9.4.13

Il Teatro dei (nostri) Sogni

UNO DI NOI

di setteblu (il titolo è di Cioccio, però)

Una serata da Campioni. Il City passa ad Old Trafford (2-1) con reti di James Milner e Sergio Kun Sempre Sia Lodato Aguero e rimanda i sogni di titolo dei cugini di campagna, non disdegnando di rovinare pure i sogni notturni post derby di qualche migliaio di tifosi con la squadra sbagliata nel cuore. Purtroppo non siamo riusciti a bissare la valanga della scorsa stagione - e di questo Mancio ed i ragazzi dovranno render conto al board - ma noi tifosi possiamo accontentarci di un nuovo sacco nello stadio che comincia ad essere sempre più amico dei nostri colori e dei nostri sogni.

I giocatori ieri sera hanno dimostrato una volta di più di essere la squadra più forte in Inghilterra. Senza se e senza ma. Siamo Campioni, con la C maiuscola. Sapevamo tutti che sarebbe stato molto difficile vincere di nuovo il titolo; per tutti è difficile, lo è di più per un club non abituato a vincere titoli a ripetizione, per usare un eufemismo. Era probabile che Mastrociliegia tornasse sul trono dopo aver speso una barca di sterline per Robin Van Persie (senza che nessuno urlasse allo scandalo, tra l'altro). Per loro questo è il canto del cigno. Lo United sta ottenendo risultati ben al di sopra delle proprie reali forze. Noi "paghiamo" la sbornia del trionfo dello scorso maggio ma comunque stiamo disputando una signora stagione tra le mura domestiche, non dimenticando il tracollo in Champions. Ma è chiaro che siamo la squadra più forte, con i giocatori migliori, con il manager più bravo e con la società più facoltosa. Noi siamo il Futuro, anche se nel frattempo non disdegnamo di vincere ogni anno ad Old Trafford, in modo da ricordare ai rossetti che il loro stadio sta diventando il loro Teatro degli Incubi.

La partità è stata meritatamente vinta grazie ad una migliore qualità complessiva. La dimostrazione di superiorità è stata quasi imbarazzante. Il City infligge ai fuori-provincia la prima sconfitta nelle ultime 18 gare con una prestazione superba, fatta di classe, intensità, voglia di vincere e senso tattico. Aveva ragione Mancio: 15 punti tra le due squadre sono quasi uno scherzo.

E' sublime ripensare al primo goal: Caino recupera un pallone a centrocampo e dal basso della sua supponenza mista ad arroganza opta per un colpo di tacco smarcante....in realtà smarca Gareth Barry che, incurante della presenza di un signore anziano vagamente zoppicante s'invola sulla fascia, serve Samir Nasri che a sua volta imbecca James Milner e quest'ultimo ci serve su un piatto d'argento la prima gioia della serata. Due considerazioni dolci: credo che Ryan Giggs abbia 60 anni, non 40....sembra suo nonno. Poi: leggere Mastrociliegia che protesta per un fuorigioco attivo sul tiro di Milner è musica classica allo stato puro. Quando sentirò lo scozzese dalla bocca impastata farci i complimenti diventerò Vescovo di Manchester




Dopo il goal del pareggio, sigillo che rappresenta moltissimo la loro secolare mancanza di fortuna, siglato da Phil Jones in collaborazione con il Capitano, tutti avremmo firmato per un pareggio, giusto per non dare ai quei boriosi la soddisfazione di batterci, magari con un altro autogoal dopo quello di Nasri all'andata e quello di Kompany questa volta. E invece no: minuto 78, il migliore amico di Sir Mastrociliegia, SERGIO EL KUN SEMPRE SIA LODATO AGUERO ha pensato bene di maradoneggiare nei pressi dell'area di rigore avversaria, chiamare a raccolta i ragazzotti di Ferguson ed inscenare una specie di "ruba bandiera", slalomeggiando palla al piede fino alla porta di De Gea. Quale meravigliosa sensazione ci ha regalato vedere la palla infilarsi sul palo del loro portiere mandando in tripudio la gente blue sugli spalti! L'esultanza del Kun è meravigliosa ed è la stessa di 16 mesi fa quando, proprio sotto il nostro settore, festeggiarono quasi tutti i giocatori nell'indimenticabile 1-6 che resterà PER SEMPRE scolpito nella nostra mente e nelle guance rosse del loro Baronetto.



Siccome a noi piace molto battere tutti i nostri record, questa è la prima doppietta di vittorie ad Old Trafford in 41 anni; erano i tempi di Joe Mercer e Malcolm Allison. Cari cugini di campagna, ci si vede l'anno prossimo.



PS. E' arrivato questo pensierino del nostro caro Noodles. Buona lettura.
E' stata davvero una bella serata. E' stato bello vedere i nostri ragazzi sgambettare felici sul campetto dell'Old Trafford con i diavoletti rossi a correr loro dietro, inutilmente. E' stato fantastico quando 7/8 diavoletti si sono messi d'impegno ad inseguire il Kun. Li ho chiaramente visti incitarsi tra di loro dicendosi "Dai che lo prendiamo, dai dai dai che ormai l'abbiamo preso" macchè.....alla fine non ce l'hanno fatta a prenderlo....Ed è stato sublime vedere grandeuomononninogiggs pensare...."Adesso faccio un colpo di tacco a Gareth Barry e lo buggero come un pivello!!" Macchè, il nonnino ha sbagliato il colpo di tacco, Gareth Barry lo ha buggerato e si è involato a impostare l'azione dell'1- 0!!! Una sola punta amara in questra bella serata. Quando alla fine della partita, noi citizens ci siamo resi conto che per questa stagione, al "teatro dei nostri sogni", non ci giocheremo più!
Piango  

11 commenti:

diggio ha detto...

Un'altra cosa da sottolineare, oltre la buona qualità di gioco, è la personalità che ha dimostrato la squadra, abbiamo giocato all'old trafford senza paura anzi, a tratti sembravano loro quelli impauriti...subito il pareggio(per altro beffardo) non ci siamo scomposti e abbiamo reagito da grande squadra, anche il cambio del kun con nasri ha dimostrato di come tutti, allenatore compreso, volessero questa vittoria...penso che sia chiaro ormai che questo allenatore debba rimanere, nonostante tutte le difficoltà di questa stagione non ho mai visto la squadra allo sbando o una squadra disunita che giocasse contro il suo tecnico...purtroppo manca la costanza di risultati dovuta probabilmente ad una cattiveria venuta meno in alcune fasi della stagione...per acquisire ciò bisogna fare un ottimo mercato, il prossimo anno sarà dura considerando anche il probabile arrivo di mourinho al chelsea insieme sicuramente ad una campagna acquisti faraonica...Godiamoci questa vittoria e speriamo di bissare domenica contro i blues di londra.

Citizen 89 ha detto...

Tutti i miei dubbi pre-match sono stati letteralmente spazzati via dalla superba prestazione della nostra squadra!

RVP e Rooney sono stati dei fantasmi, abbiamo semplicemente dominato!

Ah, se avessimo giocato così fin dall'inizio.................

Maxsince80 ha detto...

La vittoria nel derby, per come si è concretizzata, mi rende felice. Abbiamo assistito a una grande prova di forza, in tutti i sensi, sul piano qualitativo/estetico, mentale e tattico. Da questa considerazione vorrei ripartire per sottolineare un'affermazione che al buon Setteblu non è sfuggita: il futuro siamo noi!! Lunedì sera siamo stati testimoni del definitivo e storico sorpasso. Vinceranno la PL, va bene, ma, ad esempio, in prospettiva, come sviluppo e progetto societario, sono in un vicolo cieco. Il City ha da tempo impostato una politica di sviluppo societaria che fra 4/5 anni darà risultati di grande spessore e, nel tempo, manterrà il club su posizioni di primissimo piano. Questo non dovremmo mai dimenticarlo quando parliamo del futuro di Mancini o dell'ennesima sconfitta un po' deludente o, ancora, quando ci esaltiamo per una vittoria come quella dell'altra sera. Tutto ciò fa parte di un processo fisiologico che necessita anche di passaggi a vuoto, acquisti di calciatori che si rivelano non all'altezza delle aspettative generali, difficoltà a prendere le misure nei confronti di clubs (Arsenal, Chelsea) che nel sistema di potere della PL hanno le radici da sempre. Ci vuole tempo e pazienza. Io sono già soddisfatto di quanto la nostra società in pochi anni sia stata in grado di produrre, non solo in termini di risultati sportivi. Il resto verrà, perché il lavoro dietro le quinte incomincia ad essere sempre più visibile anche a chi pensava che certe posizioni di potere fossero inattaccabili e concesse per volontà divina.

alakai ha detto...

ciao a tutti...quest anno complice mille impegni personali scrivo molto poco cmq non manco mai di seguire il nostro city. bè che dire prestazione super niente da dire ma io rimango coerente anzi aumenta la rabbia e il rammarico.....siamo nettamente più forti di loro e del chelsea in tutti o quasi i reparti è inacettabile la stagione che abbiamo fatto e x quanto mi riguarda neache la f.a.cup la salva. mancini la smetta di dire squadra giovane inesperta ecc ecc...è 3 anni che facciamo figure in europa assurde e non concepibili x una formazione che quando guardi l ultimo panchinaro giocherebbe titolare nella juve o in quasi qualsiasi altra squadra. non voglio polemizzare è solo come spesso accade ci scordiamo che ci hanno preso a pallonate Ajax e saints tanto x dirne due......x non parlare del borussia. non so se francislee ha ragione o no sul mandare via mancini pero la stagione è sicuramente mediocre x me. ciao dario e ciao a tutti senza nessuna polemica solo un pensiero personale. ps go spurs sei vivo??????

Riccardo ha detto...

bellissima prestazione!come l'anno scorso con l'arrivo della primavera la squadra si è ripresa e ora puo volare libera.tipico delle squadre manciniane questo tipico periodo di forma in quanto momento dell'anno.con il secondo posto,questa vittoria e la community shield ora manca solo un pezzo per rendere questa stagione di transizione un qualcosa cmq da ricordare e di positivo..attendiamo domenica

Lele ha detto...

Sulla prestazione è stato detto tutto.
Sulla stagione, secondo me quest'anno abbiamo "bucato" individualmente, in tanti troppi uomini chiave che non sono riusciti ad esserlo come lo scorso anno (Silva, Yaya, Sergio) p che non sono riusciti a diventarlo (Dzeko, Nasri). Credo che sia difficile contestare il fatto che il nostro miglior uomo in stagione sia stato Zabaleta, e dopo di lui direi Milner. Forse i due uomini più determinati, generosi e volenterosi, di certo due tra i meno dotati tecnicamente. Non voglio sollevare il tecnico da responsabilità, sono abituato a giiudicare la squadra fatta di 12 persone (11+1), ma sono mancati i big quest'anno, e i "big" sono quasi sempre quelli della fase offensiva, e infatti abbiamo segnato poco, ed è vero, non siamo riusciti a vincere quando abbiamo giocato malino, e a volte nemmeno quando giocavamo meglio. Diversi giocatori hanno fatto un passo indietro, Dzeko e Nasri non hanno tolto dubbi sulla possibilità di imporsi come titolarissimi, anzi ne hanno alimentati, Silva un pò sotto i suoi standard, idem Yaya (che rimane per me indiscutibilmente IL Top player), stesso dicasi per Tevez (vi ricordate quando pensavamo che fosse lui il nostro grande nuovo acquisto?). Alla fine avevamo 3 ruoli da colmare per questa stagione:
-in attacco non abbiamo preso il "puntero" che cercavamo, pensavamo di farcela tra Tevez Edin e Mario, non è andata così, e non ci siamo andati nemmeno vicino, per motivi diversi. Mi sembra ineludibile affrontare questa estate una discussione ampia riguardo al nostro attacco.
-il nuovo Barry, l'uomo da affiancare a Yaya, il simil-De Rossi, poteva essere Jack Rodwell, ma l'abbiamo potuto vedere talmente poco che non sappiamo nemmeno dire se può esserlo oppure no, personalmente ci riproverei, con lui più che Garcia, tranquillo del fatto che Barry raramente delude (e quando lo fa lo concentra in una sola partita), per fortuna non avremo più la dannata coppa d'africa
-in difesa cercavamo l'uomo da affiancare a Captain Fantastic (anche lui sottotono) e lì per me lo abbiamo trovato, e anche molto bene, sarà forse meno appariscente di altri ma Nastasic mi ha impressionato, per personalità e qualità.

Resta il rebus allenatore, che io non cambierei, ma non di questo se ne parlerà a stagione chiusa, perchè più di ogni altra cosa resta una finale e una coppa da provare a riprenderci con tutta la nostra forza, che è tanta, lo sappiamo e lo abbiamo appena dimostrato di nuovo. Se riusciremo a dimostrarla di nuovo, sono convinto che ce la faremo, e se l'avversario (che ha tanta qualità nei singoli) ci supererà, sapremo accettarlo.

Il presente ci vede orgogliosi e vogliosi di vincere ancora.
Il futuro ci appartiene, questo concetto mi risulta evidente ogni giorno di più.

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
Ciao a tutti! Be' cosa dire...grandi ragazzi!!!!!
Io sono contentissimo soprattutto per la personalità dimostrata...gioco,carattere,voglia e finalmente personalità....volevamo vincere e così e' stato e comunque fosse andata a finire,ci avevamo creduto e tentato fino alla fine.Per il resto dico la mia...Alakai ha detto bene e senza fronzoli la fase europea,io aggiungo quella nazionale dove però SOTTOLINEO che lo United merita di vincere .MERITA e basta,non ha mai mollato ha sempre ottenuto risultati incredibili,18 ripeto 18 risultati utili consecutivi..poco da aggiungere...Credo però che la stagione già dal mercato estivo costoso ma poco producente al momento ( nastasic ottimo,Rodwell da rivedere,Garcia mah boh vediamo e Maicon a svernare)sia partita in salita .... Ci siamo ritrovati senza grandi risultati ottenuti ma con un grosso FLOP in Europa e un "quasi" secondo posto in patria...Io non sono contento ma credo fermamente in questa "nuova" storia tutta da scrivere,prendendo un'anno storto come PREZIOSO compagno da non dimenticare,per la nuova stagione...l'idea di dare colpe al mercato,cambiare il manager,o tagliare con la falce giocatori forse viziati ma ben remunerati NON CREDO sia la soluzione giusta....mi permetto di dire che se vinciamo la FA CUP sarò comunque felice di un colpo di coda della nostra squadra per ridiscutere il finale di una stagione amara,non facciamo i nobili per schifare o dare poco peso ad una manifestazione così STORICA e che tra l'altro ha dato il via ai nostri recenti TEMPI MIGLIORI....fiducia lavoro e voglia....IO CI CREDO!!! sempre forza CITY!!!! Ciao !

Lele ha detto...

A fine anno riparleremo anche della nostra campagna d'europa. Delle 4 semifinaliste (e saranno presumbilmente le 4 migliori senza sorprese), 2 erano nel nostro girone, si sono dimostrate più forti di noi e di tutte le altre incontrate sin qui.
Per me non è un grosso problema riconoscere la superiorità dell'avversario. Ho incontrato 2 delle 4 migliori di europa e non sono riuscito a superarle.
Potevo arrivare terzo allora, certo, e allora devo essere anche onesto, non ho giocato al meglio, ma me l'anno anche un pò rubacchiata, non dimentico la prestazione non all'altezza, ma nemmeno un paio di episodi "cruciali" di quella partita. Al netto dell'arbitraggio saremmo arrivati terzi, ci sarebbe sembrato cmq un fallimento ma, avremmo avuto torto. Real e Borussia ci sono superiori. Lo hanno dimostrato. A noi lavorare per raggiungerli.

Anonimo ha detto...

Dopo qualche giorno dalla meravigliosa serata del 8 aprile mi limito a queste tre impressioni: lo yoooonited ha avuto ciò che si meritava. un altro derby perso in casa...
Quando segna Aguero vi siete accorti che i compagni non vanno subito subito ad abbracciarlo? O corre troppo anche li? Per me caratterialmente non lo sopporta nessuno
Il Mancio quest'oggi mi ha deliziato. Però ha lo sguardo basso. Conosco quella modo di comportarsi. Ho come l'impressione che abbia ricevuto una notizia, non buona...

Alex Bevilacqua - MCTID

diggio ha detto...

Non credo proprio che i compagni non sopportino aguero, credo sia piu una tua sensazione a mio parere errata...il kun da quello che vedo è sempre un ragazzo sorridente e pronto allo scherzo, non mi pare abbia mai tirato su una polemica da quando è a manchester...

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
Diggio concordo,mi sembra proprio un ragazzo umile...è per lo sguardo verso il basso del mancio be' ,stessa storia,credo impressioni al massimo dopo la coppa gli diranno che si farà.....ora non avrebbe senso...opinioni..