14.5.13

Ciao Mancio e GRAZIE



E' ufficiale: il City ha esonerato Roberto Mancini. Potevano almeno aspettare la fine della stagione consentendogli di ricevere l'abbraccio ed il tributo dei tifosi nell'ultima partita casalinga. Ciao Mancio.


34 commenti:

Lele ha detto...

Non smentendo le voci,
non difendendo un suo tesserato fino all'ultimo secondo utile,
non lasciandogli terminare la stagione (esonero a due inutili partite dalla fine, nemmeno Zamparini).
Ad un anno esatto da QUEL giorno in foto.
Poche parole (oltre quelle già dette).
Brutto momento, gran brutto momento.
Sarò il primo tifoso di chiunque altro, ma che brutta pagina della nostra storia.
Ciao Bobby Manc, Grazie di tutto, davvero.

Dario ha detto...

Come non essere d'accordo con te, caro Lele....

Anonimo ha detto...

con la squadra che aveva, quest'anno é stato proprio un fallimento..

Alberto ha detto...

intanto quoto lele!
"13 maggio mai un giorno banale"

poi se vogliamo metterla sullo scherzo, nn dimentichiamo che c'è da fare un'importantissima tournèè negli stati uniti prima del rompete le righe.. le ultime 2 giornate di campionato servono a Brian x preparare al meglio questo appuntamento imposto dai cip e ciop spagnoli che hanno in mano le redini della società :-)

Achille ha detto...

Ancora una volta Lele 100%
Sono curioso di vedere cosa succederà domenica all'Ethiad Stadium...

Bibo ha detto...

Pazzesco il licenziamento di Roberto,nei termini e nei modi.Obbiettivi falliti?Ma il calcio non e' matematica,allora avrebero dovuto licenziare Ferguson perche' l'anno scorso lo United e' rimasto a bocca asciutta?E sempre Feguson nei primi 5 anni di guida del M.U. non ha vinto nulla!Questo licenziamento indica una miopia e una mancanza di programmazione societaria sconcertante.Pellegrini sara' il terzo manager nei 5 anni di gestione dello sceicco.Ma dove vogliamo andare con questi ricconi improvvisatori.Le cose si costruiscono alla base con il tempo e la pazienza non facendosi prendere da sconforti momentanei per una sconfitta imprevista.This is football,come dice Roberto quando perde.E poi scusate,ma mi fa abbastanza ridere tuttta questa supponenza e presupponenza da parte di un club che per quasi mezzo secolo non ha vinto una mazza e che adesso non riesce a stare un anno senza "tituli".Come tifoso del City sono veramente incazzato e deluso,adesso bisognera' ricominciare tutto dall'inizio,come troppo spesso accade,nuovo manager,nuovo staff,nuovi giocatori.Il ringraziamento piu' sentito comunque vada ai due spagnoli,era chiaro a tutti che venivano al City con lo scopo di far fuori Mancini,ci sono riusciti,ma e' come tagliarsi l'uccello per far dispetto alla moglie!

Maxsince80 ha detto...

Mi ripeto, forse. Su un altro post ho inserito un mio commento su la questione Mancini quando ancora non era ufficiale il suo licenziamento. Adesso, mi sento libero di dichiarare il mio stupore nei confronti di chi critica la società, addirittura parlando di passione che si perde. Mancini anche per me è stato in buona parte l'artefice delle vittorie di questi ultimi due anni e la mia stima per l'uomo e il professionista resteranno per sempre. In buona parte però, perché a me è chiaro chi gli ha messo a disposizione vagonate di sterline per comprare giocatori di grande caratura. Quindi, prima di criticare la proprietà, io ci andrei un po' cauto. Sono d'accordo che c'è modo e modo di dare il ben servito all'allenatore, ma forse ci sono sfumature e problemi di cui noi, semplici tifosi, non siamo a conoscenza. Ormai anche in PL sta prendendo campo il metodo "usa e getta" e, soprattutto, quando non si vince in rapporto agli investimenti, si cambia e magari anche in corsa. In un altro commento portavo l'esempio del Sunderland: in altra epoca avrebbe lottato per non retrocedere con l'allenatore d'inizio stagione. Oggi no, si cambia appena possibile, velocemente, perché una retrocessione può fare molto male al bilancio. Tutto ciò anche a me non piace e mi fa soffrire, perché seguo con tanta passione il calcio inglese dalla fine degli anni 60, perché ho a cuore le sorti del City dal 1980, perché ho conosciuto un modo diverso d'intendere e pensare calcio, ma non vivo sul pianeta Marte. Quindi, tornando al nostro City, a me pare evidente che in società sia stata presa da tempo un'altra strada, ma non mi si dica che è e sarà un percorso senza senso e verso l'anonimato. Credo sia semplicemente un'altra strada che fa riferimento a un modo di intendere la gestione del club diverso, più lungimirante ed economicamente sostenibile attraverso un settore giovanile in grado di sfornare giocatori di alto livello. Quindi, mi sembra inopportuno ironizzare sul duo spagnolo: forse l'idea che il City possa avere come esempio da imitare il modello Barcellona, fa schifo a qualcuno?. Il calcio, anche in Inghilterra, ha ormai preso una strada dove l'aspetto economico è molto importante e questo è bene tenerlo sempre presente. Infine, una semplice considerazione: senza gli sceicchi saremmo con tutta probabilità un club da ottavo/nono posto in PL, con il rischio di tanto in tanto di finire in Championship e, forse, di fare la fine del Blackburn, tanto per portare un esempio.

Riccardo ha detto...

Che dire...il mio piu profondo disprezzo verso la società e i 2 cretini spagnoli.una delle poche società inglesi che non permette al manager di fare il managere:gli ordinano tournee che lui non vuole,lo scorso anno gli comprano giocatori diversi rispetto a quelli che ha chiesto e lo lasciano in balia dei marosi nel momento piu difficile,per poi pugnalarlo alle spalle.

Ragazzi miei, Mancini continuerà a vincere(con buona pace dei poveracci che ora esultano),mentre il City non lo so.ho passato 2 anni su questo sito e ho imparato a volervi bene,ho capito quanto tenete a questa squadra e sono sicuro che ogni sabato butterò un occhio al televideo per vedere cosa ha fatto il city.

Vi meritate il meglio,ma per quanto mi riguarda continuerò a seguire il mio idolo ovunque andrà.

Se però dovessi fare qualche appunto alla rosa, direi che mancano dei giocatori di mentalità capaci di dare la sterzata decisiva(e qui sicuramente anche mancini ha sbagliato, pensando di poterli acquistare avendo piu tempo per farli crescere)..i vari aguero,silva,nasri,hart sono tutti bravissimi soldatini che fanno il loro ma che non danno in campo quel qualcosa in piu quando serve,facendosi trasportare dalla corrente.

puo darsi che pellegrini ci riesca,come puo darsi che serviranno altri acquisti..solo il tempo lo dirà.

tornerò a trovarvi ogni tanto,un caro saluto.

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
CHE PASSIONE RAGAZZI!!!! Questa e' la prima vittoria di tutti noi...grazie di cuore e' proprio un bel viaggio....Credo sia giusto ,come e' stato fatto,esprimere il proprio pensiero pro mancini pro pellegrini pro società o meno...Nessuno mette in croce lo sceicco ,però anche riconoscendo il proprio sforzo si può essere esattamente CRITICI anche contro coloro che hanno alzato le nostre prospettive sportive ....Pellegrini e' il benvenuto ,a questo punto merita rispetto e possibilità per poter lavorare bene in un'ambiente che lo accolga a braccia aperte,spagnoli compresi.....si questa e' la mia paura,gli spagnoli il mancio lo volevano tagliare e lui li ha aiutati con una stagione molto negativa,ora però che si fa'? Il ballo degli allenatori o daremo un tempo INDETERMINATO al prossimo manager?? Tutto bene non potrà fare questo lo sappiamo già da oggi...questi sono i miei interrogativi....ok digeriamo scelte e tutto il resto da parte del board ma ,adesso che si fa' ?.? Creiamo il precedente per prossime rivoluzioni o abbiamo un programma da sviluppare?? Il settore giovanile e' una preziosa risorsa ed è' sicuramente il primo passo LUNGIMIRANTE...ma può bastare?? Senza vittorie MANSOUR crederà ancora nell'investimento City ?? Non lo so il tempo darà le sue risposte,intanto...GRAZIE ROBERTO MI HAI FATTO GODERE...avanti il prossimo gli lascioil posto mio.....

diggio ha detto...

Come non aggiungermi alla marea di commenti in una giornata così...sono stra d'accordo con tutti; è difficile per me oggi riuscire comunque ad essere sereno dopo l'esonero di mancini, magari per voi era uno dei tanti allenatori di passaggio, per me invece era ed è un idolo da bambino...quoto tutto quello che ha detto lele, la mentalità vincente che portò lui alla lazio da giocatore ci permise di vincere il campionato (insieme alle sue grandi giocate), da allenatore fece altrettanto bene giocando un calcio fantastico e spettacolare con risultati importanti...il giorno che arrivò al city per me fu una cosa che non potete immaginare, gia nella mia testa mi immaginavo quanto sarebbe stato bello se uno dei miei idoli avesse portato una squadra che tanto ho a cuore alla vittoria...ecco il 13 maggio 2012 è stato e rimarrà uno dei piu emozionanti giorni della mia vita da tifoso e appassionato di calcio...ora il fatto di chiudere così bruscamente il rapporto con un allenatore che ci ha dato tanto, e sarebbe stupido dire il contrario, mi fa rimanere molto male...penso che in questa annata le colpe del non successo siano in maggioranza della società (mercato vergognoso, società assente) e comunque stiamo qui a parlare di un secondo posto con una chiusura sugli 80 punti (il ritmo dello united con la rosa di quest'anno era insostenibile per noi)...mandar via mancini per pellegrini?!?! a me sembra una follia soprattutto quest'anno che i cugini perdono ferguson per noi era importante dare continuità...ora ripartiamo da zero e io come ho detto prima non mi sento così sereno e tranquillo per la prossima/e stagione/i...mancio mi mancherai, ti auguro tutti i successi migliori e spero che un giorno tornerai :D...Detto questo C'mon city sempre e comunque

P.S. mi auguro che domenica i tifosi prendano le distanze da questa scelta della società..

Lele ha detto...

@diggio
io mi auguro che domenica non sia un prendere le distanze quanto più una dichiarazione di amore e riconoscenza verso Roberto. Sono molto, molto critico verso la società per la scelta ed ancor più per le modalità, ma quello che vorrei più di tutto sentire all'Etihad è un solo coro, il SUO coro. Dopodichè, nessun rancore, io terrò la mia tristezza romantico-nostalgica che ho sempre per chi mi dimostra di aver lavorato/costruito/remato sempre e cmq PER la causa del club e non solo per ambizione individuale, sono certo che Roberto ha amato questi colori e questo popolo e per questo sono ancor più triste. Dopodichè, welcome a Pellegrini, che non sarebbe stato il mio favorito, ma ha fatto bene, e speriamo bene.

diggio ha detto...

si con distanze intendo proprio quello che hai detto, far capire che i tifosi volevano mancini in maniera civile, e cantare il suo coro fino a finir la voce...ora come ora sono delusissimo da questa dirigenza per i modi e per le scelte prese in questo ultimo anno e non cambierò idea neanche se dovesse arrivare messi robben o cavani...

Marco D. ha detto...

Mi rammarico molto anch'io per il modo in cui è stata presa la decisione di esonerare Mancini. Non sono mai stato un suo grande estimatore ma lo devo ringraziare di cuore per tutto quello che ha fatto per il City. Non nascondo che guardo con invidia a società capaci di aspettare i grandi risultati anche dopo grandi investimenti, purtroppo però sono merce sempre più rara.
A Roberto dico solo grazie di cuore, l'anno scorso a quest'ora il cuore batteva ancora forte, nonostante ciò l'amore per il City non sarà mai in discussione, spero solo che sotto sotto ci sia davvero quell'intenzione di costruire a cui spesso negli ultimi tempi abbiamo fatto riferimento e non solo la voglia di vincere tutto e subito.

Francis Lee ha detto...

Se è un sogno non svegliatemi!! se n'è andato!! SE NE E' ANDATO!! se viene Pellegrini avremo finalmente un grandissimo allenatore dopo tutte le pippe che ci siamo sorbiti in questi anni...

Dario ha detto...

Una piccola precisazione: le tournée nel calcio moderno sono quasi obbligatorie, nell'ottica di espandere il brand e di cercare nuovi mercati.
Opporsi è un atto senza senso, soprattutto a fine stagione.

Lino1672 ha detto...

Penso che un grande allenatore lo avessimo già!!!
Come ho già detto nel calcio moderno ...come purtroppo nella lavoro di tutti noi quando fai bene é solo normale amministrazione ma quando perdi ....come é normale che succeda....allora sei un incapace.
Uno dei difetti del ns mondo e non solo del calcio é la completa mancanza di coerenza ...le proprie scelte bisogna difenderle nei momenti di difficoltà !
GRAZIE MANCIO !MI MANCHERAI!
Comunque forza City.
Non conosco bene Pellegrini ma spero sia all' altezza.

P.S.

Dario ti avrei chiamato in caso di vittoria...peccato non si riesca a partecipare al torneo .
A presto .

LINO

Anonimo ha detto...

viva pellegrini.. Come ricordare la grande stagione al real, dove con la squadra che aveva non ha vinto nulla...é il successore perfetto di mancini..

Alberto ha detto...

"...anche se il paragrafo del comunicato del club in cui si parla di una non meglio precisata “svolta olistica” (una visione complessiva?) che intende seguire il City da qui in avanti come motivazione del licenziamento di Mancini fa ridere solo a leggerla..."

la frase è della rosea
http://www.gazzetta.it/Calcio_Estero/Premierleague/14-05-2013/mancini-sconfitte-veleni-perche-divorzio-city-20385946249.shtml

penso che per fare svolte olistiche tocca saper guidare bene, per esempio gestendo in modo professionale una società di calcio, stile pozzo all'udinese.
Le svolte sbagliate ti fanno tornare al punto di partenza, buttando via quello che hai costruito: purtroppo mi pare il nostro caso

@Dario
credo che le tournee siano utilissime per il brand e soprattutto per creare un gruppo ad inizio stagione, non alla fine quando metà squadra ha le valigie in mano. Infatti il mancio sì è molto lamentato di non avere la squadra completa al lavoro a Seefeld l'anno scorso. il mercato fatto il 31 agosto è stata la prima ragione dei fallimenti odierni e non era certo per colpa sua

Giovanni ha detto...

Secondo me è finito un ciclo. Non sarà facile inziarne uno nuovo. Spero di sbagliarmi, ma c'è qualcosa di estremamente sbagliato in questo esonero: il modo e i tempi.
Sono circostanze che fanno pensare ad una mancanza di guida lungimirante.
Gli spagnoli hanno avuto troppo potere e Mancini, che pure ha fatto qualche errore (chi non ne commette?), è stato lasciato solo in balia dei giornali inglesi. Ribadisco che a mio avviso quella di quest'anno era una squadra demotivata e molto stanca in elementi fondamentali (soprattutto ad inizio stagione). La finale di FA cup poteva anche andare diversamente, Dzeko avrebbe meritato di giocare etc.etc., ma il destino di Mancini era segnato da tempo e probabilmente lo si avvertiva anche all'interno della squadra. Ai presunti amici dello United, vorrei ricordare che senza i pali del Bayern e la scivolata ridicola di Terry, mastro ciliegia non avrebbe vinto nulla in Europa. Sicuramente un gran manager, nessuno lo può mettere in dubbio, ma anche molto fortunato e amico degli arbitri inglesi. Di Mancini non si può dire lo stesso...Auguri a tutti per il prossimo campionato.

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=eqdhrkzePsM

Anonimo ha detto...

se dobbiamo guardare la sfortuna il city non avrebbe vinto lo scorso anno, bastava soltanto che il palo di evra entrasse, cosi come il gol di drogba in fuorigioco, cosi come il gol di culo del bayern all'andata o il furto del madrid. Come vedi a sto punto avremmo due premier in più e due finali di champions (con probabilità di vincere) e il city? Senza i soldoni di mansour cos'é? A parte il fatto che mi sembra che anche lui stia cominciando a fare danni stile abramovic zamparini...

Matteo ha detto...

Ciao ragazzi, scrivo solo oggi perchè non sono riuscito a metabolizzare l'accaduto. Al di là dei "superflui" commenti sulla società, anche io mi ero avvicinato al mondo City grazie all'arrivo di Mancini. Lo seguo da quando ho 8 anni ed ora ne ho più di 30. Vorrei dirvi che la tifoseria Citizens e il vostro gruppo di Italiani Manchesterizzati, mi rimarranno per sempre nel cuore per questi favolosi 3 anni e mezzo e per la riconoscenza che avete "giustamente" per Bobby Goal.

Non voglio star quì a discutere di problemi tecnici, anche perchè da vero tifoso di Roby, per me è il numero uno e sono sicuro che dietro ad ogni sua decisione c'è sempre un motivo più che valido.

Sentire stasera cantare il coro allo stadio è stata un'emozione, ero sicuro che la tifoseria che ho osannato da 3 anni e continuerò ad osannare non mi avrebbe tradito.

Mi aspetto di godermi l'ultimo HE COMES FROM ITALY TO MANAGE MAN CITY all'Etihad.


Infine mi sento in dovere di augurarvi buona fortuna e di condividere con voi Mancuniani, questo bellissimo video che ho trovato online.


http://vimeo.com/66017216


GRAZIE DI CUORE A TUTTI, SIETE FAVOLOSI!!!

Matteo.

diggio ha detto...

@matteo
un video da paura...ho i brividi, e ancora più amarezza di prima, ripartire non sarà facile soprattutto per chi oltre i colori del city stima e ama roberto mancini come uomo e come manager...se ci penso per un attimo solo 3 anni e mezzo fa mancio prese una squadra a metà classifica, nel giro di 2 stagioni l'ha portata sul tetto d'inghilterra, chi ha il coraggio di dire che sia un perdente (come i tabloid inglesi) è ridicolo...anche per me sentire ieri sera i cori e vedere striscioni e bandiere dell'italia mi ha riempito il cuore di gioia...un dato è certo, roberto mancini è nella storia di questo club..

Dario ha detto...

Ragazzi, non dimentichiamo però che è stata la società a metterlo nelle condizioni di vincere altrimenti non siamo completi nell'analisi. La società lo ha ingaggiato e gli ha messo a disposizione giocatori fantastici. La vittoria del titolo è stata frutto di un lavoro collettivo.

Matteo ha detto...

Grazie Diggio...hai capito il senso con cui ho condiviso con voi certe cose.

Dario, è vero, nessun allenatore vince giocatori, ma un conto è spendere 28 milioni per Lescott un conto è spenderne 24 per Nastasic...

Sennò basterebbe uno stramaccioni qualunque....

La società inoltre non gli ha permesso di fare il suo lavoro dalla campagna estiva di quest'anno.

Matteo ha detto...

intendevo nessun allenatore vince SENZA giocatori...

Dario ha detto...

@Diggio E allora ricordiamo che Mancini ha fatto spendere 16 milioni di sterline per Garcia, 26 per Milner (bravo ma direi fuori mercato a quelle cifre), 24 per Balotelli.
Con questo non intendo dire che Hughes e Mancini siano sullo stesso piano ovviamente ma solo che tutti i manager sbagliano sul mercato.
Mancini ha indovinato molte scelte, altre meno ma NON E' concepibile sostenere che l'anno scorso il titolo l'ha vinto Mancini e che quest'anno il City ha fallito perchè ha sbagliato la società.
Mancini voleva Van Persie, Hazard e De Rossi ma se non li ha ottenuti doveva in ogni caso ottenere risultati migliori di quelli ottenuti in questa stagione. Credo sia difficile negare quest'evidenza.

diggio ha detto...

@dario
secondo me fare risultati migliori significava vincere l'fa cup e fare terzi nel girone di Champions perchè il ritmo dello united era insostenibile e borussia e real sono di un'altra categoria, mi sembra un po poco per cacciare un allenatore soprattutto dopo un mercato vergognoso...allora wenger doveva essere silurato da anni (mi risulta siano 8-9 anni che non vince nulla neanche una carling cup)...mi sembra evidente quello che ha detto capello, volevano far fuori mancini e ci sono riusciti...il mancio voleva hazard, van persie e de rossi perchè è un manager capace e sa benissimo che vincere è difficile ma riconfermarsi ancora di più soprattutto vista la competizione che c'è in premier; se per quanto riguarda l'anno scorso sia società che tecnico hanno gli stessi meriti, non si può dire lo stesso per quest'anno dove i demeriti sono in larga parte della società e negarlo è impossibile..

Dario ha detto...

Io invece lo nego. Gli errori sono stati di tutti. La società doveva fare un mercato decente e lui doveva tirar fuori il meglio dai giocatori.
Questa rosa non può - mai nella vita - fare una stagione così TANTO deludente.

Anonimo ha detto...

Non capisco il perchè del TANTO deludente se non fosse per la FA Cup...comunque spero per voi che trovino chi farà meglio di Roberto. Non considerando che un pò di strada è già spianata e mastrociliegia sarà sul divano. Quest'anno forse, se il City non vincerà la premier sarà si deludente.
Ma confido nella grande tifoeseria Mancuniana che è veramente l'uomo in più.



diggio ha detto...

non condivido caro dario, abbiamo due punti di vista diversi, il calcio è bello anche per questo...per me non è tanto deludente, se avessimo vinto l'fa cup forse non si facevano questi discorsi...wenger quindi è un incompetente?? comunque per carità sono il primo ad essere contento se il prossimo anno arriveranno dei successi importanti, ad oggi trovo scellerata la decisione della società...spero di sbagliarmi..

Dario ha detto...

Il perché sia una stagione così TANTO deludente lo spiego nel post appena pubblicato.
In ogni caso è sufficiente guardare al valore della rosa e del manager e confrontare i risultati nelle varie competizioni. Ciò che abbiamo ottenuto è fedele al nostro valore? Per me NO.
Quanto a Wenger: cosa c'entra Wenger?
Io non ho mai detto che Mancio andava cacciato per la stagione deludente, anzi gli avrei dato eccome altre possibilità!!! Detto questo, la stagione è fallimentare e bisogna prenderne atto.
Non sono uno di quelli che cambierebbe manager ogni volta che non si vince ma valuto le stagioni sulla base dei risultati.

diggio ha detto...

dico wenger perchè l'arsenal nonostante le diverse stagioni fallimentari sta tenendo il manager alla guida...io la nostra non la considero fallimentare ma considero un fallimento il fatto di trovarmi pellegrini alla guida perchè se dovevo cambiare mancini l'avrei fatto con altri nomi...lo ripeto spero di sbagliarmi sulle previsioni riguardo pellegrini ma il suo curriculum parla per lui (se guardi su wikipedia il suo palmares noti le sue quantomeno dubbie capacità da allenatore)...sono preoccupato e lo ripeterò finchè non vedrò la squadra di pellegrini sul campo per capire a che livello saremo...ma sono convinto che con mancini e con un ottimo mercato estivo saremmo potuti essere da titolo a mani basse l'anno prossimo...

Dario ha detto...

Non mi sbilancio su Pellegrini. Io dico che si può dire di aver fallito senza bisogno di distruggere tutto. Anch'io credo che Mancio avrebbe potuto fare un ottimo lavoro, infatti l'avrei confermato. Al tempo stesso dico: la scelta del board ci può stare, non è scandalosa.