16.5.13

Tutto scorre: guardiamo avanti!


di setteblu

πάντα ῥεῖ - Con questo post, intendo esprimere per l'ultima volta il mio stato d'animo sull'argomento. Nonostante io sia molto dispiaciuto per l'epilogo della vicenda, penso che il rapporto tra il City e Roberto Mancini resterà vivo ed indelebile nella storia di questo club. Ribadisco che il licenziamento del manager sia stata una scelta che io non avrei fatto. Non condivido però le idee di coloro che credono che il board sia pieno di ricchi idioti e che l'unico artefice dei nostri successi sia il manager. Questa società ha trasformato un club medio in un grande club e nessuno può mettere in discussione l'evidenza dei fatti.
Il manager ha avuto i suoi grandi meriti nel costruire la squadra e portarla verso i due trofei vinti.
Questa stagione è stata fallimentare perché con questa rosa - lo ripeto - il City avrebbe dovuto giocarsi il campionato almeno fino a un mese dal termine, evitare di farsi annientare in Champions League (l'Ajax grida vendetta e che il Borussia fosse addirittura di un altro pianeta lo si dice ora che è in finale, non ad ottobre....), evitare di farsi umiliare dall'Aston Villa in League Cup e vincere l'FA Cup visto il sorteggio così favorevole e la finale contro una squadra retrocedenda e poi retrocessa.
Credo che la stabilità sia da preferire ma se poi il board stabilisce che avendo fallito gli obiettivi il manager vada sostituito non si può gridare allo scandalo. Si può non essere d'accordo ma non si può cadere dalle nuvole come se i dirigenti fossero pazzi. Tanto più che nessuno di noi conosce le dinamiche interne ed i rapporti di lavoro di Carrington, Etihad e dintorni. Non mi sogno nemmeno di sparare a zero su Khaldoon, gli spagnoli o addirittura il mio Sceicco preferito; per favore, non scherziamo. La questione è stata gestita male anche e soprattutto in funzione del rinnovo del contratto di anno fa ma adesso dobbiamo guardare avanti con fiducia.
Ciao Bobby ManC, mi sarebbe piaciuto averti ancora in panchina ed alla guida della mia squadra. Grazie di tutto ed arrivederci.
CTID


23 commenti:

Whitey ha detto...

Ragazzi,personalmente credo che il club,a mente fredda,abbia fatto la scelta giusta.Le cause credo,oltre al non raggiungimento degli obbiettivi,siano state:
-la mancata gestione del club come manager,come vogliono gli inglesi.Penso che roberto si sia limitato a comportarsi da allenatore,come forse siamo abituati in italia,tralasciando la parte manageriale che un club di questa caratura comporta.
-credo che si sia logorato,progressivamente in questa stagione,il rapporto con alcuni giocatori,e soprattutto,una cosa che non condivido,e' il fatto di non sfruttare,a stagione ormai buttata,alcuni dei giovani disponibili nel club.
Detto questo si procede,fedeli al club,verso nuovi obbiettivi!
Whitey

Achille ha detto...

Ciao Dario
Se ti riferivi al sottoscritto :
non ho dato del pazzo a nessuno
Mi limito a dire che per me e per la stragrande maggioranza dei tifosi City è stato un errore l'esonero di Roberto per non parlare dello stile ....
Poi cmq nel calcio ho visto anche di peggio quindi ormai nulla mi meraviglia
Ognuno è libero di pensare quello vuole
Qualche giocatore nel City probabilmente è un po permaloso
Il board è libero di pensare e fare quello che vuole
Ai posteri l'ardua sentenza
Forza City
Forza Mancio
PS quella del magazziniere è una notizia apparsa sul giornale

Dario ha detto...

@Achille Ma figurati, non mi riferivo a te, anzi a nessuno in particolare! Concordo con ciò che dici, tengo soltanto a ricordare che i dirigenti, pur avendo gestito male la faccenda, non sono degli sprovveduti o dei folli. Tutto qui, ti abbraccio!

Anonimo ha detto...

Mancini E' UN MANAGER. Se qualche dirigente (giustamente o ingiustamente, per me la seconda) glielo impedisce è un altro discorso.

In un confronto di statistiche Ferguson nei primi 4 anni ha speso più di tute le società pur facendo sempre ZERO TITULI.

Mancini due anni quello che ha speso di più un altro il secondo ad aver speso di più e ha portato a casa 3 titoli.

Comunque ci mancherebbe, voi dovete tifare City qualunque MISTER/MANAGER ci sia, ma non criticate Roberto non ha fatto errori se non qualcuno da essere umano quale è.

La squadra del Triplete interista praticamente era stata fatta in 4 anni da Mancini, a parte Snejder, T. Motta e Lucio.

Ricordatevelo magari nel caso dovessere arrivare un mister che l'anno prossimo vince la premier.

Con questo anche il board ha preso le sue decisioni forse sbagliando o meno, ma il metodo prima di tutto. Roberto ci sentiva glielo si vedeva negli occhi.

gola prfonda ha detto...

Gia' a febbraio la sorte del Mancio era segnata,neanche la vittoria della FA cup avrebbe cambiato il suo destino.I suoi errori?Molti a cominciare dall'aver fortemente voluto e difeso a oltranza quel matto di Balotelli.Lo spogliatoio,gia' caliente del suo,gli si e' rivoltato contro.Molti non sopportando i suoi carichi di lavoro,a proposito lo sapete quanto sia difficile far allenare gli inglesi e gli inglesizzati dediti piu' alla birra e alle donne che al pallone?Comunque la situazione che era gia' traballante a gennaio e' esplosa a febbraio quando non c'era piu' il matto e contro il Mancio si sono schierati ,oltre ai Tevez e agli inglesi,anche Zabaleta ,Dzeko,che la panca neanche voleva sentirla nominare e alla fine anche i fratelli Toure' che ha di fatto sancito la perdita della autorita' dell'italiano.Naturalmente i due spagnoli si sono ben guardati dall'intervenire per appianare le cose dal momento che volevano un coach di lingua spagnola e da allora(febbraio) hanno inseguito il mediocre Pellegrini che in verita' in vita sua ha vinto assai poco tranne due scudetti in Cile e Equador dove in pratica giocava da solo.

Whitey ha detto...

Ragazzi su twitter e' partita una polemica da parte di alcuni club di tifosi del city verso edin dzeko,riferito all'esultanza col gesto di stare zitti che ha fatto dopo l'ultimo gol in casa nel posticipo.Praticamente ha caricato una foto sua di quell'esultanza sul suo profilo instagram,con tanto di descrizione polemica sul gesto.dateci un occhio...

ILSAPO ha detto...

Buongioro a tutti, diciamo che vado in controtendenza, forse sono un tifoso del City e del cacio inglese diciamo diverso dal solito, nel senso che peferisco arrivare a centro classifica che avere lo sceicco che con i soldi pensa di poter fare quello che vuole e sopratutto di non attenersi allo stile inglese.....ho sempre tifato city anche quando andava male, quindi vedere trattato in maniera poco britsh un uomo che ha portato 3 trofei dopo 35 anni di astinenza alla mia squadra del cuore mi disgusta.....
Probabilmente molti di voi sono diventati tifosi del city grazie proprio allo sceicco, ai gandi nomi ai soldi etc. È per carità non c'e niente di male ma credo che molti di voi si scordano da dove veniamo, insomma vi siete imborghesiti troppo, non si può sempre vincere!
Poi non capisco proprio le persone che dicono: "con i giocatori che c'erano doveva vincere questo, quello, arrivare in finale di Champions etc.etc." oppure "adesso la società compra questo manager e io sarò il suo primo tifoso".......queste sono tipiche uscite del tifoso italiano medio. Ripeto qui stiamo parlando di un'allenatore che ha portato tre trofei dopo 35 anni e non gli si da neanche l'opportunità di salutare i tifosi? Terribile
Eravamo all'inizio di un ciclo, ora cambierà tutto e non è detto che sia un bene, sopratutto perché non arriva Guardiola ma uno che non ha vinto una mazza e che ha già fallito clamorosamente in una grande squadra.
Spero che nessuno si risenta e forza City

Giovanni ha detto...

Giusto questo ultimo commento. A prescindere da questioni tecniche ( personalmente non ritengo che con questi giocatori, a volte sopravvalutati, a volte troppo stanchi, quest'anno si potesse vincere tutto - ma la FA Cup si), è disgustoso che a Mancini non sia stata data la possibilità di essere salutato dai tifosi ai quali ha dato molte più gioie che dolori. Non si tratta solo di stile. In questa vicenda c'è qualcosa di troppo stonato rispetto ad un allenatore che ha vinto così tanto in tre anni. Qualcosa non torna, a prescindere, lo ripeto, da qualsiasi valutazione sulla stagione. Quel "qualcosa" è l'idea che si debba vincere sempre e comunque perché hai speso molto. Non ha mai funzionato così,e mai funzionerà così , se non costruisci su basi solide. Mancini poteva essere un mister-manager sul quale investire dandogli carta bianca. E' molto più british di quanto non si pensi. Ciao a tutti.

Dario ha detto...

@ILSAPO La nostra società spende soldi come fanno tutte le altre società che ambiscono a vincere e a stare al vertice. L'unica differenza tra noi e gli altri è che noi abbiamo deciso di spendere in un tempo molto breve e gli altri lo hanno fatto durante un tempo più lungo. La sola idea che gli altri vincano con lo stile e con i buoni pasto è semplicemente fuori dalla realtà, quella inglese compresa. E' la legge dello sport moderno, può non piacere ma è così.
I trofei li ha portati Mancini ma direi che senza i soldi dello sceicco che tanto disprezzi i titoli non sarebbero mai arrivati. Anzi, diciamola tutta: nemmeno Mancini sarebbe mai arrivato perché senza una società ricca Mancini, oggi come oggi, non si muove manco per un colloquio.
Il tifoso italiano medio ragiona bene, direi: se devo giudicare un allenatore lo posso giudicare dal gioco della squadra, dalla capacità di gestione del gruppo e dai risultati. Mi pare di tutta evidenza che in questa stagione si dovesse fare meglio e sono certo che lo pensi anche Mancio. Questo non significa che sia stato giusto mandarlo via ma un board NON PUO' non tenere conto dei risultati ed eventualmente dai rapporti interni.
In più: un tifoso che abbandona il club perchè non condivide le scelte NON E' un tifoso degno di questo nome. Sarò il primo tifoso di chiunque indossi la nostra maglia, sempre e per sempre. Io tifo il CLUB, non i suoi rappresentanti.

@Gola Profonda Concordo ma non mi esprimo su Pellegrini perché non lo conosco abbastanza per averne un'idea seria.

@Giovanni Sono d'accordo con te: per vincere serve tempo e non bastano i soldi. Mancio poteva essere anche per me un manager a cui dare carta bianca ma la società ha deciso diversamente e la scelta va rispettata.

Anonimo ha detto...

avete visto saf ha difeso ciuffetto, dicendo che é stato sbagliato il suo esonero. É proprio un gran signore...

Alberto ha detto...

Per me chi rimane alla guida dell'amato city, sceicchi e manager spagnoli, si sono comportati in maniera istintiva e non professionale.
Alzi la mano chi pensa che siano capaci di costruire qlcs di solido: io no!
Continuerò a tifare city sempre e cmq, ma con la sensazione che navighiamo a vista.
Vinci: fai per noi! Non vinci?? beh, allora vorrò vedere quanti staff tecnici cambieranno nei prox anni... oppure qualche maligno pensa che soriano e begiristain difenderanno le loro scelte molto più di quanto abbiamo fatto con mancini?

Giovanni ha detto...

Mancini sul Manchester Evening News dà una lezione di stile ad una società che ha fatto una cosa che nessuno può giustificare. Lo stesso Mastro ciliegia lo dice: l'esonero è sorprendente. È così, e non sarà semplice farsene una ragione. Più passano i giorni e più passa la delusione per la sconfitta di domenica, più l'esonero sembra paradossale. Ma davvero domani Mancini non sarà sulla sua panchina degli unici veri mancunians come negli ultimi tre anni e mezzo? Non vi sembra incredibile?

alakai ha detto...

Ho voluto pensare bene prima di dire la mia. Sono d accordo con dario e con tutti quelli che criticano si la tempestica ma e' altrettanto vero che la propieta' puo decidere quello che crede meglio. Io non sono un tifoso storico o nostalgico di un city romantico. La stagione e' stata un disastro poi che le colpe non siano tutte del mancio e' un altro discorso. Mancini ha fatto un buon lavoro? Ok ma chi non l avrebbe fatto con una squadra da 400 milioni di euro?????. E poi diciamoci la verita ma a parte rare volte in.patria quando mai si e' vista una squadra dominante? In europa figure di merda ovunque o quasi una premier vinta al 90 soffrendo come cani quando eravamo strasuperiori allo utd. Quando sei chiamato a guidare una simile potenza devi portare risultati punto nel calcio come nel lavoro se fallisci e una conseguenza inevitabile. Non conosco gli spagnoli ma se hanno costruito la squadra piu forte del mondo lasciamoli lavorare e diamogli fiducia poi vedremo ma smettiamola con il romanticismo perche il city ora non e piu una cenerontola altrimenti tifiamo il leeds. Un saluto a tutti d accordo e non:-)

Lele ha detto...

Io davvero non so come si possa parlare di stagione fallimentare. Secondo posto dietro ad uno United che è andato forte, con RVP che non si è fermato mai facendo il doppio dei gol del nostro migliore. Finale di FA Cup che non mi interessa sapere contro chi ho perso, perchè se beccavo il Wigan in semi eppoi perdevo col Chelsea in finale...era meglio? Eppoi davvero riuscite a giudicare la finale come una partita normale e non come la prima partita del dopo Mancini? Avete visto che razza di squadra è andata in campo, avete visto l'atteggiamento o vi sembrava tutto normale. Senza contare che la decisione era già stata presa, quindi secondo posto o vittoria non sarebbe cambiato nulla. Una stagione del genenere è fallimentare quando sono anni e anni che stai su questi livelli e ti aspetti di spiccare finalmente il volo e cogliere il successo. Noi non sono anni e anni che siamo e il successo lo avevamo già trovato. Era la stagione da dover continuare a stare lì, i successi sono solo una conseguenza di questo, ci siamo riusciti parzialmente, in campionato dietro ad un avversario che nell'anno ha fatto meglio, cmq davanti a tutti gli altri senza la minima discussione, in coppa ad un passo dal successo che al 99% la società e i giocatori hanno sacrificato sull'altare del circolo mediatico. Io tifo City da tempo, non mi sono abituato a partire pretendendo trofei, e l'equazione milioni=trofei paga, nemmeno sempre, non con ogni manager (anche all'Inter servì Mancini per riuscirci, dopo anni e anni di nomi anche illustri), e paga nel tempo. Assurdo giudicare un fallimento la stagione, ancor di più attribuire al manager gran parte di questa responsabilità, io sono non poco preoccupato per l'atteggiamento dei giocatori e della società quest'anno, troppe cose non mi sono piaciute per nulla. Poi ovvio che sarò il primo tifoso di Pellegrini (che giudicherò serenamente, a fine anno prossimo), spero che il duo spagnolo operi bene sul mercato e che poi sappia difendere meglio il manager anche se ha deciso di cambiarlo, che sappia mettere i giocatori (strapagati) di fronte alle loro stramaledette responsabilità, e che sappia difendere il club dal fiume di letame dei media d'oltremanica, infine la proprietà, Mansour non si discute, non scherziamo, giudico questa storia un grande errore ed un gran brutto segnale, ma a tutti è concesso sbagliare, si cresce anche così. Vale per la squadra, per Mancini e per il Club, peccato che a conti fatti paghi il meno responsabile, secondo me, ma anche il solito responsabile nel calcio, che si sa...va così.
Molto bella la pagina sul Man Evening News, gran bel gesto.

Giovanni ha detto...

D'accordo con Lele al 100%. Qualcuno pensa che pagando molto i giocatori si vinca sempre? In quale parte del mondo? Per una società con la storia del City è stata una stagione fallimentare vincere la Community Shield, arrivare secondi in Premier e qualificarsi in Champions League?
onore allo sceicco, ma ci vogliono tempo ed abitudine a stare ai vertici prima di vincere e prima di diventare un grande club.
Cosa ha fatto quest'anno Mourinho con il Real? E scusate se parliamo di una società con una rosa migliore e una tradizione stratosferica rispetto alla nostra. Mi sembra che manchi memoria storica....
Mi sembra che qualcuno non abbia memoria

Achille ha detto...

@LELE impeccabile....come sempre d'altronde...
@ALAKAI è chiaro e legittimo ( naturalmente ) che a te Mancini non piace è chiaro che lo ritieni il principale responsabile di una stagione inferiore alle attese ( fallimentare mi sembra veramente troppo ) naturalmente ognuno è libero di pensarla come vuole ma almeno NOI del CITY potremmo smetterla di usare i 400 milioni o quelli che sono x giudicare l'effettivo potenziale della squadra perchè è un'unità di misura che dati alla mano non corrisponde alla realtà dei fatti. Qualche giorno fa a Raiola è stato chiesto quanto potrebbe costare Ibra e credo Pogba, lui dopo aver risposto che a quanto risulta a lui sono incedibili ha ammesso candidamente che il costo del loro cartellino va ria a seconda della squadra che eventualmente li richiede citando il city come una delle squadre che più di altre se interessate farebbe lievitare il prezzo del giocatore. Ho letto che il Bayern negli ultimi 3 anni ha speso 140 milioni secondo voi sono così più bravi di noi o c'è dell'altro.....
Mancini quest'anno avrebbe voluto Hazard e Vanpersie la società ha forse dormito ma può anche darsi che questi giocatori avrebbero cmq scelto 2 squadre cmq x il momento più "importanti" di quanto non lo sia attualmente il City. Ricordate Kaka.... se poi ci aggiungiamo quel tacito accordo ( che io sappia ) mai smentito di United Arsenal Liverpool e forse altre di non cedere a City e Chelsea i propri giocatori che è chiaro che x il City arrivare a certi giocatori è più difficile e costoso. In quanto poi alle cifre x curiosità sono andato a vederle .....
da "Transfermarkt" risulta che lo United nella stagione appena conclusa ha speso 43 milioni in più di noi il chelsea addirittura 72 milioni più di noi.
Negli ultimi 3 anni il City ha speso 227 milioni il doppio di quanto ha speso lo United , 45 milioni in meno di quanto invece ha speso il Chelsea. Se proviamo a pensare cosa era il City solo 4 anni fa secondo me con tutte le ragioni che ho appena elencato x quello che ha vinto non mi sembrano cifre così eccezzionali o no ?

alakai ha detto...

ciao achille non ho detto che mancini non mi piace ho fatto solo una constatazione che per carita magari è sbagliata. mancini è stato chiamato da un propietario x un progetto che forse dopo aver investito tanto gli ha chiesto di portare ai vertici quella che fino a qualche anno fa era la seconda squadra della citta. magari x te la stagione non sara fallimentare ma magari x la proprietà si. quando dico che il city non è più come prima è perché piaccia o meno ora è una delle 5 6 società più ricche forti e potenti d europa.la tempistica è sbagliatissima mancini strameritava l applauso dei tifosi ma la propieta ha il diritto di cambiare. l esonero per me è giustificato dal fatto che oltre ad una stagione senza vittorie cosa che secondo me nessuno al city si aspettava anche da figure bruttissime in europa sento parlare di real e borussia. ma noi siamo stati presi a pallonate da chiunque o quasi Ajax napoli sporting lisbona a Kiev 3 anni fa. evidentemente questo ha inciso non poco. per il discorso dei soldi forse staro sul cazzo ma la mia opinione è che ormai senza grossi investimenti non vince più niente quasi nessuno e cmq il city era chiamato non tanto a vincere quanto a fare figure migliori in patria e non. nel massimo rispetto senza polemica vedremo che accadra in futuro ciao achille un abbraccio

Dario ha detto...

100%

diggio ha detto...

@alakai
diciamo che per quello che sostieni e che in parte sostiene anche dario non siete affatto dispiaciuti per l'addio del mancio...per carità ogni opinione è ben accetta ma da quello che leggo noto zero riconoscienza verso mancini, questo mi dispiace...in tutto quello che scrivete sembra quasi che siate voi i dirigenti del city, a me il mondo del calcio fa schifo proprio perchè girando tanti soldi i rapporti umani sono nulli e la riconoscienza pari a sotto lo zero, almeno noi tifosi cerchiamo di non ragionare così, non mi piace pensare all'usa e getta come fanno i vari ricconi del calcio, finchè vinceva andava bene appena un anno non si è vinto lo si manda via, questi discorsi lasciamoli a loro vi prego almeno noi difendiamo i valori di essere tifosi citizens e portiamo in alto chi ha fatto la storia di questo club...poi non capisco perchè prima lo criticate perchè non ha vinto e poi fate un passo indietro dicendo che non è grave non aver vinto ma sono state gravi le brutte figure...lo trovo un pò incoerente...e credo infine che vi siete dimenticati le belle di figure...due anni che si vince all'old trafford (il 6-1 è nella storia non solo del city ma di tutti i derby), vincere a londra dopo tanti anni ecc ecc...

alakai ha detto...

Basta cosi la chiudo qui sembra di parlare arabo...:-):-):-) ciao a tutti a presto

Dario ha detto...

Ho scritto VARIE VOLTE che considero un errore il licenziamento. Sono affezionato a Mancio dal 1997 e gli sarò riconoscente a vita, altro che.
Detto ciò, il calcio di oggi ha le sue logiche, che mi piaccia o meno; sulla base di questa premessa, il licenziamento non é uno scandalo, ci può stare.
Parlo arabo anch'io, mi sa; che sia l'influenza di Mansour?
:-)

Achille ha detto...

Carissimi Citizens
vicini e lontani , a favore o meno dell'esonero del MANCIO è ormai chiaro a tutti che Alakai e Dario sono in combutta con Beghi e Sori ed è certamente col loro benestare che il Board ha preso la decisione che ai più resta ingiusta. Prima la mossa di creare il Club Italiano e poi una volta insinuatisi nel Board è stato facile convincere il duo spagnolo e in un secondo tempo grazie alla conoscenza della lingua araba Mansour.... :-)
Caro Alakai e caro Dario vi accomuno anche se le parole e i toni da voi usati per giudicare la stagione del City sono stati diversi,perchè concettualmente siete dell'idea che l'esonero di Mancini figlio della stagione fallimentare è lecito. Io non pretendo di farvi cambiare idea come ho già detto più volte anch'io nel calcio , s'è visto forse anche di peggio, però nel post precedentemente da me pubblicato ho cercato dati e fatti alla mano di dimostrare che se non altro certe affermazioni che servono poi a farsi un'idea ed a esprimere giudizi potrebbero essere un po azzardate, per sempio 400 milioni spesi non corrispondono al vero, che lo United l'anno scorso finito secondo x differenza reti quest'anno si è rinforzato spendendo molto più del CITY e quindi non è scandaloso essere arrivati dietro a loro e il Chelsea negli ultimi 3 anni ha speso molto di più di Noi realizzando in Premier meno punti e trofei di noi. Cmq sia secondo me il valore di una rosa la deve dare poi la prova sul campo più del costo del cartellino altrimenti non si spiegherebbe come sia possibile che il top player del City quest'anno sia stato a suffragio universale ZABA .Di fronte a questi dati uno puo' continuare a pensarla come vuole però è chiaro che la parola fallimento mi sembra proprio fuori luogo. Anche la difficoltà di attirare Top Player x il nome che portiamo e non per i soldi che Mansour elargisce non è stato fino ad ora un problema da sottovalutare x creare una squadra anche in Europa con i controcoglioni per evitare caro Alakai "figure di merda". Detto ciò, è chiaro che Roberto non è esente da errori ed è altrettanto chiaro che quando sposi progetti del genere devi essere pronto e preparato a tutto . Siamo tutti d'accordo che i tempi e i modi sono stati inappropriati x quello che il Mancio ha fatto x il City.
Ripartiamo tutti da qui restiamo uniti e fedeli alla causa City con la speranza che Pellegrini , Beghi & Sori riescano a fare anche meglio. In questi giorni x quanto mi abbiano fatto piacere x un MANCINIANO come me ho sentito commenti pro Mancio troppo personali dettati sicuramente da una stima e un Amore viscerale che solo un Fenomeno come lui può evocare ma tali da certificare da parte vostra un probabile distacco dal club e questo mi dispiacerebbe.Io che seguo SERIALMENTE la Premier da oltre 30 anni ( prima d'innamorarmi del City tifavo Liverpool e chiaramente odiavo lo United e per qualche dispiacere subito anche l'Arsenal non mi era particolarmente simpatica )continero' a seguire il City con tanto affetto pronto a sposare la nuova avventura di Roberto anche se credo che x la prossima stagione si riposerà. So x certo che a lui non dispiacerebbe l'esperienza con una nazionale . quella Italiana sarebbe il massimo , Prandelli ha già detto dopo il mondiale di voler tornare ad allenare un club.... con Dario ci conosciamo dai tempi del Mancio giocatore nella Lazio, posso confermare che Dario stravede x Mancini ( con quello che gli ha fatto vincere in questi anni ci mancherebbe... :-) ma ama giustamente il City ed è grazie a lui ed agli altri ragazzi che hanno creato questo blog che il City più dell'Inter più della Lazio e alla pari con la mitica SAMP mi è entrato nel cuore.Vi abbraccio

Achille ha detto...


Nel caso qualcuno volesse contribuire....
Dalla Gazzetta dello Sport :
Manchester City, i tifosi vogliono comprare pagina della Gazzetta per salutare Mancini

I sostenitori degli Sky Blues vogliono ringraziare il tecnico esonerato cui non è stato concesso il giro d'onore: per loro una tariffa speciale. E per chi vuole contribuire una sottoscrizione popolare

BUONGIORNO E ARRIVEDERCI — La storia ha inizio lo scorso sabato mattina, quando la gente di Manchester - e per esteso, i tifosi del City - sfogliano l'edizione del quotidiano locale più importante, il Manchester Evening News, trovando una pagina acquistata dall'allenatore, che tocca il cuore nella semplicità e va detto anche nella potenza dell'immagine: "Tifosi del Manchester City, 3 anni indimenticabili. Sarete sempre nel mio cuore. Ciao". Firmato, Roberto Mancini, con tanto di foto del Mancio che saluta i tifosi di sfondo, e a campeggiare in primo piano i tre trofei alzati dai Blues di Manchester, giusto per ricordare a chi è di memoria troppo passeggera chi è che ha concluso un digiuno di 44 anni dal titolo. Un simbolico giro d'onore per salutare dei tifosi che l'hanno amato e particolarmente attaccati ai propri simboli. Un ultimo giro di campo alla faccia di chi ha deciso di concludere la storia 6 giorni prima della fine della stagione, probabilmente perdendo qualcosa in termini di stile.
SUBITO VIRALE — Pagine comprate sui giornali da allenatori o giocatori che lasciano si sono viste ogni tanto in Italia, ma è una rarità in Inghilterra. Così questo gesto colpisce molto, e molti. Basta un tifoso a far partire la febbre: compra il giornale sabato mattina presto, sfogliandolo sul divano di casa vede la pagina del Mancio: fa una foto al giornale steso sul sofà stesso, e la twitta. L'immagine comincia a essere ritwittata dappertutto in Inghilterra, e dopo oltre confine. Commenti ammirati dei tifosi del City, dei tifosi avversari, dei giornalisti inglesi. Finché a qualcuno viene un'idea: "Facciamolo anche noi!". Un tifoso conosciuto tra quelli del City in rete, Adam Keyworth, lancia l'idea per tastare il polso: che ne direste se comprassimo anche noi una pagina in Italia per ringraziare Bobby Manc? Solo risposte positive, si attiva la macchina.

MANCHESTER CHIAMA, LA GAZZETTA RISPONDE — I tifosi scelgono la Gazzetta dello Sport come quotidiano ideale per trasmettere il loro saluto e la macchina organizzativa parte. La Gazzetta risponde positivamente, offrendo una tariffa speciale per una pagina di giornale, adatta a una iniziativa popolare così particolare, in linea con la filosofia da "Il calcio che vogliamo", il laboratorio di idee e passione che la Gazzetta sta promuovendo in queste settimane per rilanciare il calcio italiano.
Il risultato finale è una sottoscrizione popolare lanciata per tutti i tifosi del City: chiunque volesse partecipare al ringraziamento per il Mancio può andare su paypal.com e effettuare un'offerta indirizzata a GrazieManciniFund@gmail.com.