28.5.13

Calma piatta



di Kuspide

Mentre i ragazzi proseguono il tour americano facendosi fotografare insieme ai tifosi d'oltreoceano, siamo ancora in attesa di notizie ufficiali sul nuovo allenatore della squadra. Pellegrini ha dichiarato di aver ricevuto diverse offerte, tra cui quella del City, e parlerà del suo futuro solo dopo l'ultima di campionato del suo Malaga contro il Barcellona, in programma sabato 1 giugno. Dopo di allora sapremo finalmente con certezza se sarà o meno lui a guidare la squadra per i prossimi 3 o 5 anni, a seconda delle voci che si rincorrono sulla durata del suo contratto.

Intanto riportiamo con piacere le dichiarazioni rilasciate ieri da Gareth Barry, desideroso di prolungare il suo attuale contratto col City, in scadenza nel 2014: "Sarà una situazione da discutere col nuovo tecnico e con i piani alti della società. Spero che potremo avere presto un incontro, mi piacerebbe restare. Ho 32 anni e mi sento bene, spero che il club abbia visto la buona stagione che ho fatto". Personalmente avrei qualche dubbio sulla stagione positiva, però sarebbe comunque importante avere un uomo d'esperienza in squadra. Sempre che sia disposto a ridursi lo stipendio, direi. 

L'intervista di Barry prosegue con il punto sulla stagione conclusa e le considerazioni sul futuro del club: «Eravamo molto delusi con la nostra stagione in campionato e la sconfitta in FA Cup, ma non si può vincere sempre. A volte bisogna imparare a riscattarci per tornare a lottare più forte di prima. I ragazzi sono pronti a raccogliere la sfida. Il club deve continuare a vincere trofei. È stata una stagione deludente, ma gli standard restano alti e la società deve guardare avanti. Ora ci sarà un cambio nella guida tecnica. Per ogni giocatore sarà un nuovo inizio, dobbiamo impegnarci tutti per fare bene. Ancora non sappiamo chi sarà il nuovo allenatore, ma a prescindere da questo, dovremo fare tutti un ottimo lavoro. Si parla molto di Pellegrini al momento. Personalmente, non conosco molto i suoi metodi, ma chi ci ha lavorato parla benissimo di lui».

Continua a tutti i livelli la fase di rinnovamento (epurazione?) in casa City: è di qualche giorno fa la notizia che, a partire dal 1 giugno, Patrick Vieira prenderà il posto di Attilio Lombardo alla guida delle giovanili del club. Queste le parole dell'ex dirigente: "Questa decisione segna un nuovo capitolo della mia vita e della mia carriera e non vedo l'ora di iniziare. Voglio dare il mio contributo nel plasmare i giovani talenti del City". Ad Attilio vanno i nostri ringraziamenti per il lavoro svolto finora e l'augurio di trovare presto una nuova sistemazione, magari insiema al Mancio!

Infine, in alto a destra sulla home del blog potete trovare la pagina di saluto e ringraziamento che i tifosi italiani del City hanno voluto tributare a Mancini. Ci sembrava doveroso esporla per unirci a tutti i ragazzi che hanno avuto questa magnifica idea. Speriamo che il rispetto e la riconoscenza verso le persone inizino a farsi strada anche nello scalcinato mondo calcistico di casa nostra.



6 commenti:

Citizen 89 ha detto...

Se fossi in Barry spererei che la dirigenza non ricordi il "suo" gol contro il Soutampton :-)

Lele ha detto...

...e nemmeno il retro passaggio scellerato contro il Wigan che è costato il cartellino rosso a Zaba. A me Barry non dispiace per niente, sa quello che può e che deve fare e lo fa, salvo quest'anno condirlo da pochi pochissimi errori...purtroppo molto gravi.

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
Ragazzi a me sta calma piatta non mi lascia tranquillo...tipo mercato ultimo anno,speriamo si stiano muovendo in silenzio.....Barry in panca può andare negli 11 avrei dei dubbi dopo l'ultima stagione....mi sembra un po' cotto fisicamente...

Lele ha detto...

Mah...della calma piatta non mi preoccuperei, siamo pur ancora a maggio ragazzi, e senza ancor un allenatore ufficialmente. Oggi leggo sulla Gazzetta di interesse per Felipe Melo e Pepe, spero sia roba da catalogare tra la spazzatura che inevitabilmente genera l'assenza di calcio giocato. Già il City è dato per interessato a qualunque calciatore del globo, quest'anno poi non ci sono Europei nè Olimpiadi ad attirare un pò di attenzioni...prepariamoci al peggio del peggio della qualunque. Suggerisco un sereno distacco. Seguire ditrattamente, mettere in "pausa" e riprendere ad agosto. E commentare solo le cose che sembrano particolarmente verosimili. Voglio fidarmi del Club e dei suoi uomini, sono pur gli stessi che mi hanno molto molto deluso recentemente con il caso Mancini e che pare stiano cercando ora quello che si cercava lo scorso anno (salvo poi scaricare responsabilità sul Manager), ma devo fidarmi. E voglio farlo anche.

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
@lele
Ciao...non che sia distrutto dai pensieri sia chiaro,però con qualche nome di mercato un po' più appetibile di pepe/melo mi piacerebbe figurare....poi certo siamo solo a maggio...

Lele ha detto...

@Manciomao
ha ragione, quei due nomi sono raccapriccianti, ma teniamo presente che adesso partono i giochi dei procuratori, che parlano con i giornalisti, e tirano dentro interessamenti reali, presunti o anche solo inesistenti per cercare di alzare ingaggi o per sollecitare un rinnovo etc...fanno il loro lavoro in fondo, un dannato e disgustoso modus operandi ma...tant'è, per loro squadre come noi o altri sono spesso solo delle sponde di fantasia.