2.10.13

A lezione di calcio



di Kuspide

Ragazzi è dura scrivere questo post. Sono tre anni che giochiamo la Champions, e giochiamo è decisamente un eufemismo. Sono tre anni che veniamo macellati, asfaltati, umiliati. Sono un po' stanco. E' sempre più difficile vedere il bicchiere mezzo pieno. Qui il bicchiere non c'è proprio, probabilmente ce l'ha Neuer, che stasera è stato talmente inoperoso da trovare probabilmente il tempo per farsi un goccio con gli amici sugli spalti. Non lo sapremo mai, perchè il portiere dei nostri avversari stasera non è stato mai inquadrato!

Che cosa vi racconto? Di Richards, schierato sulla destra al posto di Zaba, che ancora sta cercando di capire dove sta la palla? Di Navas che non è riuscito a completare un passaggio, non dico un cross, un passaggio, in 90 minuti? Di Fernandinho, che stava giocando una partita talmente anonima che ha pensato bene di regalare un gol agli avversari perchè qualcuno si accorgesse che era in campo? Di Clichy e Hart? No, di Clichy e Hart no...

Non ci sono stati prigionieri, stasera. nessuna pietà. E' la storia di una partita mai iniziata per noi. La storia di una serata che segna uno spartiacque tra lo squadrone che pensavamo di avere e la sfilza di figurine che abbiamo, adeguatamente rimpinguata dai geniali e strapagati acquisti di questa estate. L'ho detto parecchio tempo fa e lo ripeto ora, a costo di essere accusato di lesa maestà: Nastasic ha dei bei numeri e un'ottima prospettiva, andrebbe mandato in prestito a farsi le ossa. Ha venti anni e si vede. Si è visto quando Robben sembrava volerlo invitare a ballare un walzer e invece lo ha rincretinito di finte prima di tirare e segnare il secondo gol. Punto. E per fortuna Lescott non era affidabile.

Capitolo allenatore. Iniziamo ad essere ad ottobre. Vorrei iniziare vedere qualcosa di diverso dai lanci lunghi a superare il centrocampo. Non dico imporre il proprio gioco ai campioni d'Europa, per carità, però un triangolo, una sovrapposizione avremo pure il diritto di reclamarla, visto che in campo ci sono 450 milioni di euro di giocatori?

Vogliamo parlare delle soluzioni tattiche adottate per sorprendere il Bayern stasera? No, perchè non ce ne sono state. Dopo tre mesi di gestione del cileno tutta Europa sa già come scenderemo in campo e cosa aspettarsi da noi, a parte l'incognita Zabaleta-Richards sulla destra. Troppo poco. Troppo brutto. Troppo, troppo costoso.

Mentre scrivo Pellegrini si è deciso a far entrare Alvarone, che segna il gol bandiera, e Silva, che riesce a fare vedere qualche giocata decente. Non me ne vorrà nessuno se non cambio opinione su quanto visto stasera.

Mi fermo qui, perchè è arrivato il triplice fischio, la lezione è finita.





27 commenti:

setteblu ha detto...

Io sono scioccato. Non ho parole. Squadra senza spina dorsale. È probabile, nonostante il derby, che abbia ragione Noodles: moltissimi dei nostri giocatori sono sopravvalutati. Se penso ai 115 milioni spesi in estate, queste figure sono inaccettabili.Sinceramente, non pensavo a questo, stasera. È la prova definitiva: il problema non era Mancini. So di scrivere a caldo ma temo di essere anche troppo lucido.

ILSAPO ha detto...

Be condivido pienamente quanto scritto, abbiamo preso una sonora lezione e' vero che avevamo di fronte un top club e un grande allenatore, ma giocavamo in casa.......
Mi spiace dirlo ma Fernandinho, Navas, Negredo....sono soldi buttati via, non fraintendetemi sono buoni giocatori ma che non ci fanno fare il salto di qualità! Invece che 3 buoni giocatori 1 Top player, ca....o i soldi ci sono ma sono usati male!!!!
Poi scusate quasi tutti su questo blog si sono scagliati contro Mancini ed osannavano la scelta della societa di puntare su Pellegrini ma io rimango della mia idea.....ripeto per prendere il Cileno con zero esperienza in premier e zero titoli vinti in carriera mi sarei tenuto chi ci ha fatto vincere dopo anni di sofferenza.....
Forse sono stato un po catastrofico, Forse sono solo un po' deluso per la prestazione di stasera ma giochiamo proprio male e il team sembra quasi spaesato e non siamo alla prima di campionato.....

Noodles ha detto...

L'unica valutazione che mi sento di aggiungere è che avevamo un manager che si faceva prendere a pallonate in Europa, ma che dettava abbastanza legge in patria. Ora ne abbiamo uno che si fa prendere a pallonate di là, in Europa,...e pure di qua, in patria. Bel cambio.

Secondo Premio ha detto...

Secondo me, la prova di Navas non è stata così scadente..forse è quello che nei 90 minuti si è visto di più.
Fernandinho non ha fatto una gran partita, ma mi è parso di vedere che è stato migliore di yaya.
Io, avrei messo Alvarone dall'inizio e dato spazio a Kolarov.
Detto questo, sono molto amareggiato per l'impotenza dimostrata, ma come non mi sono sentito su una corazzata dopo il derby, non mi sento in una bagnarola ora.
Ho fiducia nel mister, e nell'organico. Un po' meno nella dirigenza e nel modo di spendere i soldi, su questo non ci piove, ma sono sicuro che le cose miglioreranno
Saluti citizen

Noodles ha detto...

Dimenticavo di fare un'altra valutazione, condivisa via sms con Dario. Mentre ci stanno facendo il culo, inquadrano la panchina con Silva che ride di gusto. Ecco un altro motivo per cui credo che questo sia un gruppo di finti grandi giocatori. Uno dei suoi leader che ride, mentre i compagni sprofondano. Silva, dico a te, sei un idiota.

alakai ha detto...

Sono con dario e noodles e io sono di quelli che non ero contento di mancini non so cosa pensare o dire con mancini a pallonate con pellegrini da vergognarsi tanto e vero che dopo il post sono andato al cinema davvero...sotto assedio neanche a farlo apposta:-)...pessimo film. A parte gli scherzi senza anima senza cuore senza idee e giocavamo in casa peggio di cosi buonanotte. Silva andrebbe multato sarebbe un bel segnale ma il ns sceicco e khaldoon ma non ci sono mai???? Lo sceicco del psg fra poo e anche da maria de filippi

Anonimo ha detto...

Colpa di Mancini pure questa volta, vero? Ma Pellegrini dopo Plzen ed il derby non era il fautore di una nuova epoca? Il girone lo si passerà (Cska e Plzen fanno pena e compassione), ma la realtà è che certi giocatori sono sopravvalutati e che aveva ragione Mancini: una squadra disabituata a vincere ha il necessario bisogno di investire pesantemente sul mercato ad ogni sessione, altrimenti il gruppo non avrà stimoli sufficienti e si sentirà appagato. Prova ne è Hart, prova ne è Silva (ridicolo che rida in panchina mentre i suoi compagni vengono presi a pallonate), etc. Quest'anno la società (contrariamente all'anno passato) ha investito regalando al tecnico tutto ciò che voleva, ma ha preso giocatori sopravvalutati, amici del tecnico (Demichelis), o non in grado di fare la differenza. A completare ciò la scelta di un allenatore che in carriera non ha mai vinto una beata fava alla veneranda età di sessant'anni, quando i colleghi si ritirano dopo una carriera di successi.
Un lato positivo, però, c'è: Pellegrini quando era al Real perse 2-6 in casa contro il Barça di Guardiola. Adesso ha dimezzato le distanze.
Ripeto, il girone lo si passerà per l'indecenza delle avversarie, come la Premier la si potrà vincere per la manifesta inferiorità delle avversarie (United lo abbiamo già visto ridicolo, Chelsea a livello di gioco imbarazzante con Mourinho in panchina, Tottenham ancora acerbo e poco cinico e Arsenal pronto a crollare nel momento decisivo come sempre) non certo per nostra superiorità.

Anonimo ha detto...

ciao ragazzi...vi seguo sempre anche se non sono un vostro compagno di "merende" nel senso che non tifo City, però ho la passione come voi per il calcio...volevo fare una considerazione, fatta ieri sera con un amico tifoso del Psg...peso che il vostro problema siano i soldi, quando paghi e strapaghi certi giocatori è chiaro che vengano solo per uno scopo, il denaro...e questi poi sono i risultati, al Psg è lo stesso, al Real in questo momento idem, al Chelsea pure (Anche se essendoci un gruppo storico che è stato li anche quando non si vinceva niente la mentalità di lottare c'è, ma appena Terry, Lampard, Cech, Cole se ne andranno li vorrò vedere-infatti Mou sta lottando per i loro rinnovi...) percui non mi trova d'accordo Mancini sul fatto che ogni anno bisogna investire massicciamente sul mercato, il BVB o lo stesso Bayern non mi pare investano massicciamente ogni anno, (quest'anno il Bayern ha speso 35mln per Gotze e 20 per Thiago)...ma bisogna prendere i giocatori giusti, che vogliano davvero lottare per la maglia e come si capisce?offrendogli un progetto e soldi "adeguati", se chiede di più allora si vede che non gli interessa il progetto ma solo la grana...poi anche io non capisco la scelta di Pellegrini,capisco cambiare Mancini, ma almeno con qualcuno che abbia più esperienza, non meno esperienza e per di più neanche giovincello...
chiudo dicendo che anche la PL come uno di voi ha detto invece, non è detto che la si vinca...tolto lo United in oggettiva difficoltà (e che sia una nuova era?) ma l'Arsenal quest'anno mi sembra maturo, magari crolleranno fisicamente più avanti, ma i punti fatti ad inizio campionato sono sempre importanti,senza contare che hanno diversi giocatori titolari fuori-e da considerare che il gruppo non è stato toccato in estate con l'aggiunta di Ozil (e scusate se è poco) e Flamini preso a zero ma con una grinta da far invidia...io li vedo pronti...il Chelsea vero gioca da schifo, ma è sempre una brutta bestia...e il Tottenham può essere la sorpresa...ci sarebbe pure il Liverpool, che con Suarez guadagna non poco in fatto di pericolosità...direi che se il City vincerà la PL non sarà per mancanza di concorrenza (come lo scorso anno per lo United) ma perché avrà lottato con tanta concorrenza...meglio no?!
M:

Lele ha detto...

Ragazzi, calma. Capisco tutto, perchè ancora caldo, ma calma.
Che non potesse essere "colpa" di Mancini era fin troppo ovvio, non esistono allenatori buoni per vincere una competizione e altri buoni per vincerne altre, esistono allenatori che cercano di arrivare a vincere le partite (e quindi magari anche tornei) attraverso lo sviluppo di un gioco. Mancini era senza dubbio uno di questi, ma lo è anche Pellegrini, come lo è Pep, Klopp, Wenger, Ancelotti, e come lo sono tanti altri. E non voglio dire che siano tutti uguali. Ma non era e non è l'allenatore il problema. Il problema è la società. Sì, la società che consente a dei signori lautamente pagati di sentirsi talmente fenomeni di riuscire a fare quello che hanno fatto tante volte, lasciarsi brutalizzare dalla furia degli avversari mentre si specchiano nella loro presunta bellezza. Sì presunta, perchè puoi essere stato pagato quanto vuoi, ma è sul tappeto verde che pesi il tuo valore, come uomo e come giocatore, e lo sappiamo già, dei nostri 22 solo Yaya e Carlos sono/erano dei top, gli altri sono più o meno bravi. Speravo che giocare lo scorso anno contro il Real fosse utile, speravo che i nostri si illuminassero (prima di imbarazzo e poi di voglia di emulare) nel guarda quei fuoriclasse furiosi (anche troppo) che aravano il prato per la foga che ci mettevano. E invece no. E signori, questi giocatori sono gli stessi (alcuni almeno) che per avere la testa del Mancio hanno sacrificato una Coppa, e questa società...glielo ha lasciato fare. Qui non c'entra più Mancini o non Mancini, potevi cambiarlo certo, e Pellegrini non è una cattiva scelta, ma dopo quella finale di FACup dove mettere al muro quelle mezze tacche per rendere chiaro loro che qualunque allenatore ci fosse stato poi, loro non potevano più permettersi tale supponenza. La stessa supponenza che oggi rivedi in tutti quelli che sono arrivati, hanno fatto bene, si sono seduti sugli allori, e non sono più migliorati, anzi sono regrediti (e penso a Clichy, al Kun, a Silva), cosa che non può dirsi per i Nasri o gli Dzeko che livelli altissimi non li hanno mai raggiunti.
A conti fatti passeremo il girone, CSKA - Plzen sono imbarazzanti, e nella seconda fase non mi sorprenderei se riuscissimo a sorprendere qualcuno, quindi come risultati resto ottimista. Anche in Premier devo dire di condividere quanto appena scritto, il livello mi sembra molto basso, con i cugini alla deriva generazionale, Chelsea ovviamente senza gioco con Mou, e le uniche a mostrare belle cose sono squadre che hanno dato ampia dimostrazione di sapersi sbriciolare sul più bello. I risultati sono alla portata, ma davvero, non è questo il punto, non oggi.

MF ha detto...

La colpa è senz'altro della società e delle sue ultime due campagne acquisti! Se penso all'estate 2012..siamo campioni d'Inghilterra, confermiamo e copriamo di sterline il manager che ci ha fatto trionfare, quindi si dovrebbe avere fiducia in lui.. Chiede come rinforzi Thiago Slba , De Rossi e RVP.. Ok, costosissimi..ricordo che Dario mi aveva ripreso dicendomi che così era troppo facile vincere..;-) ma se poi spendiamo il triplo per Sinclair, Garcia, Rodwell e dopo Navas, Fernandihno ecc non era meglio fare le follie due anni fa?!?
Senza parole.. Quest'anno sarà dura vincere la Pemier secondo me.. Senza rinfocolare la polemica Mancini/Pellegrini sono convinto che col Mancio invece l'avremmo vinta facile..ma ciò ormai non conta, nulla è compromesso.. La Premier si può vincere e in Champions alla fine passeremo, e dagli ottavi in poi in ogni caso ce la giocheremo con tutti! Forza City!!!
Ps Silva vergognoso!!

Giovanni ha detto...

E proprio ieri sera il Mancio ha fermato la Juve (che ha ripreso ad essere sostenuta dagli arbitri, soprattutto in Italia) con una squadra di giocatori modesti, e con un grande campione, mai domo, quale Drogba.
Quello che è successo al City dopo il 13 maggio 2012 non lo abbiamo mai capito, e, almeno personalmente, continuerò a non capirlo. Condivido MF, se si doveva spendere tanto perché non farlo seguendo le indicazioni del mister che aveva vinto? Vorrei però fare una considerazione di carattere più generale che riguarda la società. Per vincere, oltre ai soldi, servono tradizione e continuità. La tradizione del City è splendida dal punto di vista "romantico", ma non è quella di una squadra vincente. Solo in questi anni si è cominciato a vincere sistematicamente e a costruire la possibilità di una tradizione vincente che permetta col tempo di stare, anche con meno soldi, sempre a grandi livelli. Però occorre anche continuità, e per averla bisogna investire sui giovani e su calciatori che ogni anno abbiano gli stimoli giusti. Il City ha troppi giocatori sopravvalutati e in calo di motivazione. Tra l'altro nell'ultima stagione Mancini ha dovuto fare i conti con la bollitura di Silva e quella per stanchezza di Ya-Ya. Secondo me, a prescindere dalle qualità di Pellegrini (che deve però dimostrare di essere un vincente), andava confermato il mister ed andavano cambiati più giocatori. Rimane l'impressione di scarsa strategia. Però è anche vero che noi siamo qui a giudicare dalla Tv e da Internet e non possiamo sapere cosa effettivamente combinino il gatto e la volpe spagnoli...Speriamo in un'evoluzione positiva.
Ciao a tutti.

Marco D. ha detto...

Giovanni ha toccato secondo me un punto fondamentale, tradizione e continuità, non certo raggiungibili in poco tempo. Non voglio dare alibi alla prestazione di ieri sera, non voglio fare l'avvocato di nessuno, certo non ci si inventa grande squadra in poco tempo. Noi non siamo ancora grande squadra, sicuramente nemmeno il PSG che ha dominato ieri sera, forse abbiamo effettivamente giocatori sopravvalutati, eppure a me alcune risposte ancora sfuggono.
Le papere a ripetizione di Hart ad esempio, perchè non succedeva 2 anni fa (o molto meno)? Perchè il Kun non trasforma più tutto quello che tocca in oro? Lo so sono domande stupide, ma forse servono a mettersi in discussione.
Io sono, anzi voglio essere ottimista, le somme le tireremo + avanti, in PL dopo Natale e in CL a marzo, allora si vedrà.
Poi mi perdoneranno i Manciniani, ma pur consapevole che non era lui l'unico problema (e i risultati in primis lo dimostrano), io ero e sono contento del cambiamento, dico solo che serve stabilità, la società che anche molti di voi hanno tirato in ballo deve avere i coglioni di credere nelle proprie scelte nel tempo.
Pellegrini non è Alex Ferguson ma Alex Ferguson non si è presentato dai cuginastri vincendo e giocando alla grande.
Io sono fiducioso che arrivino anche i risultati se abbiamo il coraggio di dare continuità

Secondo Premio ha detto...

Boh, io sarò una voce fuori dal coro ma...la premier è tutt'altro che facile e non la sento "a portata di mano" ed il girone prima bisogna passarlo.
Abbiamo giocato contro una delle top3 d'Europa e la differenza si è vista; consideriamo poi che a loro mancavano 3 titolari.
Detto questo non capisco perché con una settimana si passi dalle stelle alle stalle così. È da un bel pezzo che al city è pieno di mercenari, anzi, non mi sarei stato affatto sorpreso se fosse arrivato Ibra. Purtroppo oggi il calcio è questo: psg, ecc...e l'ho visto anche dalle mie parti a livello dilettantistico.
La mentalità di top team non c'è, ma quando ci sono soldi a pioggia e si punta solo sui nomi, al massimo si può vincere qualche titolo nazionale. Non me ne vogliate, ma da mastro ciliegia queste cose non me le ricordo, se pellegrini perdesse uno dei primi derby 5-1 non vorreste la sua testa??
Io penso che i traguardi si raggiungono piano piano e mettere in discussione un allenatore al 2/10 non è il metodo migliore.
Saluti citizen

Francesco ha detto...

Anonimo, ma cosa dici? Questa è la Premier più scarsa degli ultimi dieci anni. Le prime tre dell'anno passato hanno cambiato allenatore, lo United ha chiuso un'epoca, il Tottenham ha cambiato ben quattro/cinque giocatori nella formazione titolare. Il Chelsea è un'accozzaglia di mezzepunte messe lì a casaccio gestita dall'allenatore più difensivista del pianeta, con una difesa vecchia e logora. L'Arsenal (che oggi tolto il derby con gli spurs ha affrontato tutte squadrette) tolto Ozil è la solita squadra, con un Ramsey oggi super, ma che come sempre nelle partite importanti crollerà. E il Liverpool? Vabbè se adesso pure i reds sono da titolo cambiamo sport... Una Premier così facile non si vedeva da tempo, abbiamo la squadra migliore in patria, il problema è che è gestita da uno che in carriera non ha mai vinto nulla...

Matteo ha detto...

Ciao ragazzi,
ammetto che mi mancate, sono un Manciniano di ferro e seguo Roberto ovunque vada.
Non voglio parlare per elogiare Mancini.
Ma se guardate bene il tabellino della partita di ieri è agghiacciante.

Qualcuno mi spiega il senso delle tre sostituzioni?

Perchè Silva deve partire dalla panchina? A meno che non sia disponibile poi è normale che si metta a ridere (per quanto "maleducato" sia)

Perchè sul 3-0 si toglie una punta per una punta e si mette Silva al posto del Kun e Milner al posto Nasri?

Se poi pensate alla quantità imbarazzante di reti subite dal City, fate voi...ricordate nel 2012 a fine anno quante reti aveva subito il City.
A ottobre Pellegrini ne ha già subiti di più quasi...

Tutto questo non ha senso, se posso dire la mia quando un allenatore a 60 anni non ha ancora vinto niente (e le sue occasioni le ha avute) è segno che non è un vincente.

Ripeto non voglio parlare di Mancini perchè starei ore a spiegarvi perchè secondo me aveva dimostrato attaccamento, competenza e mentalità.

Infine mi spiace da morire per i tifosi, che tutt'oggi per quanto sia costretto a seguire il Galatasaray, mi sono rimasti nel cuore come nessuna tifoseria mai, ma godo per quelle due merde spagnole che hanno voluto fare i loro interessi anzichè quelli dei tifosi e della società (che per quanto discutibile non si è mai tirata indietro).

UN ABBRACCIO A TUTTI MI AUGURO DI RIVEDERVI A MAGGIO A FESTEGGIARE QUALCOSA COME DUE STAGIONI FA... (BEGIRISTAIN E SORIANO ESCLUSI)

P.S. ROBERTO QUESTA PREMIER 2013/14, A DICEMBRE L'AVREBBE GIA' VINTA.

Anonimo ha detto...

Tra me e me mi sono promesso di non commentare a caldo le partite del City. Meglio il giorno dopo.

Rimangono i tre palloni presi dalla squadra campione d'europa in carica. Squadra già collaudata negli ultimi 3 anni ed ancora più forte quest'anno...
Di ieri l'unica cosa buona la rete di Negredo per la differenza reti +1 sul CSKA...
Gli errori sono a monte. Spendere una vagonata di soldi per Fernandinho, Javi García, Negredo, Jovetic, Nasrì, Kolarov, giocatori che al massimo sono 1/4 di quei famosi top player che dovevamo prendere ogni estate (Isco, De Rossi, Cavani, Ibrahimovic, Tiago Silva,...).
Affidarsi poi a Pellegrini, un perfetto famoso perdente di successo. Miracoloso con il Villareal ma mai con qualche trofeo, miracoloso con il Real Madrid ma sempre dietro il Barca, molto miracoloso con lo sconosciuto Malaga ma sempre senza trofei alzati.
Quindi non era meglio continuare con il Mancio, che sì i suoi errori li ha fatti, ma che ci faceva vincere?
Dal Barca abbiamo preso due perfetti incompetenti (Ferran Soriano & Txiki Begiristain). Spero nelle loro dimissioni a fine campionato... e poi una campagna acquisti sensata...

Alex Bevilacqua - MCTID

Anonimo ha detto...

@Francesco...io non ho detto che la PL sia competitiva in senso assoluto, ho detto che le squadre di vertice, per motivi diversi (tranne onestamente lo United) hanno tutte la possibilità di vincere, non vedo come sia possibile che il City la vinca facile (come qualcuno qua sostiene) la PL...è una possibilità che la vinca, ma non una certezza, proprio perchè come dici tu, ha cambiato allenatore, vedo una squadra costruita abbastanza a caso e senza nerbo, cosi come il Chelsea che ha la "fortuna" di avere Mou che conosce l'ambiente, la PL e in poco tempo riesce a far rendere i giocatori, non dando gioco ma agonismo...l'Arsenal avrà anche affrontato squadrette...ma mi pare che il City abbia lasciato punti a Cardiff, a Birmingham, pareggiato contro lo Stoke (e l'Arsenal ha vinto e a Swansea non so quanti faranno punteggio pieno)...il campionato mica lo vinci battendo solo le grandi,lo vinci soprattutto battendo le piccole e le medie...poi una visione del calcio tua secondo me un pò limitata...già uno che dice tolto Ozil è sempre la stessa, a livello di giocatori indubbio, (a parte che c'è anche Flamini che in questo momento sta giocando molto meglio anche del solo Fernandinho, e ha portato nella squadra la cattiveria che il City non ha ad esempio)...poi Ramsey e Wilshere se non saranno fermati da infortuni come è successo negli ultimi 2 anni, hanno furore agonistico e piedi buoni...inoltre ora hanno fuori Arteta(appena rientrato),Walcott,AOC,Santi e Podolski...poi magari crolleranno, ma non li vedo inferiori a City,Chelsea, ad esempio...e molte volte basta un solo giocatore, vedi Ozil, per far funzionare la macchina...pensa al solo RVP lo scorso anno che ha fatto vincere la PL a quelli dello United...senza RVP non l'avrebbero mai vinta...se è il giocatore giusto, ne basta uno per fare la differenza...altrimenti scusami ma il Real avrebbe dovuto stravincere gli ultimi campionati e CL...(essendo sulla carta anche più forte del Barca)...poi il City avrà una squadra forte sulla carta, ma come dice qualcuno qua, poi sul tappeto verde devi anche dimostrarlo...

M.

Francesco ha detto...

Appunto, @Anonimo, i punti con le piccole si sono persi proprio per l'incapacità dell'allenatore e per la sopravvalutazione di certi giocatori. Le nostre rivali quest'anno hanno tutte dei problemi, compreso l'Arsenal che dietro balla se attaccato in un certo modo.
Appunto bis, l'anno scorso è stato lo United a tenere un ritmo insostenibile per chiunque in Premier grazie soprattutto ai goal di Van Persie ed alla mentalità di Ferguson, non certo il City a perdere il campionato. O meglio fino a marzo si era lì a provare di combattere a sei/sette punti da loro, poi in società han deciso di sfanculare il Mancio mettendo la squadra nella possibilità di ammutinare il condottiero, tanto sapevano già che lo avrebbero cacciato. E per questo atteggiamento dilettantistico della società e infantile dei calciatori si è sacrificata un'altra FA Cup da mettere in bacheca.
Ripeto, aveva ragione Mancini (uno che da una vita è nel mondo del calcio, non certo come Soriano abituato solo nel mondo degli aerei...) quando diceva che se una società non è abituata a vincere deve investire bene sul mercato, aumentando la concorrenza altrimenti i calciatori si siedono sugli allori e non hanno più fame. Solo che se lui chiedeva Hazard gli compravano Sinclair, se Pellegrini chiede Navas glielo prendono e fa queste figure barbine...
Il problema è che ci si è affidati alle persone sbagliate (dirigenti, allenatori e alcuni giocatori) nel momento più importante della storia del City...

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
Che bello questo scambio,educato e civile di considerazioni...aggiungo la mia un po' in controtendenza...ho sempre seguito Il Mancio ovunque però qua è ora,al momento,di girare pagina...la strada nuova e' stata tracciata. Sono state fatte delle scelte precise..diciamo che i grandi capi hanno passata la palla hai due spagnoli che ,in maniera a loro idonea, hanno iniziato con scelte e acquisti a tracciare una nuova strada....siamo ad ottobre...non esageriamo con la disperazione anche se dubbi e pensieri crescono in noi ,continuiamo a credere senza farci troppe domande, in quest strada e ancora per qualche momento in questi giocatori...credo che da loro,e solo da loro,possa venire quel salto di qualità che tutti aspettiamo soprattutto come MENTALITÀ'.......poi naturalmente allenatore e società svolgono funzioni chiavi ma in campo scendono loro...chiedo a gran voce FIDUCIA per i ragazzi! Sarò' comunque il primo a chiederne la testa se non faranno qualcosa in più....

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
Scusate ho riletto solo ora il mio intervento scritto un po' di fretta...ho infilato una virgola da analfa e beta che blocca un pensiero...spero sia comunque chiaro il senso dell'intervento! Ciao a tutti

luca ha detto...

ragazzi ieri sera è la partita è andata male anzi malissimo.1: erano 5 anni che il city non perdeva 1 partita in campo internazionale.2: hart ma sapete quanti punti ci fa perdere con le sue papere? 10 punti minimo. 3: siamo passati da essere la difesa meno battuta ha prendere 3 gol da tutti compreso squadre neo promosse. 4: ci siamo esaltati perchè abbiamo vinto il derby 4 a 1. ragazzi ma avete visto lo united come è conciato? 5: pellegrini deve cosi lavorare e da quanto mi risulta i tifosi già rimpiangono il mancio.

setteblu ha detto...

Quasi tutti su questo blog hanno osannato la scelta di Pellegrini????????
Amico, non direi proprio.
Io non giudico MP per ora. È troppo presto

setteblu ha detto...

Ciao M:, grazie della visita. Condivido molto di ciò che scrivi....

setteblu ha detto...

Ciao Giovanni, io non voglio vincere. Voglio partecipare e noi in Europa semplicemente non esistiamo. Tradizione vincente o meno, ciò è inaccettabile. La tradizione non ce l'ha nemmeno il PSG ma i francesi si fanno onore però....

Stipe ha detto...

scusate se non è il post dedicato, ma vorrei dare il mio pronostico per la prossima partita ora: ManCity-Everton 2-1 Aguero

Marco D. ha detto...

Ragazzi sto partendo ora x Manchester, domani sarò alla et in ad. Posto anch'io ora il pronostico.
City 2 - 0 Everton
PM: Silva

Denis80 ha detto...

Date pure del ridicolo a Silva,ma l'assist per Negredo,il passaggio che ha portato al rosso non sono cose da niente,e se quella palla fosse andata 15cm più in basso non so cosa sarebbe successo...Può anche fare un Oktober Fest in panca ma viene pagato per giocare. È siuramente sbagliato il suo comportamento,ma attaccare il nostro miglior giocatore é eccessivo. Aguero fa seconda punta anche no.