19.6.13

Pellegrini & Co.


 
di Cioccio

La partenza di Mancini e l'arrivo di Pellegrini hanno prodotto un profondo  rinnovamento  dello staff tecnico del City. Come abbiamo già avuto modo di raccontare su questo blog, il primo dimissionario in seguito all'allontanamento del manager italiano è stato David Platt, fedelissimo braccio destro del Mancio (leggi l'articolo). Al suo posto troveremo Rubén Cousillas Fuse. Argentino di 56 anni, uomo di fiducia di Pellegrini, Cousillas ha collaborato col manager cileno per la prima volta al  San Lorenzo de Almagro e lo ha seguito quando si è trasferito al River Plate. Lo ha affiancato anche in tutte le sue avventure europee: è stato infatti il suo vice già nel 2004 al Villareal e in seguito lo ha seguito prima al Real Madrid e poi al Malaga.

Rubén Cousillas Fuse e Manuel Pellegrini


Come secondo assistente di Pellegrini è stato confermato il sessantaquattrenne Brian Kidd, che lavora per la sponda blue di Manchester già dal 2009 e che ha guidato il City lo scorso anno dopo l'esonero di Mancini. Kidd è stato assistente di Mastro Ciliegia dal 1991 al 1998 ma lo abbandonò quando scoprì che il manager dello United aveva scritto di lui nella sua autobiografia: "E' una persona complessa, spesso piuttosto insicura, particolarmente preoccupato per la sua salute." Dopo l'esperienza al fianco di Ferguson ha ricoperto il ruolo di vice allenatore al Leeds dal 2000 al 2003, ha affiancato Eriksson alla guida della nazionale inglese dal 2003 al 2004 e, dopo le esperienze allo Sheffield United e al Portsmouth, è approdato al City. Di lui Pellegrini ha detto: "Sono molto contento che sia rimasto nel team degli allenatori: conosce i giocatori e il campionato. Abbiamo parlato e siamo entrambi entusiasti di lavorare insieme."

Brian Kidd

Come allenatore dei portieri non ci sarà più Massimo Battara. Al suo posto troveremo Xabi Mancisidor, spagnolo di 43 anni che ha già collaborato con Pellegrini sia al Real Madrid che al Malaga. Il nuovo preparatore atletico sarà lo spagnolo José Cabello Rodríguez, anche lui proveniente dal Malaga. Sostituirà il professor Ivan Carminati, che ci aveva fatto l'onore di rispondere ad alcune domande su questo blog (leggi l'intervista).

Xabi Mancisidor

Anche Lombardo, sostituito da Vieira alla guida del settore giovanile, Gregucci e Salsano hanno seguito Mancini fuori dall'Ethiad. Credo che questa "epurazione" si possa definire normale: quando un manager lascia, tutte le persone espressamente richieste da lui è giusto che abbiano la dignità di dimettersi. E la dignità non è certo mancata ai collaboratori del Mancio.

Non ho al momento notizie di altri arrivi nel gruppo dello staff tecnico: non è così semplice trovarle. Se aveste qualche informazione da aggiungere vi sarei grato se integraste questo mio post. Buona notte Citizens!

 

5 commenti:

ciccio ha detto...

Certo che paragonare il miserrimo Palmares del quasi 60enne Pellegrini a quello impressionante del 48enne Mancini e' veramente imbarazzante.Pellegrini non ha praticamente vinto un ciuffolo a parte i titoli in Cile e Equador dove praticamente giocava da solo.In 30 e passa anni di carriera non mi sembra sinceramente molto.E questo sarebbe l'hombre della svolta ? Mah,sono sinceramente perplesso.L'impressione e' che ricominciamo tutto daccapo per l'ennesima volta.3 allenatori in 5 anni!!!Solo Zamparini saprebbe fare di meglio.Ma quello che mi ha fatto girare maggiormente le palle e' stata la frase di Cip e Ciop secondo cui Mancini non sarebbe stato "good enough".Beh cari Cip e Ciop,qui se c'e' stato qualcuno non "good enough" siete stati voi due che avete fatto una campagna acquisti l'anno scorso semplicemente vergognosa,che non avete mai e dico mai difeso il "vostro " tecnico in pubblico anzi avete,nelle varie interviste,fatto trapelare il vostro intendimento di far fuori ciuffetto anche in caso di vittoria della FA.E infine non avete minimamente aiutato lo spogliatoia al punto tale che l'ammutinamento che ci ha fatto perdere la FA cup ancora grida vendetta.

Dario ha detto...

La campagna acquisti della scorsa stagione NON è stata fatta da Soriano e Txiki. Se sono incompetenti lo vedremo in futuro. Lo stesso vale per il nuovo manager.

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
Credo si debba definitivamente cambiar pagina e dare le identiche possibilità che ha avuto Mancini anche a Pellegrini e tutto lo staff....cose non chiare ci sono ma sono convinto siano societarie ,e di certo i nuovi arrivati non hanno colpe...sono curioso di scoprire "gli stati di avanzamento lavori"...come mercato non siamo così appetibili e forse ci vuole ancora qualche vittoria per esserlo,però credo in una squadra che voglia riscattarsi e far vedere a tutti,tifosi detrattori o meno,che la strada,grazie anche al mancio,e' stata tracciata...ora spazio a Pellegrini,potrebbe anche stupire e fare benissimo ...io lo spero e non credo MANCINI desideri il contrario....per come e' uscito di scena ha dimostrato che anche lui,spesso di ghiaccio,ha un cuore citizens....

Marco D. ha detto...

Ottimo MANCIOMAO , niente di meglio del nuovo calendario per voltare pagina: http://www.premierleague.com/en-gb/news/news/2013-14/jun/fixture-list-for-2013-2014-season-released.html

tirzan13 ha detto...

In primis il 31/7 ci sarebbe la gita per il trofeo audi in quel di monaco di baviera.
Per il campionato la trasfertina la farei a londra in ottobre con west ham o aprile contro il cristal palace.
Saluti a tutti i citizens