7.11.13

La prima volta



Finalmente il City si comporta in Europa come vorremmo: con una scintillante vittoria all’Etihad contro il CSKA (5-2) i blues hanno messo il sigillo sul passaggio del turno mettendo entrambi i piedi agli ottavi di Champions League. Non era mai successo nella nostra storia. El Kun Sempre Sia Lodato e Alvarone La Bestia hanno siglato rispettivamente una doppietta ed una tripletta, giocando una sontuosa partita. Le note positive non sono finite: avendo passato il turno ad inizio novembre, Manuel Pellegrini avrà ora la possibilità addirittura di fare un po’ di turnover in Europa, lasciando a riposo qualche titolare per mantenere l’energia necessaria a cominciare la rincorsa in campionato; proprio i mesi di novembre e dicembre (con Tottenham, Arsenal e Liverpool da ricevere nel nostro fortino) saranno molto importanti per definire i nostri obiettivi e le nostre ambizioni in Premier League.

Manuel Pellegrini ha confermato la fiducia a Costel Pantilimon tra i pali. La sensazione è che se il portierone rumeno non commetterà errori madornali (l'altra sera solo un brivido in un’uscita nella prima frazione) resterà portiere titolare fino alla fine della stagione. Difficilmente Joe Hart potrà togliersi di dosso i patemi, soprattutto psicologici, della prima parte di stagione. In difesa il solito toro Zabaleta è stato affiancato da Martin Demichelis (lento anziché no), Matija Nastasic (un po’ di turnover con Lescott pare brutto?) ed un inguardabile Clichy. Ho visto la partita insieme a Noodles ed il saggio del gruppo mi ha fatto notare un aspetto importantissimo: questa squadra gioca sostanzialmente come quella di Mancio, sia come schemi che come ritmi di gioco, imponendo la stessa filosofia di lungo possesso palla. Il motivo per il quale prende più reti non è dovuto ad un maggiore sbilanciamento tattico ma solo perché rispetto alla difesa monstre del Mancio, ben 3-4 giocatori non assicurano più lo stesso livello di rendimento: Joe Hart, Vincent Kompany (sempre rotto, ormai), Gael Clichy. Joleon non gioca praticamente più e Mattia sta crescendo senza però dare l’idea di essere un incontrastato leader morale del pacchetto difensivo. Sono d’accordo con Noodles, non so voi.

Fernandinho ha giocato la sua solita solida gara ed è sostituito a metà partita da James Milner, giusto per dargli il riposo meritato dato l’impiego costante. In avanti la squadra ha dato spettacolo: Yaya, Silva e Nasri hanno intessuto una serie di trame di gioco che sembravano quasi telecomandate. El Kun ed Alvarone sembrano la coppia perfetta: il divino argentino è in stato di grazia e il bestione si sta dimostrando degno del calcio inglese e di un grande club. Avrà notato, il caro Edin Dzeko, come pur cambiando allenatore le gerarchie non si modificano: lui non è una prima scelta. La Bestia di Vallecas è arrivato in punta di piedi, si è allenato alla grande ed ora è il centravanti titolare della squadra, a suon di goal, assist, ottime prestazioni ed una garra atomica.

Guardiamo avanti con fiducia ed affrontiamo ora le partite di campionato con concentrazione totale. Sono proprio curioso di vedere dove saremo a fine dicembre.


4 commenti:

Lloyd ha detto...

Non sono d'accordo sul discorso legato alla difesa. Certamente aver hart in queste condizioni incide tanto. Ma, la coppia kompany - nastasic é una delle più forti d'europa, chi ha allenato il giovane difensorino sostiene che abbia molto potenziale. Un certo M che lo allenava alla fiorentina, sosteneva che avesse il potenziale per diventare addirittura il piu forte, e lo stesso sosteneva Franco Rossi (pace all'anima sua), anzi secondo il suo provocatorio parere nastasic già lo era il migliore. L'anno scorso ha giocato titolare, e bisogna dargli un po di merito, visto che il reparto difensivo è stato il migliore. Al momento joe non è in forma e vincent non ha mai giocato, zaba è sempre zaba, ma certamente serve un terzino forte al posto di kolarov/clichi. Il nostro difensorino si é fatto infinocchoare da un rampante robben in cl, voglio dire, errore abbastanza comprensible, e ha giocato la quasi totalità della stagione con super lento garcia e super lentissimo demichelis, senza un terzino (a parte rare prestazioni di kolarov) e con un portiere insicuro, certamente causa una pesante sudditanza psicologica. Senza considerare che le trame difensive da coppia centrale si migliorano con l'esperienza (cosa sostenuta da nastasic stesso), e non ricordo molte partite lo scorso anno con j.garcia difensore. Il mio modesto parere é che con un portiere decente e kompany, torneremo a vedere ottime partite dal punto di vista difensivo. Almeno è ciò che spero :)

setteblu ha detto...

Cioè: in realtà sei d'accordo con me. Hart non è all'altezza, Clichy nemmeno, Kompany non c'è mai è Nastasic sì, è forte ma non può essere lui, a 20 anni, il leader della difesa. Lo sarà in futuro? Probabile, non oggi però.

Denis80 ha detto...

Benissimo,stiramento polpaccio per Silva, 3/4 settimane...

alakai ha detto...

Dario ti ho mandato un e mail l hai letta? Perche io ho problemi col pc fammi sapere ciao