27.12.13

Giù il cappello!


di Cioccio
Giù il cappello davanti alla nona vittoria dei Citizens su nove gare disputate all'Etihad! Dopo i Cugini di Campagna, l'Everton. il Tottenham e l'Arsenal, anche il Liverpool cade sul nostro prato. 37 reti segnate e solo 6 subite. Battuto il record degli Spurs, che nella stagione 62/63 erano andati a segno 36 volte nelle prime 9 gare casalinghe. E' la dura legge dell'Etihad.
Giù il cappello davanti al Liverpool che è venuto all'Etihad per giocare a calcio, per provare a portare a casa i 3 punti. Nessuno ci ha fatto soffrire come i Reds a Manchester quest'anno. Gli uomini di Rodgers sono venuti a casa nostra e sono entrati in campo senza chiedere permesso. Un atteggiamento che avrebbe meritato qualcosa in più di quanto raccolto dai rossi di Liverpool. Le due squadre hanno dato vita ad un incontro memorabile, un inno al calcio, una partita giocata ad un ritmo altissimo, con continui ribaltamenti di fronte.
Giù il cappello davanti a Capitan Kompany! Il nostro leader si è fatto valere in tutte le zone del campo. Ha difeso alla grande contenendo insieme, a Lescott e a Fernandinho, quello che è in questo momento uno degli attaccanti più forti al mondo e sicuramente il più forte della Premier League: Luis Suarez. Ha fatto vedere i sorci verdi a Skrtel su ogni calcio piazzato e ha siglato la rete del pareggio in un momento molto complicato per i nostri ragazzi che erano sotto di un goal. Grazie Capitano!
Giu il cappello davanti a capitan Suarez! L'uruguaiano è l'uomo in più del Liverpool. Nonostante non sia stato devastante come negli ultimi incontri (veniva da 19 reti in 12 partite) è stato l'ispiratore di tutte le occasioni dei Reds. Suo l'assist per Sterling fermato da una decisione imbarazzante del guardalinee quando era solo davanti ad Hart. Suo l'assist per il duo Sterling-Coutinho in occasione della rete del vantaggio del Liverpool. Suo l'assist per Sterling che ha clamorosamente sprecato l'occasione per il pareggio. 
Giù il cappello davanti agli spagnoli! Jesus Navas, insieme al solito Zabaleta, ha imperversato sulla fascia destra, ha colpito il palo nella fase iniziale dell'incontro, ha smarcato di tacco Zabaleta in mezzo all'area avversaria ed ha messo con un assist millimetrico Alvarone davanti a Mignolet per la rete del definitivo vantaggio dei Citizens. Silva ha fatto il mago come sempre. Il Merlino dell'Etihad è stato sempre al centro del gioco degli uomini di Manuel regalando i soliti lampi di classe al popolo blue. Standing ovation per lui quando è uscito poco prima del termine della gara!
Giù il cappello davanti al cuore di Fernandinho, Zabaleteta e Yaya! Il brasiliano ringhiante ha dato l'anima, contribuendo alla manovra offensiva, aiutando la difesa a contenere lo straripante Suarez e fermando le ripartenze dei Reds. Zabaleta, in campo anche se non al meglio, ha voluto esserci nonostante il rischio di una ricaduta del recente infortunio; e c'è stato eccome! Yaya ha fatto sentire il suo peso e la sua classe in mezzo al campo. Ha provato anche ad andare a segno ma questa volta senza fortuna. Tutti e tre immensi.
Giù il cappello davanti a Joe Hart! Il nostro numero uno è tornato protagonista salvando i nostri pali in 2 occasioni su Coutinho e su Johnson. Ha saputo riprendersi dal momento più difficile della sua carriera, è stato capace di accettare la panchina e attendere di nuovo il suo turno. Manuel ha avuto parole al miele per lui: "Sono molto contento di Joe, non solo della prestazione di ieri ma di come ha giocato in tutto l'ultimo mese. Penso che fosse giusto per lui un periodo di pausa: non era in un grande momento e aveva giocato tutte le partite negli ultimi tre anni. A volte è giusto fermarsi."
Giù il cappello davanti ai Citizens!

9 commenti:

setteblu ha detto...

Concordo al 100%. Partita bellissima e vittoria fondamentale. È giusto dire che l'arbitro ci ha graziati nell'episodio del fuorigioco (ridicolo) e pure sul rigore richiesto dai Reds nella ripresa; Suarez si è tuffato un po' ma Joleon l'ha praticamente denudato.
Grande tutta la squadra: battere in rimonta questo Liverpool è un'impresa.
Menzione d'onore a Joe Hart e Vincent Kompany.

Lino1672 ha detto...

Grande partita e grande cuore!
come ho detto già qualche tempo fa il titolo ce lo giochiamo con Arsenal e Liverpool che tralaltro ha un grande allenatore.

Alessandro Bevilacqua ha detto...

Il mio punto di vista:
La nostra squadra stanchissima dopo la partita. Lescott inguardabile, fesserie su fesserie (sul gol preso ovviamente era lui ad aver perso l'avversario...).
Una volta tanto c'è andata di culo! Non abbiamo meritato al 100% ma mi sembra pure giusto che quando sbagliamo noi lasciamo sempre i tre punti.
Da come la vedo io adesso dobbiamo "guadare il fiume" partita dopo partita e magari rimanere sempre li appostati.
Teniamo presente che nelle prox partite dovremo giocare semre in trasferta contro i Rags, Everton, Reds, Gunners. Delle grandi solo "zerotituli" verrà a casa nostra.
La storia di questo campionato bisognerà farla in trasferta...

MCTID

setteblu ha detto...

Se Lescott fosse stato inguardabile come dici avremmo preso 5 goal. Certo che ha sofferto avendo di fronte l'attaccante in questo momento più forte e più in forma del mondo ma mi pare che lui e Kompany siano riusciti a reggere degnamente la sfida del puntero uruguaiano.
Ieri Suarez ha giocato una grande partita ma non ha segnato: forse un caso o forse no.
Non mi pare che altri difensori al suo cospetto abbiano fatto meglio di Lescott, considerata la media goal del Pistolero.
Quando giudichiamo le prove dei nostri giocatori, un po' più di attinenza alla realtà non guasterebbe. Altrimenti torniamo al solito discorso: siccome abbiamo speso tanto dobbiamo vincere tutte le partite 6-0 senza concedere all'avversario di passare la metà campo.
Sul resto concordo: il titolo lo si vince fuori casa.

Kuspide ha detto...

Grande sintesi Cioccio! Concordo in pieno con l'analisi: onore ai reds che sono venuti ad etihad a giocarsela ma grande City davvero. Vittoria per me meno roboante ma piu significativa di quella con i gunners. Ieri abbiamo sofferto, recuperato e gestito la situazione da squadra matura. Ragazzi Suarez in questo periodo è un'ira di Dio in grado di ridicolizzare chiunque nell'uno contro uno. Lo ha fatto anche con Zabaleta nel primo tempo, non prendiamocela troppo con lescott e guardiamo ai numeri. Ieri di fatto non ha segnato, e il merito è della nostra difesa.

Noodles ha detto...

Un Cioccio sontuoso, al pari del City di questi tempi. Certo che se Arsenal e Chelsea non avessero vinto sarebbe stato meglio. Un po' di amaro in bocca....

Achille ha detto...

Cioccio 100%
Non sono un esperto di blog calcistici ma credo che un'analisi così tecnicamente "onesta" sul match è raro trovarla in un blog che teoricamente un po di parte dovrebbe esserlo.
Felice e orgoglioso di farne parte.
Il Liverpool è sicuramente la sorpresa del campionato pur avendo una rosa inferiore non solo al City sta lottando ad armi pari con tutte le big. Credo cmq che alla fine è il Chelsea la squadra più da temere soprattutto se come sembra farà il possibile x rinforzarsi a gennaio. I bookmakers inglesi continuano a vederci ampiamente favoriti e x quanto anch'io mi sento tale tutti questi incontri ( tranne il Chelsea )in trasferta con le più forti nel girone di ritorno anche a me preoccupano un po.

Alessandro Bevilacqua ha detto...

raga quella è la mia considerazione. Io continuo a vedere Lescott come l'anello debole della nostra difesa che per l'ennesima volta non ha schierato quella titolare. Dovendo scegliere i centrali preferirei Demichelis a sinistra e Kompany a destra. Il fato vuole xò che una volta che rientra uno si sfascia un altro. E Lescott è sempre pronto a lasciare il segno...

Capitolo Suarez: è uno dei miei preferiti. Non ha fatto il salto di qualità e rimane un cannoniere solo ad anfield e con le squadrette... Se il Liverpool gli affiancasse un giocatore di livello o se lui solo si fosse nei reds di Benitez qualche anno fa...

Cmq oggi partita ancora più difficile di quella contro i Reds. Prevedo qualche cambio tra gli 11, sperando che il buon Alvaro non si sia fatto troppo male giovedì...

MCTID

Alessandro Bevilacqua ha detto...

ed ovviamente la Fox neanche oggi manda in onda la partita delle 16. Ovviamente a noi non rimane che lo streaming o vederci la differita alle 21...

Roba da pazzi

MCTID