, questa estate tutti a dire del Psg di qua e di la...peccato che Berlusconi nei primi anni di presidenza spendeva in proporzione tanto quanto il Psg o il City ora...sono corsi e ricorsi storici...ma forse alla lunga il modello tedesco, ancora una volta, dominerà essendo l'unico davvero sostenibile economicamente...per buona pace di qualsiasi squadra spagnola o inglese...detto questo quando ci sono queste prese di posizione da parte delle squadre "blasonate" inglesi mi viene un pò di nausea...

Matte ha detto...

ah dimenticavo...complimenti a voi per il blog...uno dei pochi blog, forse l'unico oltre al blog della gazzetta sul calcio francese che frequento abitualmente, dove si può parlare di calcio senza eccessi...se lo implementaste anche con post da altri campionati sareste fantastici, avreste il blog più bello del web!

tirzan13 ha detto...

Caro matte hai ragione questo è il blog più bello del web! Ciao

ManchesterCity.it ha detto...

Grazie mille Matte. A noi citizen piace parlare con tifosi di altre squadre...quelli intelligenti e rispettosi intendo.
Torna a commentare tutte le volte che vuoi.
Non troverai però articoli su altri campionati perchè questo è il blog di un Club di tifosi blues, credo che tu mi capisca.
Un abbraccio a te (e a Tirzan!)
D

ManchesterCity.it ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MF ha detto...

Che divertente ripensare a tutto lo sdegno manifestato da Mastro Ciliegia... Che figura..
Bene Pep al Bayern, ottimo per il Mancio;-)
Ps avete visto come si è ridotto Michael Johnson?? Poverino....

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
Questo e' un signor blog perché la gente ha voglia di parlare con educazione dello sport,di squadra,più bello al mondo!
La passione unisce....il city studia da grande...tempo al tempo e delle buone soddisfazioni sono dietro l'angolo...

diggio ha detto...

come avevo detto l'altro giorno non si può stare troppo a credere alla stampa, guardiola sembrava avesse gia firmato per il city solo due giorni fa e ora lo annunciano ufficialmente al bayern...poche chiacchiere e pensiamo a recuperare questo campionato...io ci credo, credo al mancio e alla squadra e come ha detto manciomao sono convinto che ci leveremo tante soddisfazioni.

NEROazzurro ha detto...

raga sono interista e le squadre inglesi le ammiro tutte o quasi (chelsea e west ham meno)faccio il tifo per mancio anche se devo fargli un'accusa. Ogni volta che non è primo in classifica parla di complotti e persecuzioni, lo faceva anche all'inter da allenatore e alla samp e lazio da giocatore. Solo quando vince ridiventa normale. alla lunga questo non paga e mi dispiace. Il vostro blog è bellissimo e corretto, l'unica cosa che non condivido ma forse perchè non tifo city sono le offese ad uno come fergusson perchè avrà, anzi ha tanti difetti ma fa parte della storia del calcio e a chi come me ama il calcio dispiace vedere scritte certe cose. comunque complimenti e auguri di cuore

ManchesterCity.it ha detto...

Ciao NEROazzurro
Onestamente non mi sembra che siamo mai stati offensivi nei confronti di Ferguson. Lo chiamiamo Mastro Ciliegia, facciamo un po' di satira, a volte lo critichiamo anche duramente, ma offensivi non credo. Ovviamente non gli facciamo tanti complimenti ma potrai capirci tifiamo City... :-)
Lo dico sinceramente, puoi farci qualche esempio per aiutarci a capire quando siamo offensivi?
Grazie per la tua partecipazione. Torna a trovarci!
Cioccio

Stefano ha detto...

Personalmente non so quanto credere a questo genere di notizie, soprattutto presentate come "segretissime" e "esclusive" da parte dei giornalisti sportivi.
E' vero che c'è sempre stata una sorta di "cartello" contro City e Chelsea e basta sentire le interviste e/o vedere i trasferimenti dei giocatori per accorgersene, però da qui a voler creare un asse segreto ce ne passa. Come già qualcun altro ha detto prima di me, ricordo solo che DUE giorni fa Guardiola era dato per certo al City da Giugno, non aggiungo altro.

Certo quando i giornalisti devono scrivere (e commentare, vedi Marianella) sul City non vanno oltre il pensiero degli emiri con le tasche piene che vogliono comprare i trofei con il loro denaro, come se le altre squadre non pagassero fior di milioni i loro giocatori, ma quella è pura ipocrisia e preferisco farmi una risata e passare oltre.

Matte ha detto...

beh devo dire, da tifoso United, anche se mi domando sempre come mai continui a seguire lo United ora che Cantona non ci gioca più....che a parte il soprannome dato a SAF, soprannome abbastanza comune nei suoi confronti, non ho mai trovato niente di offensivo...certo godimenti vari per le sconfitte di questo o quello, ma è naturale lo sfottò fintanto che è civile...poi come piu volte detto purtroppo il soldo muove tutto e rende tutti invidiosi...sinceramente preferisco un City che spende milioni, ma sono soldi del patrimonio dello sceicco, e se vuole bruciarli, comprarsi macchine, investirli nel calcio saranno affari suoi, piuttosto che il Real, il Liverpool, etc etc che stanno in piedi grazie alle banche...onestamente, infatti sono felicissimo di questo, preferisco per certi versi la bundesliga, dove le squadre sono vere, non pompate da soldi di mecenati o di banche, ma fatte con soldi reali, in base alle proprie reali capacità...però come detto se le leggi permettono questo, ad esempio in Germania le leggi impongono il pareggio di bilancio ogni due anni, e l'anno che non è imposto il debito non può essere superiore a una decina di milioni, settori giovanili che devono formare almeno 2-3 giocatori da inserire in prima squadra, nessun proprietario con il 51 percento della società, consiglio d'amministrazione eletto, azionariato popolare...in PL niente di tutto ciò, ad esempio il City è stato comprato cash da Monsur, lo United è stato comprato grazie alle banche...indebitandolo...
!
!
chiudo invece facendo i complimenti, quando ci vuole ci vuole, al City...perchè nonostante le spese pazze di inizio gestione, secondo me fatte più con la pancoa che con la testa, cosi come il Psg e il Chelsea, ma posso anche capire che per essere subito competitivi bisogna iniettare tanti giocatori di qualità, sta creando le basi per un avvenire solido, rafforzando il,settore giovanile, che deduco poi sarà anche fucina per giovani citizens che scenderanno in campo...una cosa che ho sempre contestato allo United, il fatto di comprare tutti i giocatori, ora capisco che un Rooney, un RVP, non è facile trovarteli in casa, ma un Jones, Smalling, Rafael, Powell, siamo sicuri che a curare il vivaio non venga fuori nessuno? il,City mi sembra di capire che entro 4-5 anni vorrebbe essere più autonomo, avere la base fatta in casa, come Bayern, Barcellona, Lione, e poi aggiustare il quadro con innesti di assoluta qualità...se il progetto si compirà, chapeu

Matte ha detto...

ps...il mio felicissimo di questo era inteso proprio per le spese del City, che spende soldi suoi e non nostri...

ManchesterCity.it ha detto...

@Matte
Sei pronto per il grande salto: sei un Citizen ma non lo sai ancora, devi solo trovare il coraggio di ammetterlo a te stesso...
:-)

Matte ha detto...

ahahah....;) chi lo sà....come detto sono un tifoso anomalo dello United, essendomi avvicinato grazie a Cantona...ma prima di tutto sono un tifoso del calcio...